Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 10 aprile 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

PATRONATI ITALIANI NEL MONDO - 75 ANNI INCA CGIL - PAGLIARO (PRES.INCA): "CON LE BATTAGLIE DELL'INCA E' CRESCIUTA LA CONSAPEVOLEZZA DELLA TUTELA INDIVIDUALE IN ITALIA E ALL'ESTERO"

(2020-02-19)

Libertà, Partecipazione, Uguaglianza e Universalismo: è nel contesto di  questi 4 principi che si sviluppa  la storia lunga 75 anni dell’Istituto Nazionale Confederale di Assistenza (INCA) intrecciata nei primi decenni alla faticosa opera di ricostruzione del nostro Paese ed al conseguente riscatto culturale, sociale ed economico.
Un impegno che porta  in sé i tratti dell’antifascismo ed i valori fondamentali dello stare insieme nel rispetto della libertà, dei principi democratici, nella solidarietà e nella tolleranza.

In tutti questi 75 anni l’Inca ha accompagnato significativamente, insieme alla Cgil, il processo di emancipazione del mondo del lavoro ed è al Presidente del Patronato, Michele Pagliaro, che ITALIANNETWORK/ ITALIALAVOROTV ha chiesto il significato più concreto dell'impegno, in prima linea,  del Patronato a vantaggio della tutela individuale, di ieri e di oggi,  dei lavoratori in Italia ed all'estero ma anche piu' in generale dei cittadini italiani e degli immigrati nel nostro Paese.

  "Sono 75 anni importanti perchè hanno segnato la crescita sociale e culturale di questo Paese.

  75 anni che hanno alimentato anche una cultura verso la tutela individuale, che abbiamo ricordato nella giornata odierna.

Nelle nostre sedi 75 anni fa - ricorda il Presidente dell'INCA -si insegnava a leggere e a scrivere. Oggi i bisogni sono profondamente cambiati, sono diversi, però la mission dell'INCA attiene sempre a quella che è la presa in carico dei lavoratori iscritti e non iscritti, dei pensionati, dei giovani, dei disoccupati per far crescere anche la consapevolezza verso la tutela individuale e,  spesso, le battaglie dell'INCA diventano strumento per estendere meglio con la tutela collettiva" afferma il Presidente Pagliaro, stigmatizzando "penso alle battaglie che abbiamo fatto nel recente passato per la tutela della salute, penso alle leggi per il trattamento minimo della pensione. Ma sono tanti gli esempi che in questi anni hanno contraddistinto l'azione dell'INCA che spesso è un'azione di contenzioso. Penso a tutta la partita della cittadinanza in Italia e all'estero, con i suoi tratti identitari forti che ritroviamo nella solidarietà,  le pari opportunità, la libertà, la democrazia, ma anche nella conoscenza che è l'elemento che in primo luogo restituisce la dignità alle persone.

E  sono anche i tratti che ci porteremo avanti nel prossimo futuro, e  che l'INCA sviluppa non solo nel nostro Paese, ma anche in Europa e nel mondo, perchè questa funzione mondiale dell'INCA è un altro tratto  che lungo questi anni abbiamo sviluppato seguendo l'emigrazione dei nostri connazionali in tutta Europa, in Australia, in America, ed anche nel Nord Africa, seguendo le migrazioni. Penso alla mission nordafricana, in Senegal,
Tunisia, anche Marocco, ma anche in  Albania e Romania. Sono sedi in cui stiamo sviluppando investimenti e stiamo determinando la nostra presenza che è  di vicinanza dell'istituto ai migranti.

In questi anni, Presidente, è cambiato l'atteggiamento degli istituti con i quali è correlata l'attività del Patronato ?

"Sicuramente noi abbiamo vissuto in questi anni gli effetti forse più concreti di quella che è comunemente definita la disintermediazione" afferma il Presidente dell'INCA. "Abbiamo avuto delle relazioni complicate con i vari ministeri, penso al Ministero del lavoro, e difficoltà con gli istituti, laddove oggi continua a prevalere la tendenza a scaricare sul patronato incombenze senza il minimo dialogo.

Oggi stiamo provando probabilmente una condizione politica diversa, nonostante tutti i limiti del caso, che ci permette però di dialogare. Il dialogo per noi è,infatti, fondamentale per sviluppare sinergie che possano  avvicinare le istituzioni ai cittadini. Un altro tratto, questo, della società moderna : la distanza che c'è fra le istituzioni e i cittadini. Noi come patronato contribuiamo a ridurre questa distanza.
Per noi dunque il dialogo è fondamentale - afferma il Presidente del Patronato della CGIL -  ed è una chiave di volta indispensabile per costruire la società del futuro, all'insegna dei diritti e della tutela, sapendo bene che poi c'è una battaglia più complessa, ovvero tutta la partita del welfare, non solo in Italia ma anche in Europa  e che  complessivamente  come CGIL stiamo portando avanti."

In questa complessità, riuscite a dialogare con un' utenza spesso molto diversa dal passato...?

"Sicuramente gli ultimi dieci anni sono stati caratterizzati da una destrutturazione di tutele e diritti, ma anche fisica." afferma Pagliaro. " Penso a tutto quello che è accaduto nel mercato del lavoro, il mondo del lavoro e' cambiato. Oggi le fabbriche non ci sono più, non ci sono più i grossi luoghi di lavoro, la nostra capillarità è ciò  che fa la differenza, non solo in Italia ma anche in Europa. Ad esempio, ci sono 20 milioni di cittadini europei, nati in Stati europei, che vivono in uno Stato europeo diverso da quello in cui sono nati. Tutto questo porta in sé una serie di problemi. Quindi, paradossalmente, non ci sono piu' le criticità della vecchia emigrazione, ma oggi la nuova emigrazione ha anch'essa delle difficoltà, perchè  nella stessa civilissima Europa spesso il dialogo fra gli Stati non è all'altezza della situazione.
Come INCA noi stiamo provando a dare delle risposte: penso al ruolo dell'INCA nel Regno Unito, a tutta la partita della Brexit che sta colpendo tanti migranti non solo italiani. Penso al nostro ruolo,  a quella vicinanza che c'è nell'ambito migratorio e che purtroppo in questo Paese è diventata costante,  ed è il tratto più odioso perchè oggi la migrazione coinvolge i giovani che vanno via e spesso sono le intelligenze migliori che lasciano questo Paese. Ma coinvolge anche i pensionati che spesso vanno via e vanno in aree a vantaggio fiscale, come la Tunisia, il Portogallo. Anche questo è un elemento su cui questo Paese dovrebbe riflettere !" sottolinea il Presidente del Patronato INCA, Michele Pagliaro. (19/02/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07