Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 29 maggio 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMPRESE ITALIANE NEL MONDO - EXPORT - AL VIA IL PIANO PER L'EXPORT - MIN.DI MAIO "NON C'E' TEMPO DA PERDERE . FARNESINA DARA' IL MASSIMO PER SOSTENERE L'IMPEGNO"

(2020-04-08)

Via al patto per l'export per "mettere in sicurezza gli imprenditori" e rilanciare il Made in Italy, adeguandolo al nuovo mondo segnato dal Coronavirus. E allora più e-commerce, maggiore digitalizzazione e 'fiere virtuali' aperte 365 giorni l'anno. Così il ministro degli Esteri Luigi di Maio si è rivolto alle associazioni di categoria, proponendo di marciare uniti e stringere un patto per rilanciare un settore, quello del commercio con l'estero, che pesa per circa 1/3 sul Pil nazionale.  (Lo afferma lo stesso Ministro di Maio in un post su facebook a latere dell'incontro con la delegazione del Qatar a Pratica di Mare, dove sono arrivati gli aiuti del Qatar (Due ospedali da campo per la fase 2 dell'emergenza coronavirus) .

Dalla prossima settimana, partiranno i tavoli di lavoro alla Farnesina, ovviamente in videoconferenza. E l'iniziativa ha subito trovato il consenso della Conferenza delle Regioni, il cui presidente, il governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini, ha assicurato la piena adesione.

Il nostro obiettivo è sostenere le imprese italiane, così da mettere al sicuro anche i posti di lavoro. Lo stiamo facendo già con i 750 miliardi del Cura Italia e del decreto liquidità, ma tanto altro verrà fatto dal governo.
Una cosa è certa: l’Italia non diventerà l’outlet di altre nazioni come nel 2008. Ma è evidente che serve un ruolo forte dello Stato per la fase di ripartenza. Il sistema italiano, la produzione, le quote di mercato devono essere tutelate e bisogna ripartire il più velocemente possibile.

"Lo Stato c'è - ha assicurato Di Maio dopo aver incassato i 50 miliardi di garanzie date da Sace agli esportatori - tutta la struttura del Ministero degli Esteri darà il massimo per sostenere chi con impegno, costanza e rischio garantisce migliaia e migliaia di posti di lavoro agli italiani". Italiani che, del resto, possono fare la loro parte, aiutando le imprese a risollevarsi dopo la batosta inferta dallo stop imposto dal Coronavirus: "Comprare e mangiare Made in Italy non è uno slogan - ha detto il ministro - ma un nuovo approccio, è lo spirito che deve accompagnarci in questo lunghissimo percorso".

La strada infatti non sarà breve ma non c'è tempo da perdere, ha assicurato il titolare della Farnesina, che dalla prossima settimana darà il via agli incontri di settore con i rappresentanti delle imprese. Si tratta, ha sottolineato Di Maio, "delle nostre eccellenze, della nostra terra e tradizione e, di fronte a questa crisi, abbiamo il compito di difenderla con ogni mezzo". Il ministro propone quindi di rafforzare tra l'altro la comunicazione strategica, con l'urgente predisposizione di un piano straordinario di comunicazione, di potenziare l'e-commerce e la digitalizzazione, ammodernare il sistema fieristico prevedendo 'fiere virtuali', rafforzare la promozione integrata e il ruolo significativo che la rete all'estero di ambasciate, istituti italiani di cultura, consolati e uffici Ice "deve saper giocare". L'obiettivo del patto è quello di individuare strategie comuni in grado di "mettere in sicurezza i nostri imprenditori, i lavoratori e le famiglie". (08/04/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07