Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 8 luglio 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI DEI CITTADINI - BAMIBINI - ALLARME ILO E UNICEF : FRA EFFETTI COVID-19 : POSSIBILE AUMENTO POVERTA' E QUINDI INCREMENTO LAVORO MINORILE

(2020-06-12)

  Milioni di bambini in più a rischio di lavoro forzato a causa della crisi COVID, lo rivela un nuovo studio dell'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) e dell'UNICEF -19 , che potrebbe portare ad un aumento del lavoro minorile per la prima volta dopo vent'anni.

Il numero di bambini che lavorano è diminuito di 94 milioni nel 2000, ma questo risultato è oggi in pericolo.

Secondo le stime globali per il 2017, 152 milioni di bambini lavoravano in tutto il mondo.

I bambini già costretti a lavorare potrebbero doverlo fare aumentando il numero di ore o sperimentando un deterioramento delle loro condizioni di lavoro, afferma il rapporto. Molti di loro potrebbero essere costretti a finire nelle peggiori forme di lavoro minorile, il che li mette a rischio significativo per la salute e la sicurezza.

“"Poiché la pandemia frantuma il reddito delle famiglie, molte di loro potrebbero ricorrere al lavoro minorile se non fossero aiutate".

Secondo Guy Ryder, direttore generale dell'ILO: "In un momento in cui la pandemia sta sabotando il reddito delle famiglie, molti di loro possono ricorrere al lavoro minorile se non vengono aiutati", ha dichiarato Guy Ryder, direttore generale dell'ILO. “In tempi di crisi, la protezione sociale è vitale perché aiuta i più vulnerabili. È quindi veramente essenziale integrare la questione del lavoro minorile nel più ampio quadro di politiche nei settori dell'istruzione, della protezione sociale, della giustizia, del mercato del lavoro, nonché dei diritti umani e del lavoro "

COVID-19 potrebbe portare ad un aumento della povertà e ad un maggior lavoro minorile poiché le famiglie si trovano costrette a usare tutti i mezzi per sopravvivere, secondo lo studio. Numerosi studi dimostrano che un aumento di un punto percentuale della povertà porta ad un aumento di almeno lo 0,7 per cento del lavoro minorile.

"In tempi di crisi, il lavoro minorile diventa per molte famiglie un meccanismo per far fronte alle condizioni di difficoltà", ha affermato Henrietta Fore, direttore esecutivo dell'UNICEF. “Quando la povertà aumenta, le scuole chiudono e la disponibilità dei servizi sociali diminuisce, un numero maggiore di bambini viene spinto nel mondo del lavoro. Mentre reinventiamo quello che sarà il mondo post-COVID, dobbiamo assicurarci che i bambini e le loro famiglie abbiano i mezzi per superare simili difficoltà in futuro. Possiamo fare la differenza attraverso un'istruzione di qualità, servizi di protezione sociale e migliori opportunità economiche ".

I gruppi vulnerabili della popolazione, come quelli che lavorano nell'economia informale e i lavoratori migranti, saranno le prime vittime della recessione economica, dell'aumento del lavoro informale e della disoccupazione, il generale declino degli standard di vita. , shock sanitari e carenze nella protezione sociale, solo per citarne alcuni.

Per Henrietta Fore, direttore esecutivo dell'UNICEF è sempre più evidente che il lavoro minorile aumenta con la chiusura delle scuole durante la pandemia. La chiusura temporanea delle scuole colpisce attualmente oltre un miliardo di studenti in oltre 130 paesi. E quando le lezioni riprendono, alcuni genitori potrebbero non essere più in grado di permettersi di mandare i propri figli a scuola.

Di conseguenza, un numero crescente di bambini può trovarsi costretto a svolgere lavori pericolosi e in cui è soggetto a sfruttamento. Le disparità di genere possono aumentare, con le ragazze particolarmente vulnerabili allo sfruttamento in agricoltura e lavoro domestico, afferma il rapporto.

Lo studio suggerisce una serie di misure per contrastare la minaccia di un aumento del lavoro minorile, come una più ampia protezione sociale, un più facile accesso al credito per le famiglie povere, la promozione di un lavoro dignitoso per gli adulti, misure per riportare i bambini a scuola, compresa l'eliminazione delle tasse scolastiche, nonché maggiori risorse per l'ispezione del lavoro e l'applicazione della legge.

L'ILO e l'UNICEF stanno attualmente implementando un modello di simulazione per studiare l'impatto di COVID-19 sul lavoro minorile in tutto il mondo. Nuove stime globali del lavoro minorile saranno rilasciate nel 2021.(12/06/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07