Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 5 luglio 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMPRESE ITALIANE NEL MONDO - COVID-19 / MADE IN ITALIA : ECCELLENZA MADE IN ITALY C'E' E RIMANE TALE. ALIMENTARE E FARMACEUTICO HANNO RETTO ANCHE SE ALTRI SETTORI SONO STATI COLPITI

(2020-06-19)

Alcuni settori, come la moda e l’automotive, sono stati più colpiti, mentre quelli che hanno potuto continuare a operare - come l’alimentare e il farmaceutico - hanno retto. Quello che conta ora è che il Made in Italy torni a vincere, perché è sempre stato un asset fondamentale per l’economia italiana". Così la Vice Presidente per l'internazionalizzazione Barbara Beltrame in un'intervista a Radio Radicale.

"Abbiamo però bisogno che il governo ci supporti. Alle nostre aziende serve liquidità, che sta arrivando in ritardo, e che si lavori subito a un progetto di rilancio. Basti considerare che alcune imprese non hanno ordini da qui a 3-4 mesi.

È poi necessario avviare un deciso piano di semplificazione burocratica e per questo è necessario lavorare insieme al governo. Se istituzioni e sistema imprenditoriale lavoreranno fianco a fianco, siamo convinti che sarà possibile disegnare insieme un grande piano che consenta al Paese di esprimere tutto il suo potenziale".

Per questo è essenziale anche la collocazione dell’Italia a livello internazionale – ha aggiunto Beltrame.

Tra il 2014 e il 2017 l’internazionalizzazione delle aziende è stato un pilastro importante per il sistema economico italiano. Viviamo in un’economia interconnessa, quindi dobbiamo assolutamente lavorare in ambito internazionale.

“Purtroppo, l’Italia si è trovata ad affrontare l’emergenza sanitaria del coronavirus senza ancora aver recuperato i punti di Pil persi con la crisi del 2008. Ora vogliamo un cambio di passo. Noi ci stiamo impegnando e lo faremo sempre di più”.

La Vice Presidente Beltrame ha poi sottolineato l’impegno delle imprese per superare la crisi: “Questa pandemia è un evento senza precedenti e le nostre aziende si sono rimboccate le maniche per reagire. Noi italiani abbiamo sempre avuto una grande capacità di reazione. Chi è riuscito a non interrompere l’attività, ha immediatamente applicato i protocolli di sicurezza per i lavoratori e per l’azienda, ed è stato uno sforzo enorme”.

Molte imprese si sono anche riconvertite per produrre i dispositivi di protezione individuale. Tutto questo dimostra che  il nostro tessuto produttivo ha voglia di ripartire prima possibile. Inoltre, dobbiamo proseguire nel solco della  collaborazione fra imprese e istituzioni di ricerca per lavorare al bene comune della nostra società.

Infine, Beltrame ha commentato l’incontro fra Confindustria e governo agli Stati Generali dell’Economia.

“Confindustria continuerà ad esser un interlocutore fondamentale per le istituzioni. Quello che chiediamo e vogliamo è un approccio concreto per mettere le imprese nella condizione di lavorare”. (19/06/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07