Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 27 settembre 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

UNIVERSITA' ITALIANE NEL MONDO - URBAN MOBILITY - DAL POLITECNICO DI MILANO SAFELY CONNECTED: SOLUZIONI DI MOBILITÀ URBANA NELLO SPAZIO PUBBLICO TEST NEL COMUNE FRANCESE DI SAINT- GERMAIN-EN-LAYE

(2020-08-05)

  Il Politecnico di Milano è capofila del progetto Safely Connected - Sustainable Common Accessibility of Lively Downtowns for Healthy People, presentato alla call di EIT Urban Mobility, iniziativa dell'Istituto Europeo per l'Innovazione e la Tecnologia per creare spazi urbani vivibili.

La call era indirizzata a enti territoriali, istituzioni di ricerca e imprese che intendessero sviluppare soluzioni innovative legate alla mobilità urbana in tempo di COVID-19, servendo da modello su scala europea. I progetti presentati prevedevano il lancio, la validazione e lo sviluppo delle soluzioni in tempi molto rapidi, da 4 a 6 mesi.

Safely Connected sviluppa, verifica e convalida soluzioni innovative adattate a città di medie dimensioni, che giocano un ruolo importante nell'organizzazione del paesaggio urbano europeo. Sono state queste le più colpite dalle restrizioni imposte dalla crisi sanitaria, poiché la loro economia si basa principalmente su piccole imprese e negozi locali.

La soluzione renderà il centro città un ambiente di vita commerciale e urbana a cielo aperto in linea con le norme e le realtà in tempi di COVID-19. Sarà sviluppata e testata nel comune francese di Saint-Germain-en-Laye, ma avrà un elevato potenziale di estensione e replica, potendo essere adottata in situazioni simili in città di media grandezza o in quartieri di metropoli.

L'obiettivo è rilanciare e sostenere l'attività economica, in particolare per i negozianti locali provati dalla quarantena, facendo leva su un'azione forte: una sistemazione flessibile e agile dello spazio pubblico che si adatti a una vasta gamma di attività urbane, ai pedoni e alla mobilità dolce, allo sviluppo dei dehors, all'inverdimento del centro città, alla valorizzazione dei negozi, all'influenza positiva della mobilità e dell'accessibilità sulle buone pratiche, al contributo al rafforzamento del commercio di vicinato.

Nel dettaglio, il progetto vuole ripensare, adattare, innovare e progettare in modo collaborativo per migliorare il valore d'uso dello spazio pubblico. Operazione resa possibile assegnando all'area pilota – il centro città convertito in grande mercato urbano all'aperto – un ruolo centrale più forte, di vettore di socialità, che rafforzi il senso di comunità, solidarietà e cautela sanitaria. Ciò si otterrà mettendo in comune i servizi, ottimizzando gli orari, gestendo intelligentemente parcheggi e consegne, lanciando una serie di servizi di vendita online, geolocalizzazione e promozione, strutturando benessere degli abitanti, patrimonio architettonico, prosperità economica e compatibilità tra abitazioni e attività commerciali.

Il progetto è coordinato dal professor Stefano Capolongo del Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito, con la partecipazione di Maddalena Buffoli e Daniele Fanzini.

Partner assieme al Politecnico di Milano e Fondazione Politecnico di Milano, sono il Comune di Saint-Germain-En-Laye e l'organizzazione locale dei commercianti CAP-SGL. (05/08/2020-ITL(ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07