Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 27 settembre 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - AGENZIE LAVORO - ITALIANA GI GROUP - MULTINAZIONALE DEL LAVORO - SBARCA IN POLONIA E BRASILE DOPO STATI UNITI E SPAGNA

(2020-09-01)

Altre due operazioni internazionali segnano questo 2020 per la prima multinazionale italiana del lavoro:
Work Service (Polonia) e Kelly Services Brazil (KSB). Obiettivo: diventare una player globale da 6 miliardi di euro entro il 2023

Gi Group, la prima multinazionale italiana del lavoro, firma, dopo il recente sbarco negli States e il rilancio in Spagna, altre due operazioni internazionali: Work Service, la più grande società polacca specializzata in servizi HR, e Kelly Services Brazil (KSB), il ramo brasiliano della multinazionale americana quotata in Borsa.

Gi Group è la prima multinazionale italiana del lavoro, nonché una delle principali realtà a livello mondiale nei servizi dedicati allo sviluppo del mercato del lavoro.
Il Gruppo è attivo nei segmenti del: lavoro temporaneo, permanent staffing, ricerca e selezione, executive search, formazione, supporto alla ricollocazione, amministrazione HR, outsourcing, consulenza HR.
Grazie al percorso di internazionalizzazione iniziato nel 2007 oggi Gi Group opera direttamente o con partnership strategiche in oltre 50 Paesi in Europa, Asia, Africa e America.
Alla fine del 2010 Gi Group ha ottenuto un importante riconoscimento con l’ingresso in WEC - World Employment Confederation, la confederazione internazionale delle agenzie per il lavoro - in qualità di di Global Corporate Member.

Continuano così le operazioni di espansione all’estero del Gruppo guidato da Stefano Colli-Lanzi, che consolida ulteriormente la sua presenza in due Paesi chiave per il business, dove già operava con diversi marchi. Questo anche grazie ai risultati storici raggiunti nel 2019: 2,6 miliardi di euro di giro d’affari globale e 71,7 milioni di Ebitda, + 19,4% rispetto al 2018.

“Entrambe le operazioni sono state finalizzate ad agosto, a pochi giorni dallo sbarco negli Stati Uniti, e ci consentono di accrescere il nostro posizionamento e la nostra competitività globali. L’acquisizione della maggioranza di Work Service ci permette di consolidare la nostra presenza nell’area dell’Europa Centrale, dove già operiamo con i marchi Gi Group, Grafton e Wyser.

Stesso discorso per l’acquisizione di Kelly Services Brazil, il ramo brasiliano staffing della multinazionale americana Kelly, con cui rafforziamo la nostra presenza e ci consolidiamo in un Paese come il Brasile, l’economia più importante del Sud America.

Queste operazioni sono la dimostrazione che il Gruppo è completamente focalizzato sulla fase di rebound post pandemia. Inoltre, sono del tutto coerenti con l’obiettivo di medio termine di raggiungere, entro il 2023, i 6 miliardi di Euro di fatturato. Ritengo inoltre che il nostro ruolo di intermediari del lavoro, se correttamente interpretato, saprà dare un impulso decisivo alla ripartenza nei mercati dove siamo presenti, rispondendo ai bisogni di aziende e persone” commenta Stefano Colli-Lanzi, CEO di Gi Group.

Gi Group è la 6° agenzia per il lavoro in Europa e tra le prime 20 staffing companies a livello mondiale. Oggi, opera direttamente in 29 Paesi e in 57 attraverso partnership.

Work Service SA, attiva dal 1999 con oltre 3.000 clienti, è una realtà leader in Polonia e nei paesi del Centro Europa nel settore dei servizi HR ed è quotata alla borsa di Varsavia.
In base agli accordi sottoscritti, Gi Group ha acquisito una partecipazione di controllo in Work Service e si è impegnata a fornire a quest'ultima rilevanti risorse finanziarie, permettendo così a Work Service di stabilizzare completamente la propria situazione finanziaria nei prossimi mesi e di ritornare al percorso di crescita e sviluppo del proprio business.

L'operazione era subordinata all'ottenimento delle prescritte autorizzazioni da parte delle comptenti Autorità Antitrust ed, a seguito dell'acquisto della maggioranza del capitale, Gi Group procederà anche al lancio di un'offerta pubblica di acquisto per una parte del residuo flottante, in conformità con le vigenti disposizioni in materia in Polonia.

Il Gruppo italiano rafforza così la sua presenza già consistente nell’area Est Europa dove nel 2019 ha fatto registrare un fatturato di 190 milioni di Euro.
Gi Group è stata seguita in qualità di advisor legale internazionale da Baker McKenzie con il supporto dei propri Global Legal Department, M&A e Global Finance Department, di Deloitte e di Core S.p.z.o.o. Advisor di Work Service invece Blackwood Capital Group, PwC Advisory e Mrowiec Fia?ek & Partners Law Firm.

Kelly Services Brazil è un'azienda con oltre 32 anni di storia. La società ha registrato nel 2019 un fatturato di 134 milioni di Reais. Con due sedi rispettivamente a Rio de Janeiro e San Paolo, l'azienda è attiva soprattutto sulla fornitura di soluzioni HR nei settori Retail, Life Science e Technology.
Entrata nel mercato brasiliano nel 2008, nonostante le difficoltà che il Paese sta affrontando, Gi Group sta consolidando la sua presenza in America Latina (fatturato 2019: 100 milioni di Euro) rafforzando le linee di business esistenti: temporary and permanent staffing (Gi Group), ricerca e selezione (Wyser), trade marketing (C2C) e outsourcing (Gi BPO). (01/09/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07