Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 26 settembre 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - ARMENIA - I MAESTRI DEL VEDUTISMO VENEZIANO AD EREVAN OSPITI DEL PALAZZO PRESIDENZIALE

(2020-09-07)

  Quattro maestri veneziani ambasciatori d'Italia in Armenia. Quattro vedute veneziane del Canaletto, di Bernardo Bellotto, di Michele Marieschi e di Francesco Guardi  in mostra a Erevan, dal 3 settembre al 4 ottobre, per festeggiare l'Italia all'inizio dell'anno di guida della Rete degli Istituti di Cultura dell'Unione Europea (Eunic), che ha sede nella capitale armena.

I dipinti, di proprietà della collezione della Casa Museo della Fondazione Paolo e Carolina Zani per l'arte e la cultura, sono esposti in una sala centrale del Palazzo presidenziale

Quattro capolavori settecenteschi del vedutismo. Opere di Giovanni Antonio Canal ''il Canaletto'', Bernardo Belotto, Michele Marieschi e Francesco Guardi. I dipinti, sono parte del  patrimonio della collezione della Casa Museo della Fondazione Paolo e Carolina Zani per l' arte e la cultura, sono  esposti in una sala centrale del Palazzo presidenziale.

Il progetto - sotto l' Alto Patronato congiunto dei Presidenti della Repubblica dei due Paesi - si inserisce tra le iniziative promosse dall' ambasciatore italiano a Erevan Vincenzo Del Monaco in occasione dell' insediamento dell' Italia alla presidenza dell'Eunic.

''Canaletto, Bellotto, Marieschi e Guardi - spiegano i curatori - erano consci, attraverso le loro vedute di Venezia, di offrire l'ultimo frammento di una memoria e, al contempo, il principio di una contemporaneità fatta di 'ritratti' ogni volta differenti: nelle acque delle calli e in marmi e pietre incrostate di salmastro, nelle ombre e riflessi, nell'aria particolarissima di una città che generazioni d'artisti hanno saputo rendere tramite colori leggeri o intensi, trasparenti e mutevoli''. La città, dunque, come opera d'arte ''che salda in piazza San Marco ogni memoria. Una piazza che incarna Venezia stessa, rappresentandone il fulcro degli interessi politici e cerimoniali, sociali, religiosi, sede del potere dogale e simbolo della ricchezza della Repubblica''.

Obiettivo dell'EUNIC - sede a Bruxelles da 2007 - è creare una rete di collegamento e di partenariato tra le istituzioni culturali degli stati dell' Unione Europea per promuovere lo scambio e la comprensione, il dialogo internazionale e la collaborazione con i paesi al di fuori dell' Europa.(07/09/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07