Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 23 ottobre 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

SINDACATI ITALIANI NEL MONDO - EUROPA - VISENTINI (CES): IN RELAZIONE UE STATO DI DIRITTO NON MENZIONATI DIRITTI LAVORATORI, SOCIALI E AMBIENTALI. FINANZIAMENTI A STATI E IMPRESE SIANO SUBORDINATI A RISPETTO STATO DI DIRITTO.

(2020-09-30)

Commentando il rapporto della Commissione europea sullo stato di diritto, ha detto il segretario generale della CES Luca Visentini

“L'Unione europea dovrebbe essere un'unione di paesi democratici in cui lo Stato di diritto è supremo, ma lo Stato di diritto viene minato in un certo numero di paesi ed è necessaria un'azione ferma per ristabilirlo.

“Il rapporto sullo stato di diritto dovrebbe alimentare un dibattito più ampio e prevedere  anche aprocedure di infrazione e altre sanzioni. Eppure questo non è facile per l'Unione europea dato il suo assetto decisionale. Le persone che stanno minando lo Stato di diritto possono anche impedire all'UE di decidere di applicarlo. Già vediamo le difficoltà di collegare i finanziamenti dell'UE al rispetto dello Stato di diritto.

“Esorto i governi e gli eurodeputati della maggior parte dei paesi che sostengono lo stato di diritto ad appoggiare gli sforzi della Commissione europea per garantire lo stato di diritto in tutta l'UE. In definitiva, il finanziamento dell'UE deve essere subordinato al rispetto dello Stato di diritto - e questo vale per le aziende e per gli Stati membri. Vogliamo e sosteniamo pienamente il "meccanismo europeo globale dello Stato di diritto" proposto. La Commissione europea ha bisogno del sostegno politico per avere successo.

“Sarebbe d'aiuto se l'UE accelerasse la sua adesione alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo e alla Carta sociale europea del Consiglio d'Europa.

“La prima relazione annuale sullo Stato di diritto è utile ma si concentra solo su alcuni aspetti dello Stato di diritto. Sono aree importanti come l'indipendenza giudiziaria e il pluralismo dei media, ma ci sono altre aree che non sono nemmeno menzionate come i diritti dei lavoratori e dei sindacati, che sappiamo essere violati in molti paesi e contrari a una serie di leggi europee e nazionali. Lo stesso vale per i diritti umani, i diritti ambientali e i diritti sociali ". (30/09/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07