Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 23 ottobre 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI ALL'ESTERO - PLENARIA CGIE: LINGUA E CULTURA ITALIANA NEL MONDO - SCHIAVONE (SEGR.GEN.): "GOVERNO FACCIA LEVA SULLE POTENZIALITA' ESPRESSE DAI NOSTRI CONNAZIONALI ALL'ESTERO"

(2020-10-14)

  Dedicata alla lingua e la cultura italiana nel mondo la IIa video conferenza monotematica dell'Assemblea Plenaria del CGIE in versione on line, che ha affrontato gli argomenti relativi alla diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo a sostegno della ripresa del Sistema Paese post COVID-19 con particolare riferimento agli strumenti e alle norme di riferimento cosi’ come indicati nella Circolare n° 3 del MAECI
ed  il ruolo delle Comunità, delle organizzazioni di categoria e dei soggetti pubblici e privati impegnati all'estero nell'elaborazione e realizzazione delle politiche del sapere, della conoscenza linguistica e culturale e della scienza.

"E' stata una riunione molto interessante e produttiva" il commento  del Segretario Generale del CGIE, Michele Schiavone, al termine della video conferenza. 

Quali le priorità emerse dal dibattito, Segretario Generale?
"Una visione complessiva della politica culturale italiana che deve far leva sulle potenzialità espresse dalla variegata presenza dei nostri connazionali all'estero." riassume l'esponente del CGIE che sottolinea: " il Governo dovrebbe impegnarsi a creare un sistema omnicomprensivo e partecipato sulla spinta dello spirito di resilienza che accomuna gli italiani".

Schiavone nell'aprire i lavori della Sessione aveva poco prima affermato la "necessita’ di ripristinare il Fondo Cultura, per programmare e fare ripartire l’intero comparto della cultura all’estero ribadendo l’importanza, nonostante le difficolta’ attuali, di garantire le risorse finanziarie ai soggetti impegnati nella diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo."  D'altra parte, il Segretario Generale è cosciente del fatto  "“Non e’ semplice" ma aggiunge "sara’ una grande impresa per tutti noi !. Abbiamo pero’ bisogno di risorse certe che dovranno essere confermate e rimpinguate per l'anno prossimo e nella proiezione triennale".

Nello specifico "Occorrera’ confermare le risorse alle cattedre di italianistica, agli enti promotori, agli Istituti di Cultura, alle scuole paritarie italiane all’estero e agli altri comparti. E sarebbe opportuno conoscere e discutere gia’ le risorse proposte dalla DGSP per l’anno corrente per i singoli capitoli di spesa."

Poi affronta il secondo argomento all'ordine del giorno, dedicato ai temi della conoscenza: "Di grande interesse e’ conoscere lo stato dell’arte organizzativo, alla ripresa dell'anno scolastico, sulle assegnazione dei docenti di ruolo e sul numero dei dirigenti scolastici” precisa Schiavone,  sottolineando come le novità della Circolare 3 del 31 luglio 2020 che impegna molto gli enti gestori.

Ma Schiavone tiene anche a ricordare al Governo che "il CGIE  su tutto ciò non ha ancora espresso il parere dovuto, come previsto dal provvedimento legislativo istitutivo del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero".  Il suo parere, allora, lo esplicita in seno alla Plenaria:

"La nuova Circolare 3 del MAECI ((VEDI: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=63554 e http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=63362). ) riprende nello spirito alcune delle proposte riformatrici avanzate dalla Quarta Commissione Tematica del CGIE, al tempo stesso pero’ contiene delle direttive di difficile applicazione immediata a causa delle diverse legislazioni e dei diversi sistemi scolastici nei cinque continenti, a cui si aggiunge, inoltre,  l’universale difficolta’ di raccogliere fondi propri a causa del Covid” aggiunge il Segretario generale del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero.

"Il CGIE ha chiesto alla DGSP la sospensione a fine anno dell’appena entrata in vigore Circolare n.3 per avere modo di vagliarla,  e di fissare una precisa tempistica dell’assegnazione ed erogazione dei contributi, per adottare la flessibilità necessaria ad adeguare le innovazioni alle diverse aree geo politiche, ma anche  per superare i vuoti di comunicazione tra MAECI e una parte degli enti gestori di scuole e degli enti promotori” ha precisato Schiavone auspicando che la semplificazione alla quale si ispira la nuova Circolare possa realmente favorire il superamento del dualismo esistente tra le politiche del sapere,della formazione e della scienza promosse dalle  diverse Regioni e amministrate da diversi Ministeri. Differenze che la Legge sulla Buona Scuola avrebbe voluto ridurre."
.
Infine, "Siamo chiamati a rendere piu’ accattivante la promozione culturale e linguistica dell’italiano nel mondo. Ci sono le condizioni per farlo e possiamo lavorare insieme per il bene del nostro paese, per il bene degli italiani all’estero, degli italo discendenti e degli italici” ha concluso Schiavone, ringraziando la DGSP per gli elementi informativi forniti sugli interventi e richiedendo allo stesso tempo delle tabelle complete per capire quale sia  l’entita’ delle risorse sinora ricevute dai vari soggetti, soprattutto dagli enti gestori, per rispondere cosi’ ai reclami che il CGIE riceve quotidianamente dall'estero.(14/10/2020-L.G./ITL/ITNET)

SEZIONE ITALIANI ALL'ESTERO: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?c=16
SEZIONE CULTURA ITALIANNETWORK: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?c=5
SEZIONE FORMAZIONE E UNIVERSITA': http://www.italiannetwork.it/news.aspx?c=9
SEZIONE RICERCA SCIENTIFICA: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?c=20

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07