Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 23 ottobre 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

SINDACATI ITALIANI NEL MONDO - EUROPA - CES: "SOSTENIAMO INIZIATIVA UE "RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA" A PATTO CHE INCLUDA E GARANTISCA LAVORI DI QUALITA', SALARI DIGNITOSI E TUTELA SALUTE LAVORATORI"

(2020-10-14)

La Commissione europea ha adottato oggi la sua strategia  "Renovation Wave", progettata per affrontare l'attuale bassa decarbonizzazione degli edifici e tassi di ristrutturazione di circa l'1% in tutta l'UE e affrontare gli ostacoli alla base del miglioramento dell'efficienza energetica del patrimonio edilizio dell'UE.

Attualmente, circa il 75% del patrimonio edilizio è inefficiente dal punto di vista energetico, ma quasi l'80% degli edifici odierni sarà ancora in uso nel 2050. Allo stesso tempo, più di 50 milioni di famiglie europee soffrono di povertà energetica.

Commentando la Renovation Wave Strategy, il segretario confederale della CES Ludovic Voet ha dichiarato:
“La CES sostiene un'ambiziosa ondata di ristrutturazioni edilizie per l'Europa. Aumentare la ristrutturazione degli edifici sarà fondamentale per ridurre le emissioni di gas serra, alleviare la povertà energetica e creare posti di lavoro a livello locale.

"Tuttavia, sappiamo che molti lavoratori del settore edile stanno attualmente vivendo cattive condizioni di lavoro. L'ondata di rinnovamento dovrebbe includere misure per garantire che i nuovi posti di lavoro creati siano lavori di qualità con salari dignitosi e condizioni di lavoro dignitose e che rispettino i contratti collettivi".

“L'ondata di ristrutturazioni dovrebbe anche prestare un'attenzione specifica alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori edili. Dovrebbe includere misure obbligatorie per la rimozione sicura di materiali pericolosi (come l'amianto), nonché uno smaltimento sicuro dei rifiuti pericolosi ".

“Un rinnovamento di qualità richiede lavoratori ben formati poiché giocheranno un ruolo centrale in questo processo. Questi lavoratori dovrebbero quindi beneficiare di buoni programmi di istruzione e formazione professionale, nonché di standard di salute e sicurezza adeguati. Per raggiungere questo obiettivo, saranno fondamentali il dialogo sociale, la contrattazione collettiva e il coinvolgimento dei sindacati ".

“Gli standard minimi di prestazione energetica per gli edifici hanno un ruolo chiave da svolgere nell'alleviare la povertà energetica che attualmente colpisce più di 50 milioni di famiglie in Europa. Un aumento dell'1% del tasso di ristrutturazione delle case potrebbe sollevare 7 milioni di persone dalla povertà energetica ". (14/10/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07