Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 28 gennaio 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI DEI CITTADINI - EUROPA/PROTEZIONE CIVILE - OK CONSIGLIO EUROPEO MANDATO NEGOZIALE PER RAFFORZARE PREVENZIONE, PREPARAZIONE E RISPOSTA CATASTROFI

(2020-11-30)

Oggi gli ambasciatori presso l'UE hanno concordato un mandato negoziale su una proposta per rafforzare il meccanismo di protezione civile dell'UE. L'UE sta rafforzando la sua preparazione e le sue capacità di risposta per assicurarsi di poter reagire rapidamente a qualsiasi catastrofe naturale o provocata dall'uomo, comprese quelle che colpiscono contemporaneamente la maggioranza degli Stati membri.

Le norme proposte consentirebbero alla Commissione europea di colmare le lacune nel settore dei trasporti e della logistica e, in casi urgenti, di acquisire direttamente alcune capacità aggiuntive di rescEU. Queste capacità di rescEU, così come quelle ospitate dagli Stati membri, sarebbero interamente finanziate dal bilancio dell'UE.

La prevenzione e la preparazione sarebbero migliorate con la proposta di regolamento, con la Commissione e gli Stati membri che definiscono e sviluppano gli obiettivi dell'UE in materia di resilienza alle catastrofi nel settore della protezione civile.

Questo mandato completa la posizione negoziale parziale concordata dagli ambasciatori in ottobre sulle parti della proposta relative al finanziamento 2021-2027 del meccanismo. Possono ora iniziare i negoziati con il Parlamento europeo sul testo integrale della proposta.

Il mandato concordato ad ottobre prevedeva un totale di 1 263 milioni di euro di fondi, in base agli orientamenti politici forniti dal Consiglio europeo il 21 luglio 2020. Il mandato comprende anche un importo fino a 2 056 milioni di euro per attuare le misure relative alla protezione civile per affrontare l'impatto della crisi Covid-19 prevista nello strumento di ripresa dell'UE.

Si tratta di un aumento di circa il 300% rispetto al bilancio 2014-2020. Riflette il rafforzamento della risposta collettiva dell'UE alle catastrofi, compresa la recente creazione di una riserva di capacità (rescEU), il rafforzamento del pool europeo di protezione civile e i miglioramenti nella prevenzione e nella preparazione alle catastrofi.

Inoltre, il mandato negoziale offre maggiore flessibilità per allocare i fondi dove sono necessari, non definendo più in anticipo la percentuale di fondi da destinare rispettivamente alla prevenzione, preparazione e risposta. Questo cambiamento consentirà all'UE di reagire meglio alla natura imprevedibile delle catastrofi e di stanziare i fondi dove sono più necessari.

Il mandato negoziale concordato copre solo gli aspetti finanziari della proposta presentata dalla Commissione il 2 giugno 2020, che mira a consentire un'azione più efficiente, efficace e flessibile nell'ambito del meccanismo di protezione civile dell'UE.(30/11/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07