Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 6 marzo 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - RECOVERY - ROSSINI (PRES. ACLI): "APPRENDIMENTO PERMANENTE E RICONOSCIMENTO COMPETENZE FRA POLITICHE ATTIVE LAVORO....IL PATTO PREVIDENZIALE"

(2021-02-02)

“Dobbiamo investire su scuola e formazione, su lavoro buono e naturalmente su una vera riforma sanitaria se vogliamo superare questa crisi e lavorare per la felicità sociale del nostro Paese”. Così il Presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini, in una nota a seguito dell’audizione presso la Commissione Affari Sociali della Camera dei deputati a cui ha partecipato insieme al Vicepresidente Acli e Presidente del Patronato Acli, Emiliano Manfredonia.

“Come premesse fondamentali ad ogni tipo di proposta dobbiamo prima di tutto specificare che Il debito sarà “buono” se le infrastrutture che si creeranno favoriranno un radicale cambio di paradigma economico e sociale secondo gli obiettivi promossi – ha spiegato Rossini – a questo si aggiunge che l'efficienza degli interventi sarà direttamente proporzionata alla rapidità e alla trasparenza dei processi posti in atto e al coinvolgimento dei soggetti della società civile, e l’inclusione di tutte le fasce della popolazione, non sottovalutando il problema della mobilità internazionale”.

Le Acli sono state interpellate in merito alle Missioni 5 (Inclusione e Coesione) e 6 (Salute). Tra le proposte formulate in materia di politiche attive del lavoro anche quella di creare un sistema nazionale integrato per l’apprendimento permanente e il riconoscimento delle competenze della popolazione adulta parallelo al sistema scolastico

La realizzazione di un sistema per la formazione permanente prevede alcune tappe:

Realizzare un Piano straordinario per la competitività e l’occupazione
Creare i Competence Center, Centri di formazione professionale
Creare una rete di raccordo tra Centri per l’impiego e Centri di formazione professionale
Creare infrastrutture adeguate in tutte le Regioni dove la Formazione Professionale non è adeguatamente sviluppata
Disciplinare e favorire gli incubatori di lavoro e impresa
Integrare il Reddito di Cittadinanza con i patti per l’imprenditoria civile (anche attraverso l’Assegno di Ricollocazione)
Prevedere l’obbligo di formazione professionale nella CIG anche grazie al rifinanziamento e all’estensione del Fondo “nuove competenze”
Prevedere politiche del lavoro e della formazione specificatamente progettate per favorire l’inclusione sociale dei minori stranieri non accompagnati
Finanziare il congedo di paternità

Mentre, sul lato della previdenza, è stato proposto un ripensamento del sistema che riduca le disuguaglianze di genere e generazionali.

Proposta delle ACLI. La previdenza, un nuovo patto previdenziale

In tema di crescita inclusiva e coesione sociale, valga infine richiamare quantomeno per titoli le proposte già avanzate dal Patronato Acli per la realizzazione di un sistema previdenziale che possa rispondere a criteri di equità, solidarietà intergenerazionale, certezza dei diritti e uguaglianza di genere. Per arrivare alla definizione di un nuovo sistema previdenziale bisognerà:

Progettare il sistema nell’arco dei prossimi 20/30 anni
Rafforzare la componente solidaristica
Introdurre sistemi di flessibilità in uscita (parametri sociali e incentivi nella rotazione del personale)
Prevedere l’intervento dei Patronati non solo per l’erogazione di servizi ma anche per la raccolta di istanze e per la costruzione di progetti personalizzati per gli utenti
Riformare la burocrazia attraverso digitalizzazione della PA
Reintrodurre il principio universalistico di flessibilità nell’accesso alla pensione
Introdurre una “pensione di inclusione”
Abolire ogni livello soglia di importo pensionistico minimo quale condizione di accesso alla prestazione
Introdurre ulteriori misure di contrasto al divario pensionistico di genere
Rilanciare la previdenza complementare
Introdurre del parametro ISEE per la rilevazione dello stato di bisogno funzionale al riconoscimento delle prestazioni collegate al reddito per prestazioni pensionistiche  (02/02/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07