Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 13 aprile 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI DEI CITTADINI - EUROPA/COVID - COMITATO AMBIENTE SANITA' PUBBLICA EUROPARL INCONTRA ESPERTI EMA ECDC E OMS : VELOCIZZARE VACCINI IN FASE DI SVILUPPO A PROTEZIONE VARIANTI

(2021-03-15)

  Gli eurodeputati  condividono le preoccupazioni di molti cittadini europei e non europei sull'efficacia dei vaccini contro le varianti COVID-19, tant'è che oggi, i membri del comitato per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare hanno discusso con esperti sull'efficacia dei vaccini contro le mutazioni del virus COVID-19.

Rappresentanti dell'Agenzia europea per i medicinali (EMA), del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) hanno aggiornato i deputati sullo stato di avanzamento delle varianti COVID-19 esistenti. Hanno condiviso informazioni sull'efficacia dei vaccini autorizzati contro diverse varianti e hanno discusso le sfide globali e la necessità di una risposta coordinata globale per affrontare le varianti.

I deputati hanno espresso le loro preoccupazioni per le varianti a rapida diffusione, soprattutto considerando che il tasso di vaccinazione in tutta l'UE rimane inferiore al previsto. Hanno lamentato la mancanza di dati disponibili sull'efficacia dei vaccini somministrati. Alcuni Stati membri hanno una capacità scarsa o nulla di analizzare campioni di virus ("sequenziamento genomico"), hanno affermato molti deputati, il che significa che la diffusione delle varianti e il loro impatto non possono essere adeguatamente monitorati. I membri hanno anche interrogato gli esperti sul processo di autorizzazione per i vaccini aggiornati, sul ruolo dei certificati di vaccinazione e sulla sicurezza e sugli effetti collaterali dei vaccini esistenti.

Durante l'incontro, il direttore generale aggiunto della Commissione per la salute Pierre Delsaux ha presentato la comunicazione della Commissione sull'incubatore HERA, un progetto  per monitorare varianti, scambiare dati e cooperare all'adattamento dei vaccini. La Commissione ha proposto di modificare l'attuale procedura di regolamentazione per consentire l'approvazione più rapida dei vaccini COVID-19 adattati a nuove varianti.

In rete la registrazione del dibattito qui e la dichiarazione video del presidente della commissione, Pascal Canfin (Renew, FR)  https://multimedia.europarl.europa.eu/en/committee-on-environment-public-health-and-food-safety_20210315-1330-COMMITTEE-ENVI_vd

Tutti i virus, incluso SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19, si evolvono nel tempo. Questi cambiamenti sono chiamati "mutazioni". Un virus con una o più nuove mutazioni è indicato come una "variante" del virus originale. L'ultima valutazione del rischio dell'ECDC afferma che le varianti si trasmettono più facilmente e sono più gravi. I vaccini COVID-19 con licenza esistenti possono quindi essere solo parzialmente efficaci o significativamente meno efficaci contro una variante. Per questo motivo, il rischio associato a un'ulteriore diffusione di COVID-19 è attualmente valutato da "alto a molto alto".

Secondo l' OMS , i vaccini COVID-19 attualmente in fase di sviluppo o già approvati dovrebbero fornire almeno una certa protezione contro nuove varianti del virus. Nel caso in cui uno qualsiasi di questi vaccini si rivelasse meno efficace contro una o più varianti, la composizione dei vaccini può essere adattata per proteggere da queste varianti." (15/03/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07