Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 13 aprile 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - EUROPA - INCONTRO MIN.UE LAVORO SU: OCCUPAZIONE, (MIGLIORAMENTO QUALIFICHE LAVORATORI) PIANO AZIONE PILASTRO UE DIRITTI SOCIALI, INIZIATIVE UGUAGLIANZA E NON DISCRIMINAZIONE.

(2021-03-15)

  I ministri dell'occupazione e delle politiche sociali hanno discusso oggi una vasta gamma di problemi, in particolare l'occupazione e le politiche sociali nel semestre europeo, il piano d'azione per il pilastro europeo dei diritti sociali e le politiche e iniziative per l'uguaglianza e la non discriminazione.

Occupazione e politiche sociali nel semestre europeo nel contesto dei piani di ripresa e resilienza

I ministri hanno proceduto a uno scambio di opinioni sull'occupazione e sulle politiche sociali nel semestre europeo 2021 nel contesto dei piani di ripresa e resilienza (RRP). I ministri hanno concordato in modo schiacciante che l'occupazione e la protezione sociale, nonché la lotta contro la povertà, devono essere temi centrali nei RRP degli Stati membri. Le misure di integrazione nel mercato del lavoro per le persone che hanno perso il lavoro durante la pandemia è stato un impegno sostenuto da molti ministri.

I ministri si sono concentrati in particolare sulla necessità di potenziare la riqualificazione e il miglioramento delle qualifiche dei lavoratori europei in modo da consentire loro di rimanere competitivi e di aumentare la loro resilienza alle sfide attuali e future. Molti ministri hanno anche sottolineato la loro chiara priorità nell'affrontare la disoccupazione giovanile e aiutare i giovani europei a entrare nel mercato del lavoro.

Per Ana Mendes Godinho, Ministro del lavoro, della solidarietà e della sicurezza sociale del Portogallo il prossimo vertice sociale di Porto rappresenterà una pietra miliare nel portare il modello sociale europeo a un livello superiore. È un momento chiave non solo per la nostra Presidenza ma per l'UE nel suo insieme.

I ministri hanno discusso del piano d'azione per il pilastro europeo dei diritti sociali recentemente pubblicato, esprimendo il loro sostegno agli obiettivi del piano nella costruzione di un'Europa più sociale e inclusiva.

Le delegazioni hanno considerato gli obiettivi qualitativi e quantitativi a livello dell'UE fissati nel piano molto ambiziosi, ma realistici e si sono impegnati a lavorare per raggiungere questi obiettivi. I ministri hanno inoltre accolto con favore la proposta di revisione del quadro di valutazione sociale come base per monitorare l'attuazione dei principi del pilastro nel quadro del processo del semestre europeo.

Il sostegno a iniziative come la garanzia per i bambini e la piattaforma europea sulla lotta contro i senzatetto è stato forte, poiché i ministri hanno sottolineato l'importanza di affrontare la povertà e i senzatetto dei bambini nell'UE.

I ministri hanno inoltre delineato le loro politiche attive del mercato del lavoro, già attuate o pianificate nell'ambito dei loro piani di ripresa e resilienza, al fine di sostenere una ripresa robusta e orientata al futuro, preparandosi alla transizione digitale e verde e tenendo conto anche dei cambiamenti demografici delle nostre società .

La riqualificazione e il miglioramento delle competenze dei lavoratori è stata sottolineata come un'importante priorità da molte delegazioni.

I ministri hanno tenuto, inoltre, un dibattito politico sui modi per rafforzare l'uguaglianza, la non discriminazione e la diversità come priorità politica nell'UE. Diversi ministri hanno riconosciuto che molti cittadini subiscono ancora discriminazioni nell'UE e hanno sottolineato la necessità di continuare a lavorare per proteggere tutti i cittadini da tutti i tipi di discriminazione. La pandemia COVID-19 ha colpito le donne e altri gruppi vulnerabili in modo sproporzionato e ha esacerbato la discriminazione.

I ministri hanno ampiamente sostenuto l'azione a livello dell'UE per promuovere l'uguaglianza e hanno sottolineato l'importanza di integrare la politica in materia di parità nelle iniziative orizzontali pertinenti. Hanno anche fatto riferimento a strategie nazionali e iniziative politiche volte a proteggere diversi gruppi suscettibili di discriminazione, anche sulla base di sesso, età, orientamento sessuale, religione o credo, età, origine etnica o razziale e disabilità. Vari ministri hanno sottolineato in particolare l'importanza degli sforzi per promuovere l'uguaglianza di genere, combattere il razzismo, compresa la discriminazione contro i rom e proteggere i diritti della comunità LGBTIQ.

"È rassicurante vedere che siamo tutti impegnati per un'unione di valori e una società sicura, ha dichiarato Mariana Vieira da Silva, Ministro di Stato per la Presidenza del Consiglio dei Ministri del Portogallo, dove ognuno può realizzare il proprio potenziale. Esiste un'ampia gamma di strategie nazionali incentrate sulla lotta alla discriminazione e, nonostante i diversi punti di partenza negli Stati membri, sono fiducioso che possiamo eliminare insieme gli ostacoli.

Fra gli altri argomenti:

Piattaforma europea sulla lotta contro i senzatetto
La Commissione ha informato i ministri sulla prevista piattaforma europea per la lotta ai senzatetto e la presidenza ha condiviso i suoi piani per ospitare una conferenza ad alto livello sui senzatetto a Lisbona il 21 giugno.

Libro verde sull'invecchiamento
La Commissione ha informato i ministri in merito al suo Libro verde sull'invecchiamento pubblicato di recente, incentrato sull'affrontare le sfide demografiche in Europa.

Integrazione dell'invecchiamento
La presidenza ha informato i ministri dell'adozione mediante procedura scritta delle conclusioni del Consiglio sull'integrazione della dimensione dell'invecchiamento. Le conclusioni invitano gli Stati membri a elaborare un quadro strategico nazionale per l'integrazione dell'invecchiamento nonché altre iniziative che consentono alle persone anziane in tutta l'UE di godere dei loro diritti fondamentali e di raggiungere il loro pieno potenziale.

Conclusioni del Consiglio sull'integrazione dell'invecchiamento nelle politiche pubbliche (12 marzo 2021)
Vertice sociale tripartito
La presidenza ha informato i ministri in merito al vertice sociale tripartito che si svolgerà il 24 marzo 2021, poco prima del Consiglio europeo di marzo.

Programmi di lavoro EMCO e SPC 2021
I presidenti del Comitato per l'occupazione (EMCO) e del Comitato per la protezione sociale (CPS), che sono comitati politici consultivi dei ministri nel Consiglio EPSCO, hanno informato i ministri sui loro programmi di lavoro 2021 che si concentreranno principalmente sul piano d'azione del pilastro europeo dei diritti sociali .

Raccomandazione su uguaglianza, inclusione e partecipazione dei Rom
La presidenza ha informato i ministri in merito all'adozione, mediante procedura scritta, della raccomandazione del Consiglio sull'uguaglianza, l'inclusione e la partecipazione dei Rom. La raccomandazione rafforza l'impegno degli Stati membri a combattere efficacemente la discriminazione contro i Rom e a promuovere la loro inclusione nei settori chiave dell'istruzione, dell'occupazione, della salute e degli alloggi.

Il Consiglio ribadisce l'impegno a combattere la discriminazione nei confronti dei rom (comunicato stampa, 12 marzo 2021)
Piano d'azione dell'UE contro il razzismo 2020-2025
La Commissione ha informato i ministri in merito al piano d'azione dell'UE contro il razzismo, presentato inizialmente nel settembre 2020.

Misure vincolanti per la trasparenza salariale
La Commissione ha presentato ai ministri la sua recente proposta di direttiva per rafforzare l'applicazione del principio della parità di retribuzione per lo stesso lavoro o lavoro di pari valore tra uomini e donne attraverso la trasparenza della retribuzione e meccanismi di applicazione. (15/03/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07