Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 13 aprile 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - ITALIANI ALL'ESTERO / REGNO UNITO- TUC:"RADDOPPIO TASSO DISOCCUPAZIONE GIOVANI MINORANZE ETNICHE (DAL 18,2 AL 27,3%) RISPETTO AGLI ALTRI LAVORATORI (10,1 AL 12,4%).

(2021-03-26)

  Una nuova analisi del sindacato britannico TUC delle statistiche ufficiali mostra che il tasso di disoccupazione giovanile BME è aumentato a una velocità doppia rispetto ai giovani lavoratori bianchi durante la pandemia
L'Unione invita, dunque, i ministri a creare nuovi posti di lavoro, estendere e ampliare il programma Kickstart e promuovere il credito universale

Il tasso di disoccupazione dei giovani lavoratori neri e delle minoranze etniche (BME) è aumentato più del doppio del tasso di disoccupazione dei giovani lavoratori bianchi, secondo la nuova analisi TUC pubblicata in pubblicazione Sabato 27 marzo.

L'analisi dei dati ONS - pubblicati all'inizio della conferenza dei giovani lavoratori del TUC - rivela che il tasso di disoccupazione per i giovani BME di età compresa tra 16 e 24 anni è salito dal 18,2% al 27,3% tra l'ultimo trimestre del 2019 e l'ultimo trimestre del 2020. Si tratta di un aumento del 50% del tasso nel periodo e di un aumento di 9 punti percentuali.

Nello stesso periodo il tasso di disoccupazione dei giovani lavoratori bianchi è passato dal 10,1% al 12,4%, con un aumento del 22% del tasso originario, ovvero 2,3 punti percentuali.

Questi dati sulla disoccupazione misurano la percentuale di giovani che vogliono lavorare che hanno un lavoro e non includono i giovani inattivi come gli studenti. Ci dicono che i giovani BME che scelgono di lavorare, piuttosto che studiare, hanno un momento più difficile nel mercato del lavoro rispetto ai loro coetanei bianchi.

Una precedente analisi TUC aveva rilevato che i giovani lavoratori in genere hanno subito un impatto maggiore sulle loro prospettive di lavoro rispetto a qualsiasi altro gruppo di età.
Un maggior numero di  giovani lavoratori sono stati licenziati durante l'estate 2020  rispetto all'intero 2019. E il numero di dipendenti di età inferiore a 25 anni è diminuito di 437.000 tra febbraio 2020 e febbraio 2021. Ciò rappresenta il 63% dei quasi 700.000 posti di lavoro in pandemia.

Il TUC afferma che questo è in gran parte il risultato del Covid-19 che colpisce i settori dell'economia in cui i giovani tendono a lavorare, come alloggio e servizi di ristorazione.
Ma l'organismo sindacale è preoccupato che l'effetto sproporzionato sui giovani BME sia un'ulteriore prova del razzismo all'interno del mercato del lavoro.

Ora è necessaria un'azione del governo
Il TUC chiede al governo di:

Creare buoni nuovi posti di lavoro. Potremmo creare 1,8 milioni di nuovi posti di lavoro nei prossimi due anni nel settore dei trasporti e delle infrastrutture verdi e sbloccando posti vacanti nel settore pubblico.

Migliorare ed estendere lo schema Kickstart. Lo schema attuale non è efficace in quanto non garantisce un lavoro sostenibile di alta qualità con un salario dignitoso per ogni giovane disoccupato.
I ministri dovrebbero anche garantire che il monitoraggio etnico sia integrato nel programma in modo che sia chiaro chi partecipa e se alla fine troverà lavoro. Inoltre, il governo dovrebbe incoraggiare i datori di lavoro a utilizzare misure di azione positiva consentite dalla legge  sull'uguaglianza. 
Dare più sostegno finanziario alle persone che hanno perso il lavoro. Senza una spinta al credito universale, molti saranno spinti nella povertà.
Fornire consulenza professionale dedicata ai giovani lavoratori che hanno perso il lavoro.

Il segretario generale del TUC  Frances O'Grady ha  dichiarato: 
“Covid ha rimosso ogni dubbio sull'esistenza del razzismo nei nostri luoghi di lavoro e nella società in generale. E la nostra nuova analisi mostra che inizia già all'età di 16 anni.
“Tutti i nostri giovani hanno bisogno di opportunità quando iniziano la loro carriera, ma sono stati i più colpiti dalla perdita di posti di lavoro durante la pandemia. E alcuni stanno affrontando ulteriori ostacoli a causa della loro razza. È sbagliato.
“I ministri devono smetterla di ritardare e sfidare il razzismo e la disuguaglianza dele persone BME fin dalla tenera età. E iniziare a creare nuovi posti di lavoro in modo che tutti i nostri giovani abbiano un futuro appagante a cui aspirare

Il presidente del TUC  forum Young Workers Alex Graham ha dichiarato: 
“I giovani lavoratori hanno sperimentato in prima persona l'impatto della pandemia. Molti hanno perso il lavoro e altri temono che senza l'aiuto del governo anche loro saranno senza lavoro. 
“L'impatto sproporzionato sui giovani lavoratori BME è un altro promemoria del fatto che il razzismo esiste nel mercato del lavoro come nella società più ampia. È necessario più lavoro per combattere la discriminazione nel mercato del lavoro e fare del razzismo un ricordo del passato. 
“Il governo deve agire per proteggere e creare posti di lavoro e fornire consulenza professionale per aiutare i giovani a trovare lavoro. Parleremo alle nostre conferenze di tutte le azioni necessarie per fermare la disoccupazione di massa dei giovani lavoratori ".


- La conferenza dei giovani lavoratori TUC è online quest'anno. Si corre da oggi (sabato 27 marzo) fino a domani (domenica). Per ulteriori informazioni, visitare:  www.tuc.org.uk/whats-young-workers-conference 

- Complessivamente 580.000 giovani lavoratori (di età compresa tra 16 e 24 anni) erano disoccupati nel quarto trimestre del 2020. 
- A gennaio il TUC ha avvertito che l'occupazione BME era "precipitata" durante la pandemia:  www.tuc.org.uk/news/bme-employment-has- crollato-durante-la-pandemia-analisi-tuc-rivela
- E a febbraio, l'analisi TUC delle statistiche ufficiali ha mostrato che la disoccupazione BME sta aumentando due volte più velocemente dei lavoratori bianchi durante la pandemia:  www.tuc.org.uk/news/tuc-bme- disoccupazione-aumento-due volte-veloce-lavoratori-bianchi-durante-pandemia 
- La ricerca TUC sui giovani lavoratori è qui:  www.tuc.org.uk/news/more-young-workers-lost-their-jobs-during-summer- 2020-all-2019 
- Per ulteriori informazioni sullo schema Kickstart, visitare:  www.gov.uk/government/collections/kickstart-scheme 

- Il TUC ha lanciato una task force contro il razzismo, presieduta dal Segretario generale della NASUWT Dr Patrick Roach, affrontare il razzismo strutturale con il mercato del lavoro e la società in generale. La task force guiderà la rinnovata campagna del movimento sindacale contro il razzismo sul lavoro. Si impegnerà con i lavoratori neri in tutto il Regno Unito per conoscere le loro esperienze. E produrrà raccomandazioni su come affrontare il razzismo strutturale nel Regno Unito, nei luoghi di lavoro e negli stessi sindacati. (26/03/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07