Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 22 ottobre 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - FRANCIA - I° FESTIVAL INTERNAZIONALE DI VILLA MEDICI PROMOSSO DALL'ACCADEMIA DI FRANCIA A ROMA

(2021-09-14)

L’Accademia di Francia a Roma e il suo direttore Sam Stourdzé danno avvio al Festival di Film di Villa Medici, nuovo festival di cinema dedicato agli artisti e ai cineasti che esplorano le pratiche contemporanee dell’immagine in movimento. La prima edizione si tiene a Roma, a Villa Medici, da mercoledì 15 a domenica 19 settembre 2021.

Da oltre un decennio, i contatti tra cinema e arte contemporanea non cessano di intensificarsi e di stimolare nuove scritture cinematografiche. Il ruolo di Villa Medici è di fare dialogare le arti e di esplorare questi nuovi territori della creatività. Il festival mette in mostra film che inventano una propria forma e che incarnano una libertà di pensiero, di ricerca e di condivisione come tanti sguardi personali sul mondo.

Sono presentati in competizione internazionale quattordici film, di ogni formato e genere (documentario, fiction, saggio), realizzati nel 2020 o nel 2021. Saranno assegnati due premi dalla giuria composta da Teresa Castro, Mati Diop e Béla Tarr: il Premio Villa Medici del miglior film e il Premio della Giuria per un film particolare che ha attirato l’attenzione della giuria. Questi premi, in denaro, offriranno inoltre l’opportunità ai due autori o autrici di svolgere una residenza di scrittura cinematografica a Villa Medici.

Per cinque giorni il nuovo festival presenta  (programma: https://www.villamedici.it/122947-2/) :

Una competizione internazionale con 14 film in concorso e una giuria composta dal grande regista ungherese Béla Tarr, l’attrice e regista francese Mati Diop (che faceva anche parte della giuria del Festival di Cannes quest’estate), e la docente di arti visive Teresa Castro. La particolarità di questa competizione è che presenta dei film di ogni formato, durata e genere (abbiamo per esempio un film di 8 ore accanto a corto metraggi, film di fiction, documentari e film di artisti!). Fra questi quattordici titoli, c’è per esempio l’ultimo lungometraggio del regista italiano Michelangelo Frammartino, « Il Buco », che tra l’altro ha appena ricevuto il premio speciale della giuria di Venezia. Sabato 18 settembre alle ore 20.30 saranno assegnati due premi: il Premio Villa Medici per il migliore film, e il Premio della Giuria.

Una programmazione « Focus » con proiezioni di film fuori concorso, delle performance (una molto divertente sugli incidenti di riprese nella storia del cinema!), e delle masterclass, tra cui una masterclass eccezionale con Béla Tarr condotta dalla giornalista Cristina Piccino, una masterclass sul cinema con il grande sociologo e filosofo francese Edgar Morin (ha appena compiuto 100 anni!), una discussione fra Michelangelo Frammartino e Olivier Père, il direttore del cinema del canale franco-tedesco ARTE, o anche una discussione con la coppia di collezionisti di video art Isabelle e Jean-Conrad Lemaître per evocare la questione dei nuovi modi di produzioni dei film.

Cinque proiezioni all’aperto sul Piazzale di Villa Medici (una ogni sera, da mercoledì a domenica). Per esempio apriamo il festival mercoledì alle 21.00 con il nuovo film dell’attore-regista Mathieu Amalric « Serre moi fort » che era al Festival di Cannes quest’estate, in presenza di M. Amalric.
Si segnala anche un film molto interessante che sarà proiettato giovedì in VOST ita e eng: si tratta di « The Orphanage » della regista afghana Shahrbanoo Sadat, che sarà presente  (è uno dei rari film contemporanei afghani e la regista è stata rimpatriata dall’Afghanistan molto recentemente). Sabato sera invece un classico:  « Dramma della gelosia » di Ettore Scola, appena restaurato dalla Cineteca di Bologna.

Oltre a ciò incontri sui film proiettati, ma anche su tematiche relative alla produzione e alla diffusione, riunendo programmatori, curatori e collezionisti. Il festival si svolge negli spazi di Villa Medici con due sale interne, un cinema all’aperto, delle installazioni e dei luoghi di incontro, per fare di questo sito straordinario di Roma una vetrina dedicata al cinema.

Il coinvolgimento all'interno del territorio culturale italiano si concretizza, in uno spirito di collaborazione, di partenariato con le principali istituzioni, cpme il RomaEuropa Festival, la Fondazione Cinema per Roma, il MAXXI. (14/09/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07