Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 30 maggio 2020
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Cultura

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - IL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI CELEBRA I 20 ANNI DELLA COLLEZIONE FARNESINA CON UNO SPETTACOLO DI VIDEOMAPPING

  Il Ministero degli Affari Esteri si trasforma: la  facciata del Palazzo  per una sera offrira'  uno spettacolo di videomapping per celebrare i 20 anni della collezione di arte moderna e contemporanea che ospita all'interno del Palazzo.
A collaborare la Farnesina ha chiamato  quattordici tra i migliori studi italiani di Arte digitale, che  ridisegneranno il ministero degli Esteri. e le cui immagini faranno tappa  negli Istituti italiani di cultura di sei città nel mondo, dove verranno proiettate su un modellino del Palazzo.

“Farnesina Digital Art Experience”, questo il titolo dell'iniziativa,  apre la strada a un nuovo percorso di valorizzazione e internazionalizzazione dell’Arte digitale italiana nel mondo con la partecipazione di Antaless Visual Design, Antica Proietteria, Apparati Effimeri, FLxER, Kanaka Studio, Luca Agnani Studio, Michele Pusceddu, MONOGRID, Mou Factory, Olo Creative Farm, OOOPStudio, Pixel Shapes, THE FAKE FACTORY e WöA Creative Company.

Un progetto che nasce con l’obiettivo di valorizzare all’estero artisti italiani contemporanei e reso possibile nell’ambito del piano di promozione integrata “vivere ALL’italiana”.

Una giuria di qualità assegnerà tre menzioni speciali per i lavori di videomapping che si saranno distinti maggiormente per ideazione e realizzazione, e gli artisti saranno invitati come ospiti d’onore al Bright Festival 2020.  (14/12/2019-ITL/ITNET)

(Data di inserimento online 2019-12-14 00:12)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07