Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 28 aprile 2017
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Tributi

FISCO - ACCORDO ITALIA/SVIZZERA - ITALIANI ALL'ESTERO -MARTY (PARLAMENTO SVIZZERO): “NEGOZIATO FISCALE PER METTERE FINE A TENSIONI TRA DUE PAESI LEGATI DA ITALIANITÀ”

<a href="http://195.110.140.247/streaming/ITALIASVIZZERA2.wmv" />

    “Quello che si è respirato oggi è stato un clima di grande collaborazione funzionale all’obiettivo di partenza. Mettere fine ad una situazione che rischiava di compromettere i nostri rapporti commerciali”. Lo ha affermato il presidente della Commissione dell'Economia e Tributi del Parlamento Svizzero, Dick Marty, in occasione della conferenza stampa illustrativa degli esiti dell’incontro, di stamani a Roma, tra le delegazioni del Parlamento italiano e del Consiglio degli Stati della Confederazione elvetica, dei rispettivi ambasciatori e dei rappresentanti del mondo bancario e delle Camere di Commercio.

    “Vogliamo eliminare l’immagine della Svizzera come rifugio degli evasori. L’attrattività delle banche svizzere non dipende dal segreto bancario, ma dalla nostra stabilità economica e politica. Abbiamo trovato un accordo con Germania e Regno Unito: una via programmatica per colmare le lacune delle euro-trattenute”.  “Possiamo fare un accordo simile, ma con aliquote diverse, con l’Italia: a dimostrarlo l’uniformità e l’unanimità delle forze politiche italiane, espressione di una volontà politica ben precisa di risolvere quanto prima una situazione di impasse che riguarda Paesi legali tra loro da importanti rapporti commerciali, ma soprattutto da stretti vincoli di italianità” ha concluso Marty.

  Secondo il vice Presidente del Consiglio degli Stati e Presidente della Delegazione interparlamentare Svizzera-Italia, Filippo Lombardi “l’Italia non può restare sganciata dal treno inglese e tedesco. Non può farlo soprattutto per sbloccare la difficile situazione che si sta vivendo nel Canton Ticino. Ma in questo voglio rassicurare soprattutto i frontalieri: i fondi trattenuti stanno comunque fruttando degli interessi”....sono fiducioso che l’accordo possa essere stipulato quanto prima”. (16/09/2011 – ITL/ITNET)

(Data di inserimento online 2011-09-16 00:09)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07