Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 9 agosto 2020
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Comites/Consiglio Generale

ITALIANI ALL'ESTERO - ASSEMBLEA CGIE - MIN.BONINO(ESTERI):"LE LEGGI VANNO RISPETTATE. ELEZIONI COMITES A MARZO/APRILE 2014. VOSTRO CONTRIBUTO ESSENZIALE. "CERVELLI IN MOVIMENTO". RILANCIARE L'ITALIA"

<a href="http://195.110.140.247/streaming/BONINO.wmv" />

  Chiaro e franco  l'intervento del Ministro degli Affari Esteri Emma Bonino che, nonostante gli impegni europei, è intervenuta all'Assemblea Plenaria del Consiglio Generale degli Italiani all'estero.
Al ministro, d'altra parte, i problemi che agitano il mondo dell'emigrazione italiana, soprattutto di quella di più antica data, non sono sconosciuti. Ricordiamo che la stessa Bonino, nel suo ruolo di vice Presidente del Senato, ha presieduto la Conferenza di Roma dei rappresentanti degli organismi paritetici al CGIE, ed in quella occasione fu fortemente sensibilizzata sugli argomenti dai parlamentari della Circoscrizione Estero, come lei stessa ha ricordato.

Tre i messaggi che il Ministro ha voluto "passare" ai consiglieri del CGIE: il primo è che c'è una legge, che è stata elaborata in parlamento. Legge che prevede un passaggio elettorale nel 2014." Dunque,  afferma l'esponente del Governo...la legge sarà applicata, ma non sono oggi in condizione di dirvi se sarà a Marzo o aprile 2014.  Marzo è il periodo più adeguato! ..

Il secondo messaggio, "il vostro contributo è essenziale! "noi siamo un paese che non ha risorse primarie, l'unica risorsa è, sono le risorse umane,  quelle che sono qui e quelle che stanno altrove... superare la polemica della "fuga dei cervelli...mi piacerebbe riuscire insieme a voi e con gli altri colleghi del Governo a dare un' impostazione ad una politica non di fuga dei cervelli, ma di cervelli in movimento.

Siamo anche un paese in cui ogni famiglia ha avuto un parente emigrato....se non perdesse la memoria sarebbe  il paese più capace di capire, di trattare la modalità dei nuovi flussi, le loro difficoltà di integrazione, le motivazioni per cui si muovono dal loro paese...Da questo punto di vista aver dato il ministero dell'integrazione alla Ministra Kiengè è  un ottimo passaggio....Senza entrare nel merito dello jus soli e del diritto di cittadinanza, dovremmo arrivare ad un superamento della vecchia impostazione dello jus sanguinis,  pensare all'individuazione del nuovo diritto, perchè anche il diritto si modifica ed è una materia in evoluzione. Allora occorre riflettere su cosa si intende per cittadinanza...

Quindi dei cervelli in movimento...l'idea di come intercettare questi nuovi italiani all'estero, questi ragazzi e non ragazzi che vanno e vengono, che magari sono fuori per periodi più o meno lunghi,  che sono professionisti, o designer, o qualunque cosa, e che noi dobbiamo attrarre. Noi dobbiamo cercare di fare rete con loro..

Infine, "voi conoscete la realtà del nostro paese e come lavorerò" E subito dopo: "tanto per essere chiari non c'è una lira, questo è il punto della situazione" Tuttavia "bisogna che impegnamo le risorse non per far sopravvivere il Paese ma per rilanciare il Paese".... valorizzare gli asset che abbiamo." (vedi: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=14328).(27/06/2013-ITL/ITNET)

(Data di inserimento online 2013-06-27 00:06)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07