Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 22 ottobre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA NEL MONDO - FESTIVAL INTERNAZIONALE DI ROBOTICA A PISA - E ANDREA BOCELLI INTERAGISCE CON UN ROBOT

(2017-08-08)

  Andrea Bocelli partecipa alla prima edizione del Festival internazionale di robotica, in programma dal 7 al 13 settembre 2017 a Pisa - Città delle Tecnologie –, promosso da Comune di Pisa, Fondazione Arpa, Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, Centro di Ricerca “E.Piaggio”. I co-promotori scientifici sono: Scuola Superiore Sant’Anna, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Irccs Stella Maris, Centro di eccellenza Endocas dell’Università di Pisa. Pisa, con la sua area, vanta una delle più alte concentrazioni al mondo di addetti e di attività di ricerca, sviluppo e applicazione di sistemi robotici ed è la sede naturale del festival che presenta la robotica nelle sue molteplici applicazioni per 'servire' la persona.

Il programma comprende eventi dedicati alla 'cultura robotica' e all’arte in diverse forme ed espressioni. Per la parte musicale, due sono gli eventi di rilievo, uno dei quali vede la partecipazione di Andrea Bocelli, che della Fondazione Arpa è il presidente onorario.

Andrea Bocelli ha voluto contribuire alla visibilità internazionale del Festival con il concerto lirico “A Breath of Hope: dallo Stradivario al Robot”, in cui collabora sul palco con un robot, per la prima volta nella sua carriera. Si tratta di un concerto di beneficenza in programma martedì 12 settembre alle 21 al teatro Verdi di Pisa, che vedrà il robot YuMi collaborare con Andrea Bocelli, con la soprano Maria Luigia Borsi e con l’orchestra Filarmonica di Lucca. Il maestro Andrea Colombini ha infatti già impartito i movimenti necessari a YuMi, robot collaborativo a due bracci in grado di lavorare a stretto contatto con addetti umani in totale sicurezza, progettato per rispondere alle necessità di flessibilità e di agilità nella produzione tipiche soprattutto del settore dell’elettronica di consumo. YuMi è una realizzazione del gruppo ABB.

In particolare, il robot YuMi è stato programmato per contribuire alla direzione dell'orchestra che accompagnerà Andrea Bocelli e Maria Luigia Borsi, con la continua supervisione, durante la serata, del maestro Andrea Colombini.

Al concerto del 12 settembre interverranno il violinista Brad Repp, che suonerà uno strumento di Antonio Stradivari del 1715, “Ex-Bazzini”, Fabius Constable con la Sua Celtic Harp Orchestra, il pianista Carlo Bernini che dirigerà l’Orchestra Filarmonica di Lucca e il maestro Stefano Barandoni alla direzione del Coro dell’Università di Pisa. Presenta la serata Renato Raimo con Ilaria Della Bidia. Ingresso in beneficenza, è necessario prenotarsi ed è possibile farlo a questo link.

Il concerto con Andrea Bocelli è anticipato da un ulteriore evento di beneficenza.
Sabato 9 settembre alle 21 al Verdi di Pisa è in programma il concerto “The Music of Soul: la grande musica da Mozart a Puccini”, interpretato dall’Orchestra Filarmonica di Lucca diretta da Andrea Colombini, dal coro dell’Università di Pisa diretto da Stefano Barandoni e dalla Celtic Harp Orchestra diretta da Fabius Constable.
L’evento vedrà la partecipazione straordinaria del robot androide FACE, sviluppato dal Centro E. Piaggio dell’Università di Pisa, vestito con un abito settecentesco realizzato appositamente dalla Fondazione Cerratelli di Pisa, insieme all’umanoide RoboThespian dell’azienda inglese Engineered Arts Ltd. Presenta la serata Renato Raimo. Ingresso in beneficenza, è necessario prenotarsi ed è possibile farlo a questo link.

Inoltre la ABF (Andrea Bocelli Foundation) sarà impegnata sabato 12 settembre con la sua presidente, Laura Biancalani, nella giornata dedicata alla cooperazione umanitaria, a presentare le attività per combattere la povertà nel mondo.
Il primo Festival internazionale della Robotica di Pisa vuole essere un evento culturale da vivere a tutto tondo. Per questo, per una intera settimana, si terranno mostre ed eventi di musica e spettacolo, sempre all’insegna dell’interazione uomo-macchina e dell’intreccio fra ambiti culturali e scientifici.

Per acquistare i biglietti dei concerti: http://www.festivalinternazionaledellarobotica.it/it/concerti/

Il festival
La robotica in tutte le sue declinazioni, riassunte nell’origine stessa di questa parola slava “lavoro forzato, servitù” (a beneficio esclusivo dell’uomo), è la protagonista del primo festival internazionale ospitato in Italia, a Pisa, dal 7 al 13 settembre 2017, nella città che vanta una delle più alte concentrazioni al mondo di addetti e di attività di ricerca, sviluppo, applicazione di sistemi robotici.

In programma seminari, convegni, dimostrazioni, mostre, esibizioni artistiche, laboratori didattici per gli studenti (a partire dalle scuole elementari) per garantire una panoramica completa e aggiornata sulla ricerca, sulla produzione, sulle applicazioni della robotica che, tenendo fede alla sua missione, si pone a servizio dell’uomo.

Il festival è ospitato in 12 location, scelte fra le più suggestive del centro storico di Pisa e che, in buona parte, coincidono con alcune sedi delle istituzioni che hanno contribuito a promuovere il festival, come organizzatori o co-promotori scientifici. Per affrontare le tematiche del festival, attraverso una vasta gamma di eventi, è altrettanto ricco il panel dei relatori: scienziati, intellettuali, artisti che presenteranno le sfide più entusiasmanti e presenteranno in anteprima alcuni dei progetti che avranno un alto impatto per migliorare la vita dell’uomo.

Trailer video:  https://www.youtube.com/watch?v=g0DZtyVDlZ0 (italiano) https://www.youtube.com/watch?v=TH_lCqiCqcE (inglese)

Programma dettagliato, giorno per giorno, su www.festivalinternazionaledellarobotica.it.(08/08/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07