Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 14 novembre 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

AMBIENTE - CAMBIAMENTI CLIMATICI - AL CIHEAM BARI PRIMO MEETING ANNUALE PROGETTO GECO2: GREEN ECONOMY AND CO2 INTERREG ITALIA/CROAZIA

(2019-10-25)

Si terrà al CIHEAM Bari - l'Istituto Agronomico Mediterraneo -  il 29 e 30 Ottobre prossimi il primo meeting annuale del progetto GECO2: Green Economy and CO2. Finanziato dal Programma CBC Italia -Croazia per 2,5 milioni di Euro, GECO2 si
unisce alla lotta ai cambiamenti climatici per sviluppare un modello agricolo e industriale sostenibile.

La comunità scientifica è ampiamente d'accordo sul fatto che l'attuale riscaldamento globale è legato  alle  emissioni antropogeniche  di  gas  serra  (GHG),  misurate  come  anidride  carbonica equivalente (CO2e). I rapporti scientifici sui cambiamenti climatici ci mettono in guardia sia sulle enormi sfide, sia sui benefici di limitare il riscaldamento globale a 1,5° C, in considerazione delle crescenti minacce derivanti dall'aumento delle temperature.
L'adozione a livello internazionale, prima del Protocollo di Kyoto e più recentemente dell'Accordo di Parigi (2015) ha posto le basi per la realizzazione di un piano d'azione globale per mettere il Pianeta sulla buona strada per evitare pericolosi cambiamenti climatici.

Focus del progetto europeo è il mercato delle emissioni di carbonio. L’idea innovativa alla base di GECO2, infatti, è quella di far partire un mercato volontario di emissioni equivalenti di anidride carbonica basato sul settore agricolo.
Il progetto ha altri due importanti obiettivi: creare una rete di osservatori locali per monitorare e comprendere i cambiamenti climatici nella Regione adriatica; aiutare le comunità locali a realizzare misure di adattamento e mitigazione del cambiamenti
climatici.
Il progetto è guidato da Arpae (Agenzia regionale per la prevenzione, l ?ambiente e l ?energia dell ?Emilia -Romagna) e comprende partner di quattro regioni italiane e di due province croate.
« Con GECO2 si cercherà di migliorare la capacità di fissazione del carbonio del settore primario, ad oggi sotto valutata e in parte inesplorata»  - spiega Vittorio Marletto, dirigente Arpae Emilia Romagna - «sperimentando nuove pratiche agricole ecocompatibili e lanciando un nuovo mercato volontario del carbonio, in grado di generare reddito supplementare per gli agricoltori ».

Il CIHEAM BARI, partner di GECO2, si occuperà del pacchetto di lavoro “studi e formazione”. « l'’obiettivo del progetto è di grande importanza; è strutturato in una ricerca scientifica internazionale sullo stato dell’arte e sulle buone pratiche esistenti sulla CO2 – afferma Vincenzo Verrastro, coordinatore di GECO2 per il CIHEAM Bari- cui seguianno un programma di formazione  degli stakeholder e la definizione delle linee guida necessarie per l’implementazione delle strategie progettuali nelle aree pilota dei Paesi coinvolti ».
Gli altri partner sono Regione Molise, Regione Marche, Rera sd per il coordinamento e lo sviluppo della Contea di Spalato Dalmazia, Agrra - Zara (Zara), la Regione Neretva di Dubrovnik eLegacoop Romagna. (25/10/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07