Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 2 giugno 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

RICERCA SCIENTIFICA - COVID -19/ MEDICINA - OZONOTERAPIA ? ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA': "NON RIENTRA NEI COMPITI ISS RILASCIARE AUTORIZZAZIONE" MA SUGGERISCE 'SPERIMENTAZIONE AUTORIZZATA DA AIFA'

(2020-03-26)

  Puo' l'Ozonoterapia rappresentare la chiave di volta per sconfiggere - o perlomeno mitigare - i drammatici effetti - polmonite interstiziale - indotti dal Coronavirus ?
  L'ipotesi - piu' di un'ipotesi -  è stata ventilata nei giorni scorsi dal Prof. Marianno Franzini dell'Ospedale Comunion Gorle di Bergamo  all'Istituto Superiore di Sanita' .

Di ieri (25/03/2020) la risposta dell'Istituto, nella persona del Responsabile della Segreteria scientifica del Presidente Dottor Luigi Bertinato.

"La proposta di un possibile impiego dell'Ossigeno Ozono Terapia nel trattamento della polmonite interstiziale da coronavirus è stata valutata attentamente da alcuni esperti dell'ISS.
Per quanto la proposta sia supportata da una certa base razionale, i dati effettivamente disponibili rispetto all'indicazione proposta consistono essenzialmente nella dimostrazione dell'efficacia dell'ozono nell'uccidere il virus SARS in cellule di scimmia, e nell'esperienza clinica del beneficio riscontrato in pazienti affetti da broncopolmonite.

Non è facile stabilire se tale livello di evidenza sia sufficiente a supportare l'impiego del trattamento in pazienti affetti da infezione da coronavirus, tanto piu' che - a seconda delle concentrazioni utilizzate, delle capacità anti-ossidanti endogene e dello stato immunitario del paziente - la capacità dell'ozono di determinare una diretta attivazione del sistema immune potrebbe indurre la comparsa di effetti tossici.

Del resto, anche le LineeGuida SIOOT pubblicate nel 2018 attribuiscono alle indicazioni "malattie polmonari solo un livello di evidenza tipo C.
Evidenze di questo tipo dovrebbero essere confermatetramite una sperimentazione clinica e, in tal caso, ricevere l'autorizzazione da parte dell'Agenzia Italiana del Farmaco (pur non essendo l'ozono un farmaco, infatti, qualunque studio clinico con obiettivi terapeutici deve seguire l'iter autorizzativo dei farmaci).

Tuttavia, dal momento che la proposta sembra essere condivisa e supportata da centri clinici esperti nel trattamento di polmoniti virli, se ritenuto opportuno il trattamento potrebbe essere effettuato sotto la responsabilità del medico, previa acquisizione del consenso informato del paziente. Considerando il carattere "sperimentale" dell'impiego questa indicazione, che richiede oltretutto una specifica esperienza  da parte del medico e la disponibilità di opportuna strumentazione, si ritiene opportuno acquisire anche il parere del Comitato Etico.
Contatti informali tra il direttore del Dipartimento farmaci dell'ISS e con il Direttore dell'UOC Malattie infettive dello Ospedale Sacco di Milano, confermano, la disponibilità di quest'ultimo ad unn trial scientifico con la vostra società scientifica.... Il Responsabile della Segreteria Scientifica del Presidente Dott. Luigi Bertinato.(26/03/2020-ITL/ITNET)

A questa lettera fa, inoltre, seguito una precisazione da parte dell'Istituto Superiore circa quanto riportato dai media 

"In relazione alle notizie riportate da diversi organi di stampa secondo cui l’Istituto Superiore di Sanità avrebbe rilasciato l’assenso all’utilizzo del trattamento di Ozono Terapia nei pazienti affetti da Covid-19 l’Istituto precisa che:

Non rientra nei compiti dell’Istituto rilasciare questo genere di autorizzazioni.

L’ISS non ha rilasciato un’autorizzazione in tal senso ma, in un carteggio informale, ha invece sottolineato che le evidenze portate a sostegno dell’utilizzo di questa terapia per il trattamento del COVID-19, dovrebbero essere confermate, visto l’obiettivo terapeutico, da una sperimentazione autorizzata dall’Agenzia Italiana del Farmaco.

Nello stesso carteggio - conclude la nota - sono state date indicazioni per eventuali approfondimenti di tipo sperimentale" .(26/03/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07