Direttore responsabile Maria Ferrante − marted√¨ 23 maggio 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

SCUOLA E LINGUA ITALIANA NEL MONDO - COMITES DEI PAESI BASSI - MANTIONE:"RIDUZIONE DEI CORSI E DEL PERSONALE. RISULTATO DA MILLE AD APPENA 200 ALLIEVI"

(2009-07-06)

  Nella seduta del 27 giugno il COMITES dei Paesi Bassi ha approvato all'unanimit? il bilancio preventivo dell'Ente Scuola Italiana nei Paesi Bassi (ESI) per il 2010. Ne informa il rappresentante del Comites Andrea Mantione.

  L'ESI gestisce attualmente circa 100 corsi elementari, medi e popolari di Lingua e Cultura italiana distribuiti in 30 diverse localit? del territorio olandese, ivi incluse tutte le scuole internazionali di Amsterdam e L'Aia, per un totale di circa 1000 allievi. L'ESI si ? avvalso nell'ultimo anno scolastico di quattro insegnanti ministeriali e di 16 insegnanti assunti con contratto locale.

Da quattordici anni la gestione ? assicurata da un ridottissimo personale volontario, non retribuito, che riesce a mantenere le spese di gestione al di sotto del 10% de bilancio complessivo, con la conseguenza quindi che praticamente l'intero ammontare dei fondi a disposizione dell'Ente viene utilizzato per l'organizzazione dei corsi (retribuzione e oneri sociali degli insegnanti, affitto delle aule) e per un efficiente programma di formazione degli insegnanti. Quest'ultimo aspetto ? stato tra l'altro premiato con l'accredito dell'ESI da parte dell'Universit? C? Foscari di Venezia quale sede distaccata della stessa Universit? per la certificazione CEDILS (Italiano quale Lingua Seconda).
Purtroppo, non ostante questi lusinghieri risultati, anche l'ESI ? stato colpito (ma sarebbe il caso di dire "tramortito" o ?Tremontito?) dalla drastica ed indiscriminata riduzione dei finanziamenti del Ministero degli Affari Esteri per l'esercizio finanziario 2009.

  Nella situazione di cassa attuale pertanto, l'ESI ? stato costretto a stravolgere il programma dei corsi per l'imminente anno scolastico 2009/2010, riducendo da quattro a due il numero delle cattedre ministeriali, ed annullando tutti i corsi degli insegnanti a contratto locale. In altre parole, degli attuali 100 corsi con 1000 allievi, ne resteranno solamente 22, per un totale di solamente circa 200 allievi.

  Il COMITES dei Paesi Bassi, nell'esprimere la propria unanime solidariet? all'ESI ed al suo personale, ritiene doveroso rivolgere una vibrata protesta al Ministero degli Affari Esteri per questa inopinata riduzione dei contributi, ricordando, se ce ne fosse bisogno, quanto altri Paesi fanno per la diffusione della propria Lingua e Cultura, quale investimento non solo a scopo culturale ma anche turistico e commerciale. Investimento tra l'altro ripetutamente sottolineato quale una delle priorit? assolute dell'attuale compagine governativa. Risulta dunque incomprensibile e contraddittorio il taglio dei fondi del MAE sul Capitolo 3153, ed in particolare verso quegli Enti Gestori che, come l'ESI, hanno dato consolidata prova di efficienza e capacit?.

  Il COMITES dei Paesi Bassi si associa quindi alle pressanti richieste formulate in sintonia dall'ESI e dal Consolato Generale di Amsterdam affinch? dei fondi supplementari possano essere accreditati tempestivamente all'ESI, mettendo l'Ente nelle condizioni di poter riaprire quanti pi? corsi possibile nel prossimo mese di ottobre. Anche al fine di salvare la credibilit? dell'Ente, del suo personale "sul campo" e delle Istituzioni italiane di fronte ad una richiesta di corsi di Italiano di tutti i livelli, che in Olanda ? sempre stata, e continua ad essere, altissima sia da parte di familiari e discendenti di connazionali che di cittadini e imprese olandesi. (06/07/2009-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07