Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 17 novembre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE ITALIANE NEL MONDO - GERMANIA - COLLABORAZIONE ASSOCIAZ. EMILIANO ROMAGNOLE A BERLINO, PARIGI E GENK, EUTOPIA, ITALIA IN RETE E RETE DONNE

(2018-10-31)

  Da alcune Associazioni di donne in Germania l'invito alle donne emiliano-romagnole emigrate in Germania ai laboratori organizzati nel quadro del progetto Patrimonio delle donne concepito in collaborazione con le associazioni Emiliane-Romagnole di Parigi e di Genk, le associazioni Eutopia, Italia in Rete e Rete Donne con il contributo dell’Assemblea legislativa – Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo.
In programma questo mese il 17nov - dalle  10:00 alle 19:00 al  Café-Bar Sarotti-Höfe a Mehringdamm 57, Kreuzberg, Berlino un laboratorio di cartografia in mattinata mentre nel pomeriggio avrà inizio il laboratorio “Polifemmes” nel quale le partecipanti sono invitate a raccontare luoghi e storie delle donne (italiane e migranti, ma anche tedesche) e a lasciare, se lo desiderano, una « traccia » che farà parte dell’analisi storica e dell’istallazione artistica finale.

Si può fin d’ora cominciare a pensare a luoghi, persone e documenti/oggetti da  portare (lettere, foto, canzoni, cartoline, piccoli oggetti, pagine di libri o di giornali, tessere e documenti di lavoro, ricette… qualsiasi cosa possa illustrare uno dei vostri racconti) per il Laboratorio di Cartografia. L’obiettivo, di questa prima parte del laboratorio, è di riconoscimento tpologico (dei e nei luoghi) e si muove nella prospettiva di declinare e restituire gli  spazi pubblici  in una prospettiva di genere.  . La carta così significata (e debitamente fotografata e narrata) acquisisce valore documentale primario e Costituisce il primo esito patrimoniale del progetto.
In ogni località/città coinvolta nel progetto verrà predisposta una grande mappa “stilizzata” del territorio, contenente le arterie principali e qualche punto di riferimento: il fiume, qualche monumento o importante luogo di aggregazione (questi “punti di riferimento” saranno comunicati dalla referente di ogni paese, nel caso di Berlino, Lisa Mazzi).

L’obiettivo del laboratorio Polfemmes è quello di raccogliere storie sul patrimonio culturale delle donne in modo collettivo e partecipato.
Lo strumento che verrà  usato  come generatore narrativo è il Monopoli inventato nel 1903 da Elisabeth Magie per spiegare il “monopolio” immobiliare: l’obiettivo del gioco è proprio quello di detenere il monopolio di tutte le case di una città data.
A giudicare dai manuali scolastici, il monopolio culturale è detenuto dagli uomini. Ribaltando il principio del gioco, il nostro intento è di acquisire (ma senza scopo di lucro, naturalmente) la maggior parte del patrimonio culturale delle donne.  Fabbricato ad hoc da un’artista il cartellone/tessuto-base servirà da supporto perla  definizione  e  la  narrazione  di  questa  eredità.  Un  tablet  permetterà  di registrare, fotografare, scrivere, organizzare i racconti.
Per partecipare al progetto le organizzatrici chiedono una adesione alla email dell'associazione Emilia Romagna in Berlin e V. condotta da Lisa Mazzi e Jonas Brambati.(31/10/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07