Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 23 ottobre 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE - L'EREDITA' DELLE DONNE - A FIRENZE IL FESTIVAL DELLE DONNE, OMAGGIO AD ANNA MARIA LUISA DE' MEDICI MADRE ANTE LITTERAM DELLA CULTURA ITALIANA ED EUROPEA

(2019-10-02)

  Si chiama L’Eredità delle Donne il festival diretto da Serena Dandini realizzato da Elastica e Fondazione Cr Firenze, pensato per rileggere il patrimonio artistico e culturale di Firenze e del nostro Paese con l’intento di ridare luce al ruolo avuto, nei secoli, dalle donne scienziate ed artiste, scrittrici e pioniere di tutti i campi del sapere, ma non sempre riconosciute al pari dei colleghi maschi.

Per tre giorni il capoluogo toscano diventa la città delle donne tra incontri, reading, visite guidate, anteprime e omaggi a personalità femminili valorose che in generale hanno lasciato per il progresso della nostra società e quindi dell’umanità. Il tutto nel nome di una fiorentina illustre: l’Elettrice Palatina, ovvero Anna Maria Luisa de’ Medici.

Musa ispiratrice del festival  l’Elettrice Palatina, puo' a buon diritto essere considerata la prima ‘Madre della Patria’ e Madre della Cultura Italiana ed europea ante litteram. Grazie al suo generoso contributo, è stato possibile infatti mantenere integro l’intero patrimonio culturale e artistico della città di Firenze, rendendola lo scrigno mondiale che tutti conosciamo. Proprio per questo è stata scelta come madrina d’eccezione per L’Eredità delle Donne.

Ultima del ramo granducale dei Medici, Anna Maria Luisa è la donna alla quale Firenze deve gran parte del proprio patrimonio culturale e artistico. Nel 1737, infatti, nella stesura della Convenzione con Francesco Stefano di Lorena, più nota come Patto di Famiglia, l’Elettrice Paladina, come si legge nell’articolo terzo, “cede, dà, e trasferisce a Sua Altezza Reale e ai suoi successori Gran Duchi, tutti i Mobili, Effetti e Rarità [..] come Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioie ed altre cose preziose”, ordinando di conservare all’interno della città di Firenze e dello Stato del Gran Ducato tutto il patrimonio artistico e culturale delle collezioni medicee “per ornamento dello Stato, e per utilità del Pubblico e per attirare la curiosità dei Forestieri”.

Ma la seconda edizione del Festival non è dedicato solo al passato  perché le sfide per le donne in tutto il mondo sono ancora tante. Per la parità di genere, ma anche e soprattutto per i diritti di tutti, contro ogni discriminazione, per la salute dell’umanità e non in ultimo per quella del Pianeta.

La prima edizione del Festival ha registrato 22.640 presenze, 2000 persone nelle 3 serate teatrali, 1500 presenze per eventi a ingresso libero, 140 partecipanti alla caccia al tesoro fotografica, 13mila presenze ai 137 eventi OFF .

L'invito è a partecipare al ricchissimo programma del festival diretto da Serena Dandini che si terrà a Firenze il 4, 5 e 6 ottobre ed al quale parteciperanno centinaia di donne italiane e straniere. Numerosissime le eccellenze italiane e non solo.

Di seguito il video del messaggio di saluto alla prima edizione del Festival a cura di Ruth Bader Ginzburg, Giudice della Corte Suprema Americana. (02/10/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07