Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 14 novembre 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE - OBIETTIVO FAMIGLIA - NASCE PROGETTO DIGITALE DONNE.IT DI FEDERCASALINGHE E SYTE BY SITE

(2019-10-24)

  Obiettivo Famiglia – Federcasalinghe ha presentato oggi, in occasione di una conferenza stampa organizzata presso la Biblioteca della Camera dei Deputati, il progetto digitale Donne.it realizzato in unione con Site by Site, agenzia digital.together specializzata in progetti aziendali di innovazione strategica digitale.

Attraverso questa Community online, la cui filosofia, studiata da Site by Site, si riassume nelle due parole ‘Io Siamo’ a sottolineare il proposito di raggiungere ogni donna, tutte le donne ovunque si trovino - nei luoghi di lavoro, in quelli domestici oltre che in mobilità grazie alle opportunità fornite oggigiorno dai dispositivi mobili – tramite una piattaforma sociale di apprendimento e approfondimento su tematiche di ampio respiro volte a costruire una community di donne, casalinghe e non solo, consapevole e informata.

“Io Siamo è una dichiarazione di intenti oltre che una sfida che rivolgiamo all’intera comunità sociale e politica affinché ogni donna nella sua unicità, così come tutte le donne nel loro insieme, possano vedere riconosciuti i propri diritti ed essere supportate nell’espletamento informato e guidato anche dei propri doveri” ha spiegato l’On. Federica Rossi Gasparrini, Presidente Nazionale di Obiettivo Famiglia – Federcasalinghe.

Guardare al mondo femminile in ogni sua sfaccettatura, riconoscendo la donna nei ruoli diversi che è chiamata a ricoprire nella propria quotidianità, senza che uno escluda l'altro; è un tema di riconoscimento e di valorizzazione del contributo che le donne danno allo sviluppo del nostro sistema Paese.
In Italia le donne rappresentano il 78% dei decision maker. Sono infatti molteplici gli ambiti in cui esse sono chiamate a svolgere ruoli e compiti chiave. Dalla responsabilità genitoriale e di cura all’interno dei nuclei familiari, ai loro diritti e sentire, dall’amministrazione del bilancio familiare alla conduzione di aziende e imprese di varia natura.

La Presidente Comitato amministratore fondo autonomo assicurazione contro gli infortuni domestici – INAIL,  Rina Fringuelli, nel suo intervento odierno ha precisato come: “Con la Legge 493 approvata nel 1999, per la  prima volta lo Stato ha riconosciuto, attraverso la tutela dagli infortuni domestici, il valore sociale ed economico del lavoro prestato per la cura del nucleo familiare. In attuazione alla legge è stata resa obbligatoria l’Assicurazione contro gli Infortuni Domestici, la cui gestione è stata affidata all’Inail. Con la legge di Bilancio 2019 l’Assicurazione è stata fortemente migliorata, rendendola assimilabile a quella dei lavoratori retribuiti. È stato un grande salto di qualità, che tuttavia necessita di informazione precisa e diffusa. Sono certa che donne.it sarà un mezzo di informazione fondamentale, ricco di notizie e preciso nelle risposte”.

Il progetto digitale fortemente voluto da Obiettivo Famiglia - Federcasalinghe ha traguardi comunitari, informativi e formativi dichiarati, volti ad accrescere la consapevolezza delle donne in primis su argomenti di grande importanza personale e sociale: dal tema dell’occupazione e delle assicurazioni per le donne o le misure per le mamme, a quello delle iniziative speciali di supporto all'imprenditorialità femminile, quali l’accesso al capitale e le norme di avvio d’impresa, per citarne solo alcune.

La community Donne.it, ideata e realizzata dall’agenzia Site by Site, si presenta al pubblico online con contenuti di estrema sostanza e interesse, che saranno declinati nel sito come nel blog e nei canali social Instagram e Facebook. Obiettivo principe del progetto è quello di sviluppare due aspetti molto comuni al mondo femminile:
Culturale (uguaglianza di genere) ed Economico (parità retributiva e opportunità nell’imprenditorialità).

Le donne rappresentano circa il 40% della popolazione aziendale. Il 52,2% della popolazione femminile italiana tra i 20 e i 64 anni lavora, seppur in Italia il tasso di occupazione femminile risulti inferiore anche per le donne laureate rispetto alla controparte maschile (75,0% contro l’83,7% dei laureati) 1 . In ambito imprenditoriale, a fine 2017 in Italia c’erano 1 milione e 330 mila attività
economiche a conduzione femminile (21,86% del totale), con solo il 27% delle posizioni manageriali ad essere occupato da esponenti di sesso femminile. In generale, qualsiasi sia il livello impiegatizio, le donne continuano a percepire guadagni inferiori rispetto agli uomini, con stipendi più bassi del 18,8%. In tutta l’Unione Europea  il guadagno medio è più basso del 16% rispetto a quello maschile.
Le donne, seppur costituiscano la metà della popolazione, sono sottorappresentate nelle posizioni decisionali in politica e nelle imprese. Raramente raggiungono le posizioni dirigenziali più elevate, con solo il 6,3% delle posizioni di amministratore delegato nelle principali società quotate in borsa nell'UE, detenuto da donne.

Il lavoro domestico svolto dalle donne presenta dati altrettanto preoccupanti in termini di tutele. Il numero medio di ore di lavoro non retribuito svolto ogni anno da una casalinga è stimato pari a 2.539: una media di 49 ore a settimana, 7 al giorno compresi festivi e ferie. Le donne che hanno figli con età massima cinque anni sono meno inserite nel mondo del lavoro rispetto a quelle che non sono madri (45,8% contro un 53,2%). Aspetti che richiedono la necessità di un impegno costante di tutti gli attori.
La piattaforma Donne.it diventa quindi un moderno strumento per sostenere la ricchezza e la complessità della condizione femminile. (24/10/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07