Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 9 luglio 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

AMBIENTE - CULTURA - PICCOLI BORGHI: SOTTOSEGR. ORRICO "AREE INTERNE UNA DELLE GRANDI SFIDE DEL PAESE": RISPOSTA SU TRE DIRETTRICI : COMUNITA', FORMAZIONE, INNOVAZIONE

(2020-02-17)

“Le aree interne sono una delle grandi sfide del Paese, possono e devono essere trasformate da problema in opportunità, ripensandole come spazi di sperimentazione, di innovazione, di rigenerazione urbana, culturale, sociale ed economica”. Lo ha detto il Sottosegretario ai beni culturali Anna Laura Orrico, intervenendo a Parma al XXIV convegno nazionale del FAI, dedicato alle aree interne e alle terre alte.

“E’ importante - ha aggiunto - far maturare questo cambio di prospettiva, rafforzando il principio del prendersi cura: la tutela prima ancora che la valorizzazione. Si tratta di lavorare su tre linee direttrici: comunità, formazione e innovazione. Abbiamo bisogno di ricostruire nelle aree interne le comunità, non solo quelle stanziali, ma anche quelle temporanee. I viaggiatori, i nomadi digitali, tutte quelle persone che hanno voglia di integrarsi con il territorio, di immergersi nella identità locali.

Poi c’è il tema della formazione: dobbiamo creare comunità competenti, in grado di attivarsi con progetti di rigenerazione sociale e culturale volti alla creazione di un turismo lento, sostenibile, che si prende cura dei luoghi.

Infine l’innovazione, non solo quella legata alle nuove tecnologie, ma anche e soprattutto l’innovazione sociale, che si collega direttamente alla ricostruzione delle nostre comunità. Va allora incentivata la nascita delle cooperative o imprese di comunità, in cui sono le persone stesse che abitano i luoghi a mettersi in gioco”.

“Investendo su queste tre linee direttrici - ha proseguito Orrico - sono sicura che le nostre aree interne saranno capaci di sviluppare un modello economico e sociale più sostenibile, più giusto e più bilanciato, in linea con le strategie di cui ha bisogno il Paese.

Per questo ho avviato al Mibact il progetto Borghi in azione, con il quale il Ministero si farà promotore di un festival dei borghi in tre tappe, una al Nord, una al Centro e una Sud. Tre gli obiettivi: primo, mettere insieme le buone pratiche di rigenerazione, di sperimentazione e di innovazione oggi attive nei nostri borghi, in modo da fare rete. Secondo, la formazione: per trasferire competenze e capacità nelle comunità delle aree interne. Terzo obiettivo le policy. E cioè - ha concluso Orrico - il confronto diretto con chi oggi opera nei borghi, penso ai sindaci, alle associazioni, agli imprenditori, per capire su cosa la politica debba puntare”. (17/02/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07