Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 28 novembre 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA NEL MONDO - ERRORI E FRODI SCIENTICHE ? A LA SAPIENZA INSEDIATA COMMISSIONE PER L'INTEGRITA' NELLA RICERCA

(2020-11-04)

  Con l'insediamento della Commissione per l'Integrità nella Ricerca, giovedì 5 novembre, Sapienza concretizza una scelta in sostegno della ricerca e in linea con gli standard delle principali realtà accademiche internazionali.

Il fenomeno globale delle condotte scorrette nella ricerca (Research Misconduct) è molto diffuso e pervasivo, anche se di difficile stima a causa di molteplici fattori, diversi per natura, impatto e rilevanza. Tuttavia, dalla letteratura scientifica sulla materia si può ricavare che una piccola percentuale dei ricercatori ammette di aver falsificato/fabbricato propri dati o plagiato il lavoro di altri almeno una volta nella carriera, e che una percentuale maggiore di essi riconosce di aver assunto comportamenti che, pur non essendo franche condotte scorrette, si collocano in ogni caso in un'ampia zona grigia di condotte discutibili o irresponsabili.

La numerosità dei casi cresce poi significativamente quando si tratta della percezione di eventuali condotte scorrette commesse da altri. È comunque dimostrato che una percentuale non marginale degli articoli pubblicati a livello globale non sia esente da manipolazioni, seppur di grado diverso tra loro.

A fronte di tali circostanze e in linea con le migliori pratiche dei più importanti Atenei a livello internazionale, il Rettore della Sapienza Eugenio Gaudio, ha nominato la “Commissione per l'Integrità nella Ricerca”, tra le prime in assoluto nel panorama italiano.

“La nomina di una Commissione indipendente, un unicum tra gli Atenei italiani, allinea Sapienza alle migliori realtà internazionali e affronta un problema di non poco conto” spiega il Rettore in occasione dell'insediamento della Commissione “Le condotte scorrette nella ricerca comportano sempre conseguenze molto serie per l’intera comunità scientifica. Perseguire l’eccellenza dell’Ateneo è sempre stato un obiettivo nel mio mandato e anche in questo campo è necessario fare la nostra parte e contribuire a stabilire la best practices europee sulla materia”

La Commissione elaborerà documenti di orientamento e indirizzo, codici e linee guida di carattere etico-deontologico e fornirà pareri di consulenza etica al Rettore per la gestione dei presunti casi di condotta scorretta nella ricerca che coinvolgano ricercatori di Sapienza.

Ne sono componenti Cinzia Caporale, Coordinatore della Commissione per l'Etica e l'Integrità nella Ricerca del CNR; Sabino Cassese, Giudice emerito della Corte costituzionale; Carlo Cellucci docente emerito della Sapienza; Gilberto Corbellini, Direttore del Dipartimento Scienze umane e sociali, patrimonio culturale del CNR; Lorenzo d'Avack, Presidente Comitato Nazionale per la Bioetica, Ombretta Di Giovine, docente dell’Università degli Studi di Foggia; Francesco Loreto, Direttore del Dipartimento Scienze bio-agroalimentari del CNR; Luciano Maiani dell’Accademia Nazionale dei Lincei; Elena Tremoli docente dell’Università degli Studi di Milano Statale; Teodoro Valente, Prorettore alla Ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico della Sapienza. Presiede la Commissione il Rettore Eugenio Gaudio. Il Coordinatore è Angela Santoni, docente di Immunologia presso la Sapienza e Direttore scientifico dell'Istituto Pasteur Italia - Fondazione Cenci-Bolognetti. (04/11/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07