Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 28 novembre 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE - EUROPA - LYNCH (V.SEGR.GEN.CES): "BUONA NOTIZIA IMPEGNO COMMISSIONE UE MISURE VINCOLANTI TRASPARENZA SALARIALE. SI DEFINISCA DATA"

(2020-11-10)

  La Commissione europea ha annunciato oggi che "proporrà presto misure vincolanti sulla trasparenza salariale". Commentando lo sviluppo, il vice segretario generale della CES Esther Lynch ha dichiarato:

"E 'una buona notizia che la Commissione si sia impegnata a pubblicare' presto 'misure vincolanti di trasparenza salariale. Ma le lavoratrici devono sapere quanto presto è presto?

“Le donne saranno sollevate dal fatto che la Commissione si sia impegnata a" misure vincolanti per la trasparenza salariale "dopo aver aspettato per loro più di tre volte il tempo promesso dal presidente von der Leyen.

"Ora attendiamo una direttiva forte con misure che porrà davvero fine alla sottovalutazione del lavoro svolto da donne come le badanti e le pulizie che ci hanno tenuto al sicuro durante la crisi Covid".

L'annuncio della Commissione arriva una settimana dopo che la CES ha cercato di accelerare l'attuazione delle misure pubblicando il nostro modello di direttiva giuridicamente solido. I suoi 18 articoli includono misure per:

Vietare clausole di segretezza salariale nei contratti in modo che i lavoratori possano discutere la retribuzione

Richiedere il rilascio di informazioni sulla valutazione del lavoro allo scopo di stabilire la parità di retribuzione per un lavoro di pari valore

Fare in modo che tutti i datori di lavoro producano audit delle informazioni retributive e piani d'azione annuali sulla parità retributiva

Supportare i sindacati a negoziare con i datori di lavoro per affrontare il divario retributivo

La Commissione aveva precedentemente messo in dubbio il suo impegno nell'iniziativa contrassegnandola come "da confermare" sul suo calendario , con pubblicazione ritardata almeno fino al 15 dicembre.

La nostra ricerca mostra che, senza azione, le donne in tutta l'UE aspetteranno fino al 2104 per la parità di retribuzione al tasso di cambiamento attuale." ha concluso la Vice segretario Generale  Esther Lynch. (10/11/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07