Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 16 aprile 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA NEL MONDO - EUROPA - CONFERENZA INFORMALE: INVESTIMENTI E RIFORME NEI PIANI NAZIONALI RRF PER ULTERIORE SVILUPPO SPAZIO EUROPEO RICERCA

(2021-02-26)

  I ministri europei della Ricerca hanno tenuto oggi, in video conferenza, un dibattito politico su come la struttura per il recupero e la resilienza (RRF) può contribuire all'ulteriore sviluppo dello Spazio europeo della ricerca (SER).

Manuel Heitor, ministro portoghese della scienza, della tecnologia e dell'istruzione superiore:
La ricerca e l'innovazione possono guidare gli sforzi verso la ripresa economica dalla crisi COVID-19. Non solo possono stimolare l'attività economica, ma anche accelerare le transizioni verdi e digitali e rafforzare la resilienza della nostra economia. Lo strumento per il recupero e la resilienza offre un'opportunità unica per rafforzare lo Spazio europeo della ricerca e per renderlo più efficace e viceversa.

Manuel Heitor, ministro portoghese della scienza, della tecnologia e dell'istruzione superiore:
I ministri hanno sottolineato che la pandemia COVID-19 ha rivelato l'importanza della ricerca e dell'innovazione nella lotta contro l'attuale crisi sanitaria ed economica, nonché il suo potenziale per prevenire le vulnerabilità nelle crisi future. Inoltre, è stato ampiamente riconosciuto che la ricerca e l'innovazione sono fondamentali per raggiungere le transizioni verdi e digitali.

Poiché l'RRF offre un'opportunità unica per rafforzare il SER e renderlo più efficace, i ministri hanno ampiamente convenuto che gli investimenti e le riforme nei sistemi di ricerca e innovazione dovrebbero riflettersi adeguatamente nei piani nazionali di ripresa e resilienza attualmente in fase di elaborazione negli Stati membri .

È stato concordato che le riforme strutturali e gli investimenti intelligenti nel contesto dei piani nazionali di ripresa e resilienza dovrebbero concentrarsi sulla ricerca e sull'innovazione nelle aree più promettenti, come l'idrogeno verde, il calcolo ad alte prestazioni e quantum, intelligenza artificiale, sistemi spaziali e hub di innovazione . Diversi ministri hanno sottolineato che è essenziale accelerare l'ingresso nel mercato di soluzioni innovative.

Basandosi sulle solide risorse del SER, vale a dire infrastrutture paneuropee, risorse umane, cooperazione Transnazionale di ricerca e scienza aperta, l'UE ed i suoi Stati membri possono rafforzare notevolmente l'inclusione e promuovere la prosperità economica attraverso una scienza eccellente. A tale riguardo, alcuni ministri hanno sottolineato la necessità di modernizzare le università e le carriere di ricerca, sottolineando l'importanza di investire nel capitale umano e nello sviluppo delle competenze.

Molti ministri hanno sottolineato l'importanza di sostenere le start-up e le PMI innovative semplificando le procedure di accesso ai finanziamenti. Per massimizzare la leva finanziaria, dovrebbero essere ricercate sinergie tra i finanziamenti nazionali ei vari programmi europei, in particolare Orizzonte Europa, nonché gli investimenti del settore privato, evitando al contempo duplicazioni. Diversi ministri hanno anche menzionato il ruolo svolto dai partenariati nella cooperazione pubblico-privato e nei progetti transfrontalieri. In questo contesto, la Commissione ha ricevuto numerosi inviti a fornire orientamenti e competenze per raggiungere il grado di coordinamento necessario per la corretta attuazione di progetti transfrontalieri e multinazionali.

La presidenza portoghese ha annunciato che l'esito del dibattito alimenterà le prossime discussioni dei capi di Stato e di governo al vertice di primavera dell'UE del 25 e 26 marzo.

Quanto alle altre questioni sul tappeto:

a) Stato dei lavori nel regolamento del Consiglio che istituisce l'impresa comune europea per il calcolo ad alte  prestazioni
I ministri sono stati informati dalla presidenza portoghese dei progressi compiuti finora nell'esame della proposta di regolamento nell'ambito degli organi preparatori del Consiglio. La proposta è attualmente in discussione nel gruppo di lavoro sulla ricerca.

b) Il forum SER per la transizione e il patto per la ricerca e l'innovazione in Europa

I ministri sono stati informati dalla Commissione sulle attività del forum per la transizione del SER, istituito a gennaio. È stato rilevato che la Commissione intende presentare entro luglio 2021 una proposta di patto per la ricerca e l'innovazione, inteso come fulcro del futuro quadro di governance del SER.

c) Proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio sulla partecipazione dell'Unione al partenariato europeo sulla metrologia intrapreso congiuntamente da più Stati membri

La Commissione ha presentato (in seduta pubblica) la sua proposta di decisione che consente la partecipazione dell'UE al partenariato europeo sulla metrologia, che è stata presentata il 23 febbraio.
Proposta della Commissione sul partenariato europeo sulla metrologia

d) Proposta di regolamento del Consiglio che istituisce le imprese comuni nell'ambito di Orizzonte Europa

La Commissione ha presentato la sua proposta di regolamento del Consiglio che istituisce le imprese comuni nell'ambito di Orizzonte Europa, noto anche come "atto di base unico", presentata il 24 febbraio.
Proposta della Commissione che istituisce le imprese comuni

e) Informazioni sul parere scientifico sulla biodegradabilità delle materie plastiche in ambiente aperto

I ministri sono stati informati dalla Commissione del parere scientifico del gruppo dei principali consulenti scientifici della Commissione sulla biodegradabilità della plastica in ambiente aperto. Il parere fornisce raccomandazioni sui criteri da utilizzare per massimizzare i benefici ambientali delle plastiche biodegradabili rispetto a quelle convenzionali. Secondo la Commissione, il gruppo raccomanda una riduzione globale dell'uso della plastica.

f) Partenariato di Orizzonte Europa sulla preparazione alle pandemie

I ministri sono stati informati dalla Commissione sullo stato di avanzamento dei lavori nella preparazione di una proposta della Commissione per un partenariato europeo di ricerca e innovazione per la preparazione alle pandemie nell'ambito di Orizzonte Europa. La partnership, annunciata dalla Commissione nell'aprile 2020 nell'ambito delle azioni stabilite nel piano d'azione ERA vs. Corona, mira a rafforzare il potenziale di una risposta europea coordinata alla pandemia COVID-19 in termini di ricerca e innovazione (26/02/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07