Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 16 aprile 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE - NON SOLO 8 MARZO - DALL'OSCE: UGUAGLIANZA DI GENERE PIETRA ANGOLARE LIBERTA' MEDIA E SOCIETA' DEMOCRATICHE

(2021-03-09)

  Garantire pari opportunità e pari salvaguardia per donne e uomini è la chiave per un panorama mediatico indipendente e diversificato, che è vitale per società aperte basate sui principi alla base degli impegni OSCE per i diritti umani e la democrazia, partecipanti ha detto in una riunione OSCE di due giorni che si è conclusa oggi.

“La riunione ha riguardato due aree che sono parti centrali del concetto globale di sicurezza dell'OSCE: la libertà dei media e l'uguaglianza di genere. A Milano 2018, abbiamo tutti ribadito che i media indipendenti sono essenziali per una società libera e aperta e che i sistemi di governo responsabili sono di particolare importanza per la salvaguardia dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Questa è stata anche la prima volta in cui abbiamo espresso esplicitamente la nostra preoccupazione per i distinti rischi affrontati dalle giornaliste donne in relazione al loro lavoro. I nostri impegni sono forti ed è nostro dovere attuare quanto abbiamo concordato congiuntamente ”, ha affermato la Presidente pro tempore dell'OSCE Ann Linde.

Sono state effettuate più di 370 registrazioni da tutta la regione dell'OSCE per la riunione, che si è tenuta online per lo scoppio della pandemia COVID-19. Ha preso parte un'ampia varietà di partecipanti provenienti dagli Stati dell'OSCE e dalla società civile, nonché rappresentanti di organizzazioni internazionali e istituzioni nazionali per i diritti umani. I partecipanti hanno sottolineato l'importanza di un media diversificato e indipendente che sia in grado di riferire su questioni di interesse pubblico, nonché il libero flusso di informazioni accessibile a tutti i cittadini.

"Ora, forse più che mai, dobbiamo investire in una scena giornalistica libera e vivace", ha affermato la Rappresentante OSCE per la libertà dei media, Teresa Ribeiro. “Ciò significa, tra l'altro, che abbiamo bisogno di media e alfabetizzazione dell'informazione, iniziative di verifica dei fatti, governi trasparenti che si astengano dal colpire i media, giornalismo di qualità forte e regolatori dei media indipendenti. Ma, forse la cosa più importante, dobbiamo sostenere il pluralismo dei media, con una moltitudine di voci, comprese quelle delle giornaliste ".

Oltre a discutere l'uguaglianza di genere e il diritto alla libertà di espressione e informazione, gli esperti hanno discusso l'importanza della voce delle donne nel rafforzare la risoluzione dei conflitti e la costruzione della pace, nonché la necessità di rendere lo spazio online sicuro per le donne giornaliste. Mentre le nuove tecnologie hanno fornito opportunità senza precedenti per la libertà di espressione, gli attacchi ai giornalisti stanno diventando sempre più frequenti. Da nessuna parte questa forma di abuso è più visibile che online. Una guida elaborata dal Rappresentante OSCE per la libertà dei media sta aiutando a combattere e prevenire efficacemente questi attacchi, che non solo danneggiano coloro che sono stati presi di mira, ma anche la libertà di espressione più in generale.

"Tutti i paesi dell'OSCE hanno riconosciuto l'importanza del libero flusso di informazioni per le nostre società", ha affermato il Direttore dell'ODIHR Matteo Mecacci. “Le democrazie possono prosperare solo quando i cittadini e le istituzioni possono impegnarsi in discussioni informate e prendere decisioni ponderate. Per raggiungere questo obiettivo, è importante avere accesso a un'ampia gamma di opinioni e fonti e il lavoro delle donne nei media è una parte vitale di questo mix. Nessun giornalista dovrebbe temere per la propria incolumità, sia offline che online, per aver svolto questo compito essenziale in qualsiasi democrazia ".

Le Riunioni supplementari nel quadro della dimensione umana sono una piattaforma per gli Stati partecipanti dell'OSCE e le istituzioni dell'OSCE, nonché per le organizzazioni internazionali e la società civile, per scambiare opinioni e buone pratiche al fine di trovare soluzioni comuni alle sfide che devono affrontare le società in tutta la regione dell'OSCE. Per il 2021 sono previsti altri due incontri di questo tipo su temi urgenti legati alla democrazia e ai diritti umani.(09/03/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07