Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 21 settembre 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ECONOMIA ITALIANA - TURISMO - PROGRAMMA ENIT 2020: + 2 UFFICI IN CINA, A DUBAI E MIAMI. 500 INIZIATIVE ENIT ALL'ESTERO: 20% METING INDUSTRY, 22% NUOVI TARGET: LUSSO, MILLENIALS E GENERAZIONE ZETA E SPORTIVO.

(2020-01-16)

“Le attività svolte nel 2019  sono state notevoli e per  questo ringrazio  la struttura di Enit  a Roma e i 28 uffici nel mondo, le Regioni  e le ambasciate, gli Istituti italiani di Cultura e le Camere  di Commercio Italiane  all’estero. Abbiamo solo i dati sino ad ottobre 2019 ma gia’ sappiamo che  il numero dei turisti stranieri continua a crescere e sicuramente si superera’ il 2018  che e’ stato un anno straordinario,” ha esordito il Presidente dell'Enit, Giorgio Palmucci,  all'incontro con la stampa per presentare il programma Enit per l'anno appena iniziato.
.
"La bilancia turistica italiana  aveva chiuso  nel 2018 con un saldo positivo di 16 miliardi: 41 miliardi  di spesa degli stranieri in Italia  e  26 miliardi degli italiani all’estero. Si pensa che questo saldo positivo sia ulteriormente cresciuto,” ha precisato Palmucci rilevando come la riapertura di alcune destinazioni colpite in passato da atti terroristici abbia riportato gli italiani a trascorrere le loro vacanze in quei paesi.

Quanto al Piano per il 2020,  che  puo’ contare su  uno stanziamento di 31 milioni di euro, elaborato  sempre  tenendo presente i criteri di sostenibilita’, accessibilita’ e innovazione, obiettivo puntato sulle destinazioni italiane meno conosciute; i piccoli centri; i borghi; il turismo piu’ active  con  attenzione al mondo della montagna, Alpi  ed Appennini, in vista delle Olimpiadi di  Milano Cortina del 2026.

Quasi 500 invece le iniziative previste per il 2020  dalle sedi estere di Enit di cui il 20% orientate alla valorizzazione della meeting industry.
Piu’ del 22% delle azioni sono invece rivolte ai nuovi target del lusso affluenti e del Hnwi (High Net Worth Individual) mentre il 34% degli eventi saranno riservati al rafforzamento del turismo slow.

In programma, inoltre, la partecipazione a 40 fiere durante le quali si terranno  specifici workshop per operatori del settore. E chiaramente la presenza all’Expo di Dubai dove si concentreranno i  paesi del Middle East e un target stimato tra i 25-55 anni.

Da segnalare anche l’apertura di nuovi uffici di cui due  in Cina (Shanghai e Guangzhou), uno a Dubai e uno a Miami. Si rafforzera’ la presenza anche  in alcuni uffici di paesi europei dove c'é una potenzialità di crescita.
In calendario campagne mirate per la  valorizzazione di nuove esperienze turistiche, per i viaggiatori piu’ fedeli,  nei paesi di prossimita' e negli Stati Uniti. E ancora  il lancio  di nuove campagne in mercati in rapida crescita  come India, Golfo Persico e Cina: paesi da cui arrivano nuovi flussi  dove e’ necessario svolgere attivita’ di positioning utilizzando anche  strumenti digital.

E proprio la prossima settimana  e’ prevista l’apertura dell’Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina in occasione del 50' anniversario dall’inizio delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi. La kermesse prende il via il 21 gennaio all’Auditorium Parco della Musica di Roma con un concerto, un forum sulla cooperazione tra Cina e Italia nel settore turistico e culturale e una mostra fotografica sul patrimonio dei due Paesi (entrambi i paesi vantano il maggior numero di siti Unesco: 55).

In Cina in calendario iniziative che spaziano dall’arte contemporanea al teatro, dall’architettura alla musica, dal cinema alla tecnologia, dalla tutela del patrimonio alla valorizzazione dei territori, enfatizzando il più possibile il nesso tra promozione e offerta culturale e turistica. Il turismo rappresenta d’altra parte  una componente fondamentale della programmazione promozionale: nel 2018 l’Italia e’ stato il paese europeo più visitato dai turisti cinesi mentre nel 2019 le domande di visti sono aumentate di oltre il 20%.

Nel corso del suo intervento Palmucci ha sottolineato l’importanza di lavorare su nuovi  target.
“Vogliamo guardare ai nuovi segmenti che vedono i giovani in prima linea:  la generazione dei Millennials e la generazione Z che richiedono il  prodotto ‘adrenalina',  il bike, attività legate ad un turismo outdoor e piu’ sportivo,”  ha  precisato Palmucci ricordando che  nel 2020 ricorrono importanti anniversari come il cinquecentenario di Raffaello, il centenario di Fellini, il bicentenario di Pellegrino Artusi e il centenario di Enit.

“Infine vogliamo promuovere il turismo italiano non solo  all’estero ma anche in Italia. Dobbiamo raccontare l’Italia anche agli italiani,” ha affermato Palmucci sottolineando che l’Enit sara’ accanto a  quelle località come Venezia o  a quelle regioni  tra cui la Liguria  colpite  da eventi atmosferici avversi.

Da segnalare la presenza del Sottosegretario al Mibact Lorenza Bonaccorsi  che  ha annunciato come nelle prossime settimane il Governo mettera' mano ad una serie di provvedimenti per far si' che il Sistema Italia che sta bene, stia ancora meglio e in grado di affrontare  le sfide legate al comparto turistico. (16/01/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07