Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 25 maggio 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE ITALIANE IN UK - SINDACATI TUC: CONCILIARE LAVORO E VITA FAMILIARE NON E' FACILE MA NEGLI IMPEGNI DEL GOVERNO NON C'E' NULLA A SOSTEGNO MAMME LAVORATRICI NONOSTANTE ALTI COSTI ASSISTENZA INFANZIA PRE-SCOLARA

(2022-03-25)

  Conciliare il lavoro con la vita familiare non è facile. E le mamme lavoratrici stanno cedendo sotto lo sforzo di una combinazione di responsabilità di cura e le pressioni aggiuntive dovute alla crisi dei salari e delle bollette.
La scorsa settimana il Cancelliere ha rilasciato la sua dichiarazione di primavera, definendo gli impegni di spesa per i prossimi sei mesi. Ma non c'era nulla nel mini-bilancio del Cancelliere per sostenere le mamme lavoratrici, nonostante il fatto che una recente ricerca della TUC abbia rilevato che un genitore su tre di bambini in età prescolare spende più di un terzo della sua paga per l'assistenza all'infanzia, una cifra sbalorditiva quando le famiglie in tutto il paese stanno lottando per coprire l'aumento delle bollette energetiche.

E ci sono altre sfide che le donne devono affrontare nel mercato del lavoro. Quasi due lavoratori chiave su cinque (38%) sono pagati meno di £ 10 l'ora e la maggior parte di loro sono donne. Circa 2,5 milioni di donne lavoratrici chiave guadagnano meno di £ 10 l'ora.
Una lavoratrice su 10 (1,4 milioni) guadagna troppo poco per ottenere l'indennità di malattia. E la ricerca TUC mostra che le donne BME hanno il doppio delle probabilità di avere un contratto a zero ore rispetto ai loro colleghi maschi bianchi.

Le mamme hanno assunto la parte del leone delle responsabilità di cura durante la pandemia, quando le scuole hanno chiuso. Ora è più probabile che debbano prendersi una pausa dal lavoro per prendersi cura dei propri figli quando si ammalano di Covid-19. Molte sono costrette a sacrificare ore di lavoro e pagare per farlo.
E troppe donne sono bloccate in lavori precari e sottopagati, con pochi diritti e senza indennità di malattia. Meritano molto di più.

Le proposte della TUC :

- TUC vuole che il governo introduca cinque misure chiave per aiutare le mamme a rimanere al lavoro e sostenere le loro famiglie:
Aumentare il salario minimo a £ 10 l'ora

- Aumentare l'indennità di malattia prevista dalla legge almeno fino al livello del salario di sussistenza reale, per tutti coloro che lavorano.

- Dare diritto a 10 giorni di congedo parentale all'anno per ogni figlio, a retribuzione intera. Attualmente i genitori non hanno alcun diritto legale a un congedo retribuito per prendersi cura dei propri figli.

- Al bando i contratti a zero ore.
Introdurre il diritto a un vero lavoro flessibile, sin dal primo giorno di lavoro. Il lavoro flessibile include orari prevedibili o prestabiliti, lavoro da casa, condivisione del lavoro, orari di lavoro compressi e lavoro solo a termine.

- Riforme a lungo termine.

Ma i ministri non possono fermarsi qui. Il TUC afferma che il divario retributivo di genere si apre quando le donne diventano madri, che poi alimenta il divario pensionistico di genere più avanti nella vita.

Il governo deve guardare a riforme fondamentali per uniformare l'assistenza tra uomini e donne. Una sorprendente omissione dalla dichiarazione di primavera è stata la mancanza di qualsiasi accenno all'assistenza all'infanzia.

Senza l'accesso a servizi di assistenza all'infanzia a prezzi accessibili, molte famiglie saranno costrette a ulteriori difficoltà e molte mamme saranno costrette a lasciare il mercato del lavoro.
E la valutazione del governo sul congedo parentale condiviso è attesa da tempo.

Il TUC afferma che i ministri devono:
Affrontare il divario retributivo e pensionistico di genere. Il governo dovrebbe richiedere a tutti i datori di lavoro di pubblicare un piano d'azione insieme alla segnalazione del divario retributivo, definendo le misure che intraprenderanno per colmare il divario retributivo di genere.

Investire nel settore dell'assistenza all'infanzia e garantire a tutti l'accesso a servizi di assistenza all'infanzia di buona qualità ea prezzi accessibili e gli assistenti all'infanzia ricevono un salario di sussistenza. La ricerca del TUC ha rilevato che un genitore su tre di bambini in età prescolare spende più di un terzo della sua paga per l'assistenza all'infanzia. La ricerca del TUC ha anche rilevato che oltre 170.000 lavoratori dell'infanzia beneficerebbero di un aumento del salario minimo a £ 10 l'ora.

Revisione del congedo parentale condiviso (SPL). Circa l'1% delle famiglie ammissibili usufruisce del congedo parentale condiviso. Abbiamo bisogno di un diritto individuale all'SPL per entrambi i genitori che lo usano o lo perdono e pagati al salario di sussistenza reale.

Le donne hanno lottato duramente per i loro diritti e la loro progressione nel mondo del lavoro, ma più di un decennio di austerità, aggravata dalla pandemia e ora la crisi dei salari e delle bollette rischia di riportare l'orologio indietro sui progressi verso l'uguaglianza delle donne sul lavoro e nella società in generale .
Se il governo prende sul serio l'uguaglianza delle donne, allora deve prendere sul serio i suoi interventi politici. (25/03/2022-iITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07