Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 4 marzo 2024
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Italiani all'estero

ITALIANI.ITALIANI ALL'ESTERO - PREMIERATO /CONFERENZA REGIONI - PRES. FEDRIGA: "IMPORTANTE 'BILANCIA-MENTO' TRA TUTELA LIBERTA' E PREVISIONI COSTITUZIONALI' PARLAMENTO E PRESIDENTE REPUBBLICA"

VIDEO : CONFERENZA REGIONI

Pubblichiamo il video dell'audizione del Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Massi-miliano Fedriga, in relazione all'esame dei ddl 935 e ddl 830 (Modifiche costituzionali per l'introduzione dell'elezione diretta del presidente del Consiglio dei ministri) presso la 1 Commissione Affari costituzionali, affari della Presidenza del Consiglio e dell'Interno, ordinamento generale dello Stato e della Pubblica Amministrazione, editoria, digitalizzazione del Senato della Repubblica il 4 dicembre.

Secondo il Presidente della Conferenza delle Regioni, che ha premesso: va garantito il "bilanciamento necessario" tra la "tutela delle libertà e delle previsioni costituzionali e la capacità di governo". Serve stabilità politica al nostro Paese. I cambiamenti sociali ed economici sono veloci e vanno governati con prospettive future. Quindi ben venga una riforma dell’elezione diretta del Presidente del Consiglio che dia stabilità e crei le condizioni per lavorare sul lungo periodo anche a livello internazionale ed europeo.

In tale contesto  "le Regioni hanno rafforzato la loro azione di governo sia come singolo ente che come Conferenza perche' sono in grado di garantire una continuita' di governo, e questo e' dato dal sistema elettorale".
Fedriga ha, inoltre, spiegato che  nelle Regioni l'"aver vincolato il presidente alla legislatura e il Consiglio al presidente, e viceversa, ha permesso in tutte le occasioni di garantire una continuita' di governo della durata di cinque anni", il che consente "di mettere in campo politiche di medio tempo e di continuita' amministrativa che sono fondamentali soprat-tutto in momenti difficili". E questo è anche "utile nel rapporto con i governi che si sono succeduti" a livello centrale.

Per Fedriga è importante che ci sia "un bilanciamento" tra la "tutela delle libertà e delle previsioni costituzionali" del Parlamento e quelle del presidente della Repubblica.
"E' chiaro che per un governo pur buono o autorevole, se la sua azione è limitata nel tempo, diventa molto complicato pensare di poter portare avanti quegli interessi nazionali, soprattutto in quei tavoli europei dove i rapporti tra governi sono di fondamentale importanza", osserva Fedriga. Comunque il sistema delle Regioni e quello nazionale "non sono equiparabili, ma sono paragonabili".

Fedriga ha "la consapevolezza che tutto questo deve trovare, e mi sembra di poterlo trovare nel testo" del ddl sulle riforme costituzionali "un bilanciamento per garantire il Parlamento nella sua attivita', che deve essere il piu' possibile autonoma."

Sul ruolo di garanzia e imparzialità che deve essere garantito al presidente della Repubblica, Fedriga evidenzia la grande differenziazione che c'è rispetto al sistema delle Regioni, "dove ovviamente non serve un bilanciamento di poteri e non ci sono tutti gli organi che la Costituzione prevede per la tutela del Paese stesso". (05/12/2023-ITL/ITNET)


ITALIANI.ITALIANI ALL'ESTERO - PREMIERATO /CONFERENZA REGIONI - PRES. FEDRIGA: "IMPORTANTE 'BILANCIA-MENTO' TRA TUTELA LIBERTA' E PREVISIONI COSTITUZIONALI' PARLAMENTO E PRESIDENTE REPUBBLICA"

(Data di inserimento online 2023-12-04 00:12)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07