Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 26 maggio 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - CNEL/SALARIO MINIMO : ALL'ATTENZIONE DEL CONSIGLIO ED AL CENTRO DIBATTITO POLITICO E SOCIALE. PROSEGUE L'ITER TECNICO

(2023-09-18)

  Salario Minimo e Immigrazione al centro del dibattito politico con una netta differenziazione fra maggioranza al Governo e minoranza all'opposizione. 

Salario Minimo: al CNEL il compito affidato dalla Presidente del Consiglio  di portare l'analisi dei "corpi intermedi" all'attenzione del governo su una posizione, dunque, condivisa 
Gia in precedenza il Presidente Brunetta aveva portato in Commissione Lavoro della  Camera otto proposte.

1. La necessità di un profondo e significativo coinvolgimento e confronto con le parti sociali,

2. Non limitarsi all'alternativa salario minimo per legge sì o no, ma affrontare, a monte, i problemi che ostacolano la crescita dei salari dei lavoratori, tra cui i ritardi nei rinnovi contrattuali aggravati dalla crescita del costo della vita e dall'elevato cuneo fiscale, dall'impatto della precarietà, del part-time involontario e del "lavoro povero".

3. Affrontare il nodo della bassa produttività.

4. Intervenire sul dumping contrattuale che rischia di impattare negativamente sulla qualità della contrattazione collettiva.

5. Contro i contratti pirata, far riferimento al trattamento economico come determinato dal Ccnl di riferimento per settore.

6. Intervenire sui bassi salari dal lato della riforma fiscale.

7. Favorire un pieno sviluppo a tutti i livelli della contrattazione, per rispondere con soluzioni di medio e lungo periodo.

8. Indicare il Cnel come sede del National Productivity Board per l'Italia, previsto da una raccomandazione della Ue.

Inoltre viene proposto di rilanciare la connessione tra salari e andamento di impresa.

Tra le forme di decontribuzione per le imprese si ipotizza di favorire le forme di partecipazione dei lavoratori, con una più forte legislazione fiscale di sostegno, a partire dalle soluzioni di profit sharing.

Il Presidente del  CNEL, Renato Brunetta,  nei giorni scorsi  ha illustrato al  Consiglio di Presidenza lo statu quo dell'istruttoria tecnica del dossier sul salario minimo ed il lavoro povero del CNEL,  dopo aver informato  sul prossimo formale insediamento dei 64 componenti dell’Assemblea del CNEL, che si terrà il 22 settembre, alla presenza del Presidente della Repubblica.

In particolare dal 28 agosto è stato effettuato un ciclo di audizioni e incontri tecnico-operativi con ISTAT, INPS, Banca d’Italia e Ministero del Lavoro e sono state avviate interlocuzioni con OCSE, individuando le aree di specifico approfondimento.
I dati raccolti nel corso dell’istruttoria tecnica, integrati con le ulteriori attività svolte dall’Ufficio IV relative all’analisi di alcuni CCNL di riferimento depositati presso l’Archivio nazionale dei contratti, verranno quindi affidati, così come previsto dal quadro normativo e regolamentare del CNEL, alla nuova Commissione Informazione e Lavoro che si occupa ora di svolgere un’istruttoria di merito deliberando le relative osservazioni e proposte che saranno poi rimesse all’esame dell’Assemblea del CNEL per le determinazioni finali di competenza.

La finalizzazione dell’istruttoria e l’approvazione da parte del massimo organo del CNEL di un quadro dettagliato di osservazioni e proposte è prevista, come richiesto dal Presidente del Consiglio, entro la seconda settimana di ottobre.
(18/09/2023-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07