Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 28 settembre 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

SINDACATI ITALIANI NEL MONDO - EUROPA/ASSISTENZA - CARR (SEGR.CONF.CES): PROPOSTE COMMISSIONE TEMPESTIVE E NECESSARIE. SI CONSENTANO INVESTIMENTI E GOVERNI CONCORDINO STRATEGIA

(2022-09-07)

Commentando la strategia di assistenza della Commissione europea pubblicata oggi, ha affermato Liina Carr, segretario confederale della CES

“La Commissione ha ragione a proporre che i servizi di assistenza debbano essere ampliati, resi più accessibili e convenienti e di qualità superiore. Ciò è particolarmente importante a causa dell'invecchiamento della nostra popolazione e della crisi del costo della vita che sta spingendo milioni di lavoratori verso la povertà.

“Sempre più famiglie hanno bisogno di servizi di assistenza di qualità per tutte le persone bisognose, sia durante la prima infanzia, che nella vecchiaia o per le persone con disabilità”.

“Servizi di assistenza inadeguati creano ulteriore disuguaglianza e rappresentano un onere sproporzionato per le donne, impedendo a molte donne di accettare un lavoro retribuito e obbligando altre a ridurre o rinunciare al lavoro retribuito. L'odierna crisi del costo della vita rende tutto ciò ancora più inaccettabile".

“La strategia di cura invia un messaggio tempestivo e tanto necessario agli stati membri sulla necessità di migliorare l'assistenza per utenti e lavoratori.

“L'espansione e il miglioramento dei servizi di assistenza potrebbe creare direttamente molti nuovi posti di lavoro e liberare milioni di famiglie dal sopportare da sole il pesante fardello delle cure. Ciò ovviamente richiede maggiori investimenti pubblici nei servizi di assistenza, il che significa che l'UE deve consentire tale investimento modificando le sue regole di elaborazione delle politiche economiche.

“La Commissione europea riconosce che gli operatori sanitari soffrono condizioni di lavoro difficili e salari bassi e riconosce che il loro lavoro è sottovalutato. Questo è un buon inizio. Per assumere e trattenere il personale, il settore deve migliorare i salari e le condizioni di lavoro attraverso una maggiore contrattazione collettiva".

"Anche se ci sono alcuni finanziamenti utili e altre iniziative proposte dalla Commissione europea, la CES esorta i governi a concordare la strategia di assistenza e a metterla in pratica".

In tal senso la posizione del  Comitato delle donne della CES  che "si è unito a Liina Carr nel sostenere la proposta di aumentare gli obiettivi dell'UE in materia di assistenza all'infanzia "Barcellona".

Il Comitato delle Donne della CES, sottolinea che
-  la strategia di assistenza è vaga su come si propone di rendere accessibili i servizi di assistenza, sebbene l'attuale crisi del costo della vita renda ancora più importanti le cure a prezzi accessibili
- sottolinea l'importanza di affrontare la sottovalutazione del lavoro di cura attraverso il dialogo sociale e la contrattazione collettiva.
- sostiene la Commissione nel sottolineare la necessità di affrontare gli stereotipi di genere, quando si tratta della sottovalutazione delle competenze degli operatori sanitari e della difficoltà del lavoro di assistenza.

TRA GLI ASPETTI PRINCIPALI SEGNALATI:

Gli assistenti sociali in tutta l'UE hanno guadagnato il 21% in meno rispetto alla retribuzione oraria nazionale media nel 2018: questo si confronta con il 19% in meno rispetto alla media nel 2010 e il 20% in meno nel 2014 https://www.eurofound.europa.eu/publications/ articolo/2021/salari-in-assistenza-a-lungo-termine-e-altri-servizi-sociali-21-sotto-la-media

L'85% delle organizzazioni dei datori di lavoro e dei fornitori di servizi sociali di 22 paesi europei che hanno risposto a un sondaggio dell'European Social Employers ha riferito di aver dovuto affrontare la carenza di personale
dei servizi in tutta Europa ( https://www.epsu.org/article/new-data-confirms-staff-shortages-social ). (07/09/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07