Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 28 settembre 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - CREMONA MUSICA - LA MUSICA UNISCE TRE MUSICISTE DI GRANDE TALENTO, PROVENIENTI DA RUSSIA UCRAINA E ITALIA, NELLA RILETTURA DI J.S.BACH

(2022-09-16)

Il Trio Inventio composto da Yulia Berinskaya e Valentina Danelon al violino e Anna Serova la viola, tre giovanni donne musiciste che presenteranno in anteprima il loro album uscito il primo settembre dal titolo “Brilliant Classic” si esibiranno il prossimo 24 settembre in occasione di Cremona Musica International Exhibitions and Festival, la principale fiera mondiale di strumenti musicali d’alto artigianato e unica Fiera di settore in Europa, in programma dal 23 al 25 settembre 2022.

Il trio Inventio, nato a trecento anni dalla stesura definitiva delle Invenzioni e Sinfonie di J.S.Bach nel 1723 rappresenta una rara formazione al femminile composta da tre donne dalle storie profondamente intrecciate nella loro diversità e talvolta distanza, trasformando il sodalizio amicale, anche solo nel mondo social, in una nuova avventura professionale. Due violini e una viola con l’obiettivo di ampliare un repertorio molto ristretto, sfidando trascrittori e compositori ad esplorare sottili equilibri nel timbro alto, chiaro e cristallino di questa amicizia musicale tra Russia, Ucraina e Italia.

Impreziosito dal rarissimo trio di Sergei Ivanovic Taneyev, coltissimo e nobile allievo di Anton Rubinstein per il pianoforte e di Ciaikovsky per la composizione, noto come “Il Bach Russo” da affettuosa definizione dello stesso Piotr Ilic per la perizia applicativa nell’arte contrappuntistica, il programma di Inventio è in sé manifesto delle ragioni profonde che hanno unito Yulia Berinskaya, Valentina Danelon e Anna Serova non solo per la nuova registrazione, ma per dar vita ad un nuovo trio: la comune ricerca di nuovo repertorio, sia esso per trascrizione, nuova composizione o recupero di pagine rare, per la formazione difficile ma luminosa di due violini e viola.

D’altra parte tale ricerca era già fortemente presente nella carriera di tutte e tre le musiciste e questa esigenza primaria le ha unite anche nella distanza. Yulia Berinskaya e Valentina Danelon avevano una lunga relazione di Maestra e allieva, Anna Serova era fino all’inizio del ’21 solo un’amica di Facebook e Instagram, una professionista stimata e seguita a distanza, quindi contattata per una consonanza di intenti che emergeva proprio dai suoi racconti social.

D’altro canto, se la violista Anna Serova vanta davvero un’impressionante mole di repertorio scritto o trascritto appositamente per lei e per la sua inesausta esplorazione al confine tra musica da camera e linguaggio teatrale, la storia famigliare di Yulia Berinskaya la pone sin dalla nascita al centro della scena della musica contemporanea russa più di ricerca e sperimentazione. Talento precocissimo, il suo scopritore fu il padre Sergei Berinsky, compositore moscovita, figura apicale del fermento culturale e musicale russo nei difficilissimi anni ’70. È dunque naturale che, pur avendo sviluppato una solida carriera basata sul suo indubbio virtuosismo a partire dagli esordi al Conservatorio di Mosca dove è stata guidata da assolute eccellenze quali E. Tchugaeva e V. Tretiakov, Quartetto Borodin e Trio di Mosca, Yulia Berinskaya abbia sempre silenziosamente coltivato in sé i semi di un ideale rigenerativo della musica e che tale approccio creativo abbia profondamente inciso anche sulla sua pupilla Valentina Danelon, al suo fianco dall’età di 12 anni prima come allieva e poi come collega, ma oggi ormai anche docente, direttore artistico di diverse manifestazioni musicali e in particolare di "Nei suoni dei luoghi", festival internazionale dedicato principalmente alla scoperta di giovani talenti provenienti da tutta Europa; ideatrice di residenze artistiche, progetti musicali e  multidisciplinari, con un focus sul binomio musica e cammini, sua autentica passione, come Musica e storie lungo il Cammino Celeste, I Suoni della Pace/Zvoki miru, sul Walk of Peace.

Così nasce il nucleo pulsante del progetto, cioè la trascrizione delle Invenzioni a due voci di Bach ad opera di Berinskaya e Danelon. Ed è altrettanto naturale che l’estro creativo della collega Anna Serova abbia colpito il duo violinistico pur solo dall’osservazione da followers del suo percorso e che questa consonanza tra prossimità e lontananza, sia diventata oggi con il primo album, un progetto artistico di lungo respiro.

Colpisce in Inventio un approccio comune ove il gesto virtuoso non è mai fine a sé stesso, ma sempre al servizio di un’instancabile ricerca in un ambito difficilissimo come è il repertorio affrontato su tessiture molto vicine oltre alla forza vitale di tre donne con storie personali non sempre facili, ma sempre pronte e rimettersi in gioco con ironia, passione, vocazione e tanto coraggio.
Inventio verrà presentato in anteprima a Cremona Musica il 24 settembre alle ore 14.00 in Sala Monteverdi che si esibiranno in:
Inventio Bach/Taneyev - J.S.Bach  Invenzioni a due voci - trascrizione per due violini di Yulia Berinskaya e Valentina Danelon
Sinfonie a tre voci - Trascrizione per due violini e viola di Ferdinand David (1810-1873)
S.I.Taneyev - Trio per due violini e viola Op.21

PROGRAMMA: http://events.cremonamusica.com/events/index.php?event=735
BRILLIANT CLASSIC:  https://www.brilliantclassics.com/articles/j/js-bach-taneyev-inventio/
---------------------------------------------------------------------

Cremona Musica (23-25 settembre 2022) è la principale fiera al mondo per gli strumenti musicali d’alto artigianato, e si tiene ogni anno a Cremona, città natale di Stradivari e polo internazionale dello strumento musicale. Oltre agli strumenti creati dai maestri cremonesi, italiani, e internazionali, Cremona Musica ospita un calendario di eventi ricco e variegato, con concerti, mostre, masterclass, concorsi, conferenze, con artisti di livello mondiale. La manifestazione si svolge in sinergia e collaborazione con le Istituzioni del territorio: Comune, CCIAA, Provincia e Associazioni di categoria, Museo del Violino e Teatro Ponchielli oltre a Regione Lombardia e ICE-Agenzia.

Nonostante la pandemia, l'edizione 2021 si è svolta regolarmente e ha visto la partecipazione di 215 espositori da 23 paesi (42% esteri), con un programma di oltre 130 eventi in 3 giorni, 300 artisti e personaggi coinvolti fra concerti, masterclass e presentazioni e delegazioni di Buyer da 12 Paesi selezionati con il supporto di ICE-Agenzia.(16/09/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07