Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 28 settembre 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMPRESE ITALIANE NEL MONDO - ITALIA/COSTA D'AVORIO - CONFINDUSTRIA: CO-SVILUPPO CRESCITA ECONOMICA SOSTENIBILE NELL'INCONTRO TRA IMPRESE ITALIANE E OPPORTUNITA' PIANO NAZIONALE IVORIANO.

(2022-09-17)

Oltre 250 tra imprese italiane e rappresentanti del Governo ivoriano hanno partecipato ieri presso la sede di Confindustria, all’incontro con il Presidente della Repubblica della Costa d’Avorio, Alassane Ouattara, in occasione della sua visita ufficiale in Italia.

L’iniziativa, organizzata da Confindustria in collaborazione con Confindustria Assafrica & Mediterraneo e l’Ambasciata della Costa d’Avorio in Italia, è stata incentrata sulle opportunità offerte dal Piano Nazionale di Sviluppo 2021-2025 del paese con focus su Energie rinnovabili e Miniere, Infrastrutture e Edilizia, Agroalimentare che punta a trasformare, entro il 2030, l’economia ivoriana attraverso l’industrializzazione di tutti i settori.
All’evento era presente anche il Primo Ministro Patrick Jerôme Achi, accompagnato da 10 ministri rappresentanti dei settori economici strategici per l’economia ivoriana, a testimonianza della considerazione e della forte volontà di collaborazione con le aziende italiane.

“Con il Piano Nazionale di Sviluppo 2021-2025, la Costa d’Avorio punta a rafforzare la propria posizione come punto di riferimento nell’area dell’Africa occidentale. Le nostre imprese sono pronte a cogliere le opportunità in molti settori strategici, come l’agroindustria, le energie rinnovabili, i trasporti e le infrastrutture, la logistica, alimentando percorsi di competitività a beneficio di tutti: imprenditori locali e italiani, dipendenti, famiglie”, ha detto la Vice Presidente per l’Internazionalizzazione di Confindustria Barbara Beltrame Giacomello.

“Il modello che promuoviamo è, infatti, quello del co-sviluppo e pone come obiettivo primario quello di una crescita economica sostenibile e diffusa tra la popolazione. Seppur la nostra presenza non è ancora numericamente consistente, i dati economici del paese sono incoraggianti e pongono le premesse per essere più presenti e strutturati. Oggi abbiamo posto le basi per questa nuova sfida”.

“La Costa d’Avorio è per l’Italia un paese protagonista dell’area, verso il quale le nostre imprese manifestano un grande interesse. Ma siamo solo all’inizio, il nostro percorso deve contribuire alla realizzazione di una partnership industriale strategica e privilegiata”, ha sottolineato il Presidente di Confindustria Assafrica & Mediterraneo Massimo Dal Checco. “La presenza, oggi, di tanti colleghi imprenditori, non fa che confermare questo intento. La Costa d’Avorio si pone sempre più come hub e crocevia dei principali players internazionali che si confrontano sulle grandi strategie economiche, non solo africane ma che influiscono anche sulle restanti economie globali.

Come Confindustria Assafrica & Mediterraneo stiamo seguendo molte aziende associate che stanno esplorando le opportunità del paese e speriamo di vedere presto concludere accordi di business importanti. Nel corso di questi mesi è, inoltre, cresciuta la collaborazione con l’Ambasciata della Costa d’Avorio a Roma per supportare le richieste specifiche di imprese italiane. Proseguiremo su questo percorso che pone al centro opportunità concrete per sviluppare al meglio la collaborazione economica in un paese chiave dell’Africa Occidentale”.

A conclusione della sessione plenaria Confindustria ha siglato due Memorandum of Understanding per confermare la piena cooperazione commerciale tra i partner italiani ed ivoriani. Il primo Mou è stato firmato tra Confindustria, Confindustria Assafrica & Mediterraneo e la CEPICI (Centre de Promotion des Investissement en Côte d'Ivoire) per favorire la nascita e il rafforzamento di partnership reciprocamente vantaggiose tra imprese italiane e ivoriane tramite lo scambio di informazioni, l’organizzazione di iniziative congiunte a supporto della collaborazione e della presenza delle imprese italiane nel paese. Il secondo Mou è stato siglato con la Camera di Commercio ivoriana CCI-CI per stimolare la collaborazione economica tra gli operatori italiani e ivoriani e creare progetti di investimento congiunti. Tra gli accordi siglati, anche quello tra l’Università Luiss e il Ministero della Funzione Pubblica della Repubblica della Costa d'Avorio per fornire percorsi di formazione Executive ai funzionari del Governo e del settore privato di questo Paese.

Il Piano Nazionale di Sviluppo 2021-2025 della Costa d’Avorio, stimato in un valore di 90 miliardi di euro, prevede una crescita economica media del 7,65%, in evoluzione rispetto al tasso del 5,9% raggiunto nel periodo 2016-2020. Obiettivo del Programma è sostenere la crescita economica ed accelerare la trasformazione strutturale dell’economia ivoriana grazie a: industrializzazione, sviluppo del capitale umano ed il rafforzamento della governance, in modo da elevare il rango della Costa d’Avorio a paese a reddito medio entro il 2030. (19/09/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07