Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 27 novembre 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ECONOMIA ITALIANA - EUROPA/ GAS - COOMISSARIO SIMSON DECISIONI CONSIGLIO STRAORDINARIO: ACCORDO POLITICO SU 5 QUESTIONI CRUCIALI

(2022-11-24)

  "I ministri hanno raggiunto un accordo politico su cinque questioni cruciali. Lo ha detto il Commissario Simson al termine del Consiglio:

- In primo luogo, trasformare in realtà gli acquisti congiunti di gas....attraverso la piattaforma energetica dell'UE e di acquistare insieme 13,5 miliardi di metri cubi di gas l'anno prossimo, in tempo per ricaricare il nostro deposito.

- In secondo luogo, dare all'ACER il compito di sviluppare un nuovo parametro di riferimento per il GNL - Gas Naturale Liquefatto, una miscela di idrocarburi costituita prevalentemente da metano (90-99%) -  dell'UE entro la fine di marzo. L'attuale parametro di riferimento più diffuso, il TTF, non riflette più la situazione del mercato del gas dell'UE ed è necessario uno strumento complementare.

- In terzo luogo, svilupperemo interruttori automatici per il trading di derivati ??infragiornaliero, per evitare un'eccessiva volatilità e alleviare lo stress di liquidità per i servizi energetici.

- In quarto luogo, rafforzare la solidarietà energetica dell'UE, per garantire che in caso di emergenza nessuno Stato membro venga lasciato solo.

- E quinto, accelereremo le procedure di autorizzazione per le tecnologie che possono fare la differenza già per questo inverno, ad esempio l'installazione di pannelli solari fotovoltaici e pompe di calore. Stiamo anche stabilendo il principio secondo cui i progetti di energia rinnovabile sono di interesse pubblico prioritario.

Non posso sopravvalutare l'importanza di queste misure per la nostra risposta all'attuale crisi e sono stato felice di vedere un accordo molto ampio attorno al tavolo. È fondamentale procedere con l'attuazione il più rapidamente possibile e pertanto mi auguro che il Consiglio adotti formalmente il pacchetto nelle prossime settimane. Non c'erano dubbi nella stanza che queste misure fossero urgenti e necessarie.

Insieme alle regole sullo stoccaggio che abbiamo concordato già in primavera e agli obiettivi di riduzione della domanda adottati a luglio, questo pacchetto fornisce una risposta completa alle sfide del mercato del gas. Abbiamo già visto l'effetto di tutti questi passaggi, con i prezzi del gas che sono scesi dal picco estivo a meno della metà di quel prezzo. Tuttavia, manca ancora un pezzo: uno strumento per affrontare i picchi di prezzo che non riflettono la realtà del mercato.

La Commissione ha proposto i principi fondamentali di tale meccanismo di correzione del mercato il 18 ottobre e, come richiesto dalla maggioranza degli Stati membri, abbiamo presentato una proposta giuridica completa due giorni fa, in tempo per tenere la prima discussione oggi.

Voglio ricordare che ci è stato conferito un mandato ben preciso dal Consiglio europeo di fine ottobre: ??proporre una misura temporanea per limitare gli episodi di prezzi del gas eccessivi senza mettere a rischio la nostra sicurezza di approvvigionamento, i flussi di gas all'interno dell'UE, la riduzione della domanda sforzi o stabilità finanziaria. Ciò che abbiamo proposto va visto in quel preciso contesto.

In linea con le conclusioni del Consiglio europeo, proponiamo un tetto al prezzo TTF mensile nel caso in cui superi i 275 euro per megawattora, da attivare quando vi è una differenza significativa con il prezzo globale del GNL.

L'intenzione del meccanismo di correzione del mercato è di intervenire quando il prezzo del gas TTF non riflette più i fondamentali del mercato. Questo è il motivo per cui abbiamo introdotto la seconda condizione, che è fondamentale per garantire che continuiamo ad attrarre carichi di GNL per sostituire i volumi persi di gasdotto russo.

Progettare questa proposta è stato un atto di equilibrio. Da un lato, abbiamo bisogno di una misura efficace per limitare il prezzo del gas quando è necessario. Prezzi eccessivi possono causare gravi difficoltà sia ai nostri cittadini sia gravi danni all'industria e alle imprese dell'UE. Questo è stato il chiaro – e pienamente giustificato – messaggio di molti Stati membri.

D'altro canto, il meccanismo di correzione comporta dei rischi, come hanno giustamente sottolineato diversi Stati membri. È quindi necessario disporre di salvaguardie per evitare conseguenze negative indesiderate. Soprattutto, il meccanismo può essere sospeso dalla Commissione in qualsiasi momento quando si materializzano la sicurezza dell'approvvigionamento o altri rischi. Inoltre, il livello del massimale e la durata dell'intervento sono stati fissati con cautela, per minimizzare i rischi.

La discussione odierna ha dimostrato che, nonostante i diversi punti di vista intorno al tavolo, è possibile trovare una soluzione ampiamente condivisa.
----------------------------------------------
TTF (Title Transfer Facility) è un mercato di riferimento per lo scambio del gas naturale tra i più grandi e liquidi dell’Europa continentale. Situato nei Paesi Bassi, grazie alla localizzazione centrale permette un trasferimento del gas tra i mercati di Norvegia, Germania, Francia, Italia e Gran Bretagna.
I valori dell’indice TTF_M sono calcolati come media aritmetica delle quotazioni giornaliere riferite al mese di fornitura e pubblicate da Heren nei giorni lavorativi del mese precedente. La media aritmetica è espressa in €/MWh e convertita in €/Smc moltiplicando per il fattore di conversione 0,0107 riferito a un potere calorifico pari a 0,03852 GJ/Smc . (24/11/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07