Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 19 aprile 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

FISCO E TRIBUTI - LAVORATORI IMPATRIATI- ON.BILLI(LEGA/ESTERO) - INTERROGAZIONE MIN.ECONOMIA FISCO RELATIVAMENTE ALLA BOZZA DI DECRETO RIFORMA FISCALE LAVORATORI IMPATRIATI

(2023-10-19)

Regime impatriati, Billi (Lega): interrogazione per richiedere modifiche alla bozza del Decreto

“Ho depositato una interrogazione al Ministro dell’economia, On.Gianfranco Giorgetti, per richiedere più attenzione su alcuni temi specifici rispetto alle notizie che stanno circolando in rete in questi giorni. Chiarisco che allo stato attuale questo è un Decreto legato alla Legge di Bilancio ancora in esame preliminare e non è neppure giunto in Parlamento.

In particolare, richiedo l’introduzione di un periodo transitorio, per venire incontro a quelle migliaia di connazionali che hanno già dato dimissioni, preso impegni inderogabili, disdetto affitti, per trasferirsi in Italia. Un trasferimento per una famiglia richiede mesi di pianificazione, se non anni. La norma nell’attuale bozza è prevista a partire dal 1 gennaio 2024 senza deroghe.

Ho anche richiesto la conferma della proroga di ulteriori 5 anni nel caso di figli o di acquisto di immobile e dell’agevolazione fiscale per chi ritorna in Italia grazie ad un trasferimento interno della propria azienda.

Considero positivo che si possa prevedere un tetto massimo a queste agevolazioni e che nulla cambi per i ricercatori ed i professori universitari, come menzionato nel comunicato n.53 del Ministero del 16 ottobre.******

Ringrazio il sottosegretario Federico Freni ed il collega On.Giulo Centemero per gli utili consigli, ed i colleghi On.li Bagnai, Cavandoli e Gusmeroli per aver sostenuto la mia interrogazione.” - così l’On.Simone Billi, eletto nella Circoscrizione Estero-Europa e capogruppo in Commissione Esteri per la Lega. (19/10/2023-ITL/ITNET)

---------------------------------------------

*******
STRALCIO  DAL TESTO  RELATIVO AL DECRETO LEGISLATIVO INERENTE LA  RIFORMA FISCALE IN AMBITO INTERNAZIONALE  ( SEZIONE C  -3.  ESAME PRELIMINARE  (VEDI: https://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=76595  -
ARTICOLO: "ECONOMIA E FISCO - CdM APPROVA DECRETO LEGGE IN MATERIA FISCALE A FAVORE ENTI TERRITORIALI, E TUTELA LAVORO" ITALIANNETWORK SEZIONE TRIBUTI, PUBBLICATO IN DATA 16/10/2023,

I Lavoratori che tornano in Italia: dal 2024 sarà riconosciuto un nuovo regime agevolato per i lavoratori dipendenti o autonomi che trasferiscono la propria residenza fiscale in Italia per un massimo di 5 anni.

Potranno beneficiare di una riduzione della tassazione del 50%, entro un limite di reddito agevolabile pari a 600.000 euro, i lavoratori in possesso dei requisiti di elevata qualificazione o specializzazione che non risultano essere già stati residenti nel nostro Paese nei 3 periodi d’imposta precedenti al conseguimento della residenza.

I lavoratori impatriati dovranno restituire le agevolazioni, pagando gli interessi, se non mantengono la residenza fiscale nei 5 anni.

Invariate le disposizioni già previste per i ricercatori e professori universitari. (16/10/2023-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07