Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 22 luglio 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ISTRUZIONE - G7 A TRIESTE PRECEDUTO DA YOUNG7 FOR EDUCATION. OBIETTIVO: RAFFORZARE COOPERAZIONE PER INNOVARE SISTEMI ISTRUZIONE E FAR ACQUISIRE COMPETENZE ADEGUATE MERCATI LAVORO FUTURI

(2024-06-26)

Riunione in programma a Trieste dal 27 al 29 giugno 2024, presieduta dal Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, sulla base di una visione che vede la scuola al centro della crescita e dello sviluppo comune, si concentra sulla necessità di rafforzare la cooperazione per innovare i sistemi di istruzione, affinché sia possibile far acquisire alle giovani generazioni le competenze adeguate per i mercati del lavoro futuri e, più in generale, per sostenere lo sviluppo economico e sociale delle nazioni del G7. Ciò significa innanzitutto valorizzare i talenti, ponendo attenzione ai bisogni specifici di ciascuno studente, nessuno escluso, compresi quelli con disabilità.

Oltre ai Ministri dell’Istruzione dei Paesi G7, alla Commissaria europea all’Istruzione, ai vertici dell’Unione Africana, ai rappresentanti delle principali Organizzazioni internazionali competenti in materia (OCSE, UNESCO, UNICEF), a Global Partnership for Education, interverranno il Ministro dell’Istruzione ucraino e il Ministro dell’Istruzione del Brasile, attuale Presidenza del G20.

L’arrivo di 17 Capi delegazione, per un totale di oltre 100 partecipanti, evidenzia l’impegno dell’Italia a livello multilaterale e costituisce un passo importante per il rafforzamento della cooperazione nel settore dell’istruzione, non solo tra i Paesi del G7 ma anche con gli altri Paesi, a partire dai Paesi Africani.

L’agenda dei lavori è centrata sulle due priorità della Presidenza italiana.

La prima Sessione riguarda la “Valorizzazione dei talenti di ciascuno”, ed è volta ad approfondire le iniziative nazionali ed internazionali e individuare le possibili soluzioni politiche per promuovere le competenze fondamentali e sostenere tutti gli studenti nel raggiungimento del loro pieno potenziale, anche attraverso approcci di maggiore personalizzazione degli apprendimenti. Ciò con l’intento di combattere l’abbandono precoce dei percorsi di istruzione.

La Seconda Sessione è dedicata alla priorità di sostenere un’istruzione innovativa, in grado di ridurre il gap tra domanda e offerta delle competenze nel mercato del lavoro, sostenendo l’acquisizione di una vasta gamma di conoscenze e abilità, comprese quelle necessarie per affrontare le transizioni verde e digitale.
Tale sessione costituirà anche l’occasione per discutere sulla cooperazione educativa a livello internazionale, com-presa la cooperazione con i Paesi dell’Africa, sostenendo la costituzione di partneriati più forti tra istituti di istruzione (compresi gli istituti di istruzione tecnica e professionale e gli ITS) e il settore privato, per favorire gli scambi di studenti e personale docente, la mobilità educativa e occupazionale di giovani con competenze specialistiche.

Come dichiarato dal Ministro Valditara, la riunione non sarà un G7 di mere dichiarazioni di principio, ma dovrà fornire anche soluzioni politiche concrete per sostenere il miglioramento dei sistemi scolastici, che saranno raccolte in un Rapporto conclusivo e in una Dichiarazione finale, che i Ministri adotteranno il 29 giugno. Le principali sfide da affrontare sono due: talenti e competenze, sulle quali l’Italia ha già avviato riforme.

Parallelamente alla Riunione del G7, il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha promosso un’iniziativa innovativa, didattica e formativa dedicata interamente ai giovani e denominata “YoungG7 for education”, avviata oggi e si concluderà il 30 giugno a Lignano Sabbiadoro.

Ed a Lignano il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia ha dichiarato il sentito ringraziamento della Regione al
ministro Valditara per aver scelto il Friuli Venezia Giulia come sede del G7 Istruzione nell'anno della presidenza italiana e di averlo voluto arricchire con un evento ad hoc per gli studenti.
"I temi che verranno trattati in queste giornate sono fondamentali e altamente strategici per il nostro futuro, dove la sfida più grande è legata alla formazione dei giovani. Anche in un mondo in rapido cambiamento che mette a dispo- sizione infrastrutture e  tecnologie all'avanguardia, il bene più prezioso resta il capitale umano dei nostri ragazzi ed è importante valorizzarlo. Il G7 Young va proprio in questa direzione".

Sono le parole con cui il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha portato il saluto della Regione questa sera a Lignano Sabbiadoro all'apertura di YounG7 for education, l'iniziativa dedicata agli studenti organizzata per la prima volta nell'ambito del G7 Istruzione che prenderà il via domani a Trieste. Il massimo esponente della Giunta regionale ha partecipato all'evento inaugurale assieme al ministro dell'Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara e, tra gli altri, il sottosegretario Paola Frassinetti, il presidente del Consiglio regionale Mauro Bordin e il sindaco di Lignano Sabbiadoro Laura Giorgi.

YounG7 coinvolgerà complessivamente 80 istituti scolastici da tutto il mondo, per un totale di oltre 350 studenti e 70 docenti.
Vi prenderanno parte le delegazioni dei Paesi appartenenti al G7 (Italia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti) più quelle di Ucraina, Brasile e Unione africana che partecipano su invito e la cui presenza, come ha rimarcato il governatore, "rappresenta un forte segnale per il futuro dei nostri cittadini".

Dal palco di piazza Marcello D'Olivo, Fedriga ha esortato a "non dare per scontata la democrazia che oggi viviamo grazie a chi si è sacrificato prima di noi. È un valore che deve essere tramandato e difeso con l'impegno congiunto di tutta la comunità", ha concluso il governatore.

Tra domani e sabato, YounG7 si articolerà tra attività di formazione per studenti e docenti e laboratori pratici di arte,
cucina, musica e sport, abbracciando tematiche che vanno dall'intelligenza artificiale alle materie Stem, alla cultura, ai principi di libertà e sussidiarietà, ma anche alla cultura, alle tradizioni e le radici del Friuli Venezia Giulia. La cerimonia di chiusura si terrà sabato 29 giugno alle 19.00 nell'Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro.

Al termine dei lavori i partecipanti consegneranno al Ministro il risultato dei loro lavori e le loro proposte per il G7 Istruzione."(26/06/2024-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07