Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 25 maggio 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

MIGRAZIONI - EUROPA/UCRAINA - AL CENTRO RIUNIONE MIN.INTERNI: ESIGENZE FINANZIARIE ASSISTENZA MEDIO E LUNGO TERMINE, PROTEZIONE TEMPORANEA, COORDINAMENTO E VIAGGI INTERNO UE...

(2022-03-28)

  I ministri dei Paesi membri della UE riuniti per una Riunione straordinaria del Consiglio Giustizia e Affari interni si sono incontrati per discutere di un ulteriore coordinamento sull'accoglienza dei rifugiati ucraini. Dal 24 febbraio 2022, circa 3,8 milioni di persone, principalmente donne e bambini, sono arrivate nell'Unione Europea, in fuga dalla guerra in Ucraina.

I ministri hanno fatto il punto sui mezzi di sostegno materiale e finanziario messi in atto, in termini di livello ma anche dal punto di vista della loro flessibilità. Hanno discusso di possibili ulteriori esigenze finanziarie nonché di possibili lacune nel sostegno fornito dalle agenzie. La discussione sulle esigenze di assistenza a medio e lungo termine proseguirà ora a livello di esperti.

I ministri hanno anche affrontato l'attuazione della decisione sulla protezione temporanea e hanno espresso il loro sostegno a un ulteriore coordinamento dell'orientamento e dei viaggi all'interno dell'UE . In particolare, hanno invitato la Commissione, con l'aiuto di eu-LISA, a portare avanti quanto prima una soluzione informatica che consenta un approccio centralizzato a livello europeo alla registrazione dei rifugiati ucraini. Questo consolidamento a livello dell'UE della registrazione nelle banche dati nazionali faciliterà la protezione dei rifugiati, compresi i minori non accompagnati, e il loro movimento all'interno dell'UE.

I ministri hanno preso atto degli impegni per accogliere i profughi dalla Moldova , con 14.500 posti già offerti. Hanno inoltre accolto con favore le procedure operative approvate dalla Commissione per l'attuazione di queste operazioni di evacuazione.

Infine, i ministri hanno ribadito la necessità di continuare ad applicare rigorosamente i controlli alle frontiere esterne . Hanno inoltre sostenuto la mobilitazione della rete dell'UE per combattere la criminalità grave e organizzata ( EMPACT ) per impedire ai criminali di sfruttare la situazione, anche attraverso la tratta di esseri umani, le frodi online e l'appropriazione indebita di fondi destinati a sostenere i rifugiati o il traffico di armi.

A margine del Consiglio, i ministri hanno avuto l'opportunità di discutere in videoconferenza con il ministro dell'Interno ucraino.

Al termine della riunione, la Commissione ha presentato un piano d'azione comune in dieci punti, coordinato con la Presidenza francese del Consiglio dell'UE, per fornire risposte operative alla situazione. (28/03/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07