Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 28 settembre 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - ITALIANI IN GERMANIA - INDENNITA' CITTADINANZA - PIEL (DGB): CON REDDITO DI BASE MIGLIORAMENTI SOSTANZIALI, MAGGIORE PROTEZIONE SOCIALE E APPREZZAMENTO LAVORO DIPENDENTI

(2022-09-14)

  In vista dell'imminente decisione del gabinetto di introdurre il reddito di cittadinanza, l'esponente della DGB, Anja Piel, ha dichiarato oggi a Berlino:

“La nostra società fa bene a restare unita in tempi di crisi. Il reddito dei cittadini è un elemento fondamentale per questo: i problemi di Hartz IV sono ampiamente superatI. Per molti, l'imminente decisione del gabinetto significa un sospiro di sollievo, perché il reddito di base porta miglioramenti sostanziali, maggiore protezione sociale e apprezzamento per il lavoro dei dipendenti a lungo termine.
Chi perde il lavoro può essere sicuro in futuro che la propria casa e i propri risparmi saranno protetti. Le ulteriori opportunità di formazione sono notevolmente rafforzate e migliorate, il che apre nuove prospettive per i disoccupati e aiuta a contrastare la carenza di lavoratori qualificati.

In linea di principio, il DGB rifiuta le sanzioni che comportano il mancato raggiungimento del livello di sussistenza. Con l'indennità di cittadinanza, le sanzioni sono quantomeno più allentate rispetto allo statu quo: ad esempio, l'importo della prima sanzione scende dal 30 al 20 per cento e i lavori da 1 euro non sono più sanzionati.

Il nuovo regolamento per l'adeguamento annuale delle aliquote standard rappresenta un chiaro passo avanti. Per la prima volta, tiene conto anche dell'andamento dei prezzi in modo più aggiornato e realistico, in modo da evitare le gravi perdite di potere d'acquisto di quest'anno in futuro.
Tuttavia, chiunque riceve Hartz IV ha bisogno di un vantaggio reale oltre all'inflazione in modo che la propria situazione di vita materiale migliori effettivamente. Invece di scarsità e privazione, deve essere possibile una maggiore partecipazione sociale. Tuttavia, un vero aumento delle aliquote standard è finora fallito a causa dell'ostinazione ideologica del più piccolo partner della coalizione - liberamente basato sul motto: se vuoi proteggere i ricchi da tasse più alte, non puoi dare niente ai poveri . Tuttavia, il reddito di cittadinanza conserva il vecchio difetto del sistema Hartz IV: non protegge efficacemente dalla povertà.

È squallido e indecente che alcuni rappresentanti dei datori di lavoro stiano ora cercando di mettere l'uno contro l'altro i dipendenti e coloro che ricevono vantaggi sulla sicurezza di base

Nessun dipendente ha nemmeno un centesimo in più nel portafoglio perché le tariffe standard Hartz IV non prevengono la povertà degli altri. Per inciso, distrarsi dalla propria responsabilità per le condizioni di lavoro a volte pessime e i bassi salari in un modo così ovvio non porta più nessun vantaggio. È chiaro che condizioni buone ed eque richiedono entrambe: salari standard in forte aumento per un maggior numero di dipendenti e un salario minimo regolarmente adeguato da un lato e con tassi standard a prova di povertà dall'altro.

Ora tocca al Parlamento migliorare il reddito dei cittadini nel prossimo processo legislativo. E il denaro deve essere preventivato nelle consultazioni autunnali sul bilancio federale, in modo da ottenere un migliore sostegno per i disoccupati". (14/09/2022-ITL/ITNET)

****
HARTZ IV:

Hartz IV, cioè minimo individuale o ALG II (Arbeitslosengeld II)
In caso di bisogno, chi non riesce a trovare un lavoro o, pur lavorando, non raggiunge un reddito sufficiente per il proprio sostentamento, può fare richiesta di percepire l'indennità di disoccupazione II, riconosciuta anche a titolo di prestazione complementare (integrativa) al reddito. Condizione fondamentale è, in ogni caso, quella di risiedere in Germania.

Le prestazioni del minimo individuale, conosciuto anche come Hartz IV, sono erogate dai Jobcenter locali, che hanno la facoltà di decidere, caso per caso, se concederlo oppure no.

A questo sussidio, di regola, possono accedere:

- coloro che non ricevono più l'Arbeitslosengeld I;
- coloro che lavorano per un compenso esiguo;
- coloro che vivono da soli (o insieme ad altri) ed hanno entrate limitate.

Dell'indennità di disoccupazione vera e propria, l'Arbeitslosengeld I, abbiamo parlato in quest'altro video:

Vivere in Germania: il sussidio di disoccupazione | mehr
L'Hartz IV è riconosciuto agli aventi diritto che siano abili al lavoro, di età compresa tra i 15 anni e l'età pensionabile ordinaria richiesta per percepire una pensione ordinaria di vecchiaia.

È abile al lavoro chi è in grado di svolgere un'attività lavorativa per almeno tre ore al giorno. Viene riconosciuto bisognoso di aiuto chi non è in grado di provvedere alle necessità del proprio sostentamento e a quello dei suoi congiunti conviventi all'interno dello stesso nucleo familiare, né con risorse (reddito e patrimonio) o forze (capacità lavorativa) proprie, né con l'aiuto di terzi.

Attenzione: Nel momento in cui fate richiesta di Hartz IV, dovete dichiarare tutte le entrate e tutto il patrimonio in vostro possesso, compresi eventuali conti correnti in altri Paesi (ad esempio in Italia), o immobili di cui siete proprietari.


Standbild Video "Vivere in Germania" - Folge 7Vivere in Germania: Hartz IV e aiuti statali in Germania 05:50 Min. Verfügbar bis 02.12.2025
Obblighi per chi percepisce il sussidio ALG II
Nel momento in cui diventate percettori del sussidio avete diversi obblighi. Vediamone alcuni.

Accettare le proposte di lavoro
In base alle disposizioni di legge, in linea di principio, va accettato ogni tipo di lavoro che il Jobcenter vi proponga, a meno che sussistano, ad esempio, motivi comprovati di natura fisica, mentale o psichica. Oppure nel caso in cui si tratti di un'occupazione da considerarsi immorale per la retribuzione troppo bassa.

È possibile anche rifiutare una proposta di lavoro del Jobcenter se è necessario accudire figli che hanno meno di tre anni oppure fornire assistenza continua a familiari non autosufficienti. Si possono inoltre far valere altri importanti motivi di rifiuto, come ad esempio la frequenza di un istituto scolastico che impartisce una formazione generale.

Chi rifiuta ripetutamente un posto di lavoro, una formazione professionale o un'iniziativa di inserimento, corre il rischio di vedersi ridotto il sussidio o, in casi estremi, addirittura annullato. In una prima fase di tre mesi, ad esempio, la somma mensile potrebbe essere ridotta del 30 per cento.

Opuscolo in italiano su Hartz IV [PDF, 4,1 MB] | download
Se chi riceve Hartz IV non rispetta gli obblighi per tre volte nell'arco di un anno, perde il diritto a percepire il sussidio. Per i beneficiari con meno di 25 anni sono previste sanzioni più severe, che comportano la cessazione totale del sussidio già dopo la seconda violazione dell'obbligo di accettare un lavoro.

Se in un momento successivo la persona in stato di bisogno si dichiara disposta ad ottemperare ai propri obblighi, la sanzione può però essere mitigata.

Aggiornare i dati personali
Dovete comunicare tempestivamente qualsiasi cambiamento dei vostri dati che sia successivo alla presentazione della domanda. Ad esempio: le persone che vivono con voi sono diminuite o aumentate oppure ci sono nuove entrate sul vostro conto bancario. Un caso tipico è quello in cui vi abbiano restituito dei soldi per il conguaglio delle spese condominiali o di riscaldamento.

Andare in ferie solo se autorizzati
Sebbene dobbiate risultare reperibili per il Jobcenter, avete diritto a tre settimane di ferie per tre settimane in un anno solare: solo, però, dopo l'autorizzazione del Jobcenter stesso. Durante queste settimane riceverete tutte le prestazioni per il sostentamento e sarete coperti dall'assicurazione malattia.

La richiesta di poter andare in ferie può essere respinta se, durante la vostra assenza, sono previsti colloqui di lavoro, un collocamento lavorativo o una misura di inserimento. Se avete figli in età scolare e siete costretti a fare le ferie durante il periodo delle vacanze scolastiche, segnalatelo al Jobcenter al momento della richiesta. Questo aumenta le vostre possibilità di vedervi approvate le ferie.

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07