Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 27 novembre 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - ITALIANI IN SVIZZERA- ACCORDO FISCALE FRONTALIERI: INCONTRO A BELLINZONA PRES. ZALI (CANTON TICINO) E PRES. REG.LOMBARDIA FONTANA. "AUSPICHIAMO FINALMENTE RATIFICA"

(2022-11-15)

Il Consiglio di Stato del Canton Ticino, guidato dal Presidente Claudio Zali,  ha ricevuto oggi a Bellinzona, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, accompagnato da Massimo Sertori, assessore agli Enti locali e Montagna e presidente della Regio Insubrica, e Claudia Terzi, assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile.

La riunione ha offerto  l'occasione per discutere una serie di temi d'attualità e per verificare lo stato di avanzamento della 'roadmap' sulle materie transfrontaliere di interesse comune, sottoscritta nel 2018.

"Oggi abbiamo voluto fare il punto per un aggiornamento ed un rilancio della road map, trarre un bilancio di quello che è stato fatto nel periodo della pandemia. Certamente i risultati positivi sono più numerosi di quelli meno" ha affermato il Pres. Zali. 
Quanto al trattamento fiscale dei lavoratori frontalieri si e' potuto fare bene perché l'impulso che abbiamo dato è servito ai rispettivi Paesi. E' stato recepito ed ha permesso di condurre a questo accordo di cui entrambe le parti auspicano finalmente una ratifica ed una messa in vigore."
"Questo è stato il risultato più' importante e significativo di questa collaborazione - ha dichiarato il Pres. del Canton Ticino Zali -  che si è poi estesa anche ad altri settori, come quello della mobilità. Un settore difficile da entrambe le parti al di qua ed al di la' della frontiera, perché' né il Ticino , né la Regione Lombardia può determinare tutto ciò che avviene nel settore dei trasporti.  Siamo solo committenti di prestazioni. E'vero abbiamo una società. Una società in comune che è un piccolo gioiello nell'ambito del trasporto pubblico, ma anche qui abbiamo constatato che a seguito della pandemia sono state penalizzate le alternative di trasporto che avevamo sostenute in modo comune su gomma, e che non siamo riusciti ad implementare.
Però il Lavoro è rimasto costante, la collaborazione tecnica non manca e che ci ripromettiamo nel futuro, pur consapevoli di tutte le difficoltà in questi settori, di dare continuità in quest'ambito."

"Continuità è stata un'altra parola che abbiamo pronunciato" ha fatto presente Zali. "In passato c'erano state delle discontinuità nelle formazioni di governo delle regioni. Questa volta non è stato così e la continuità ha senz'altro permesso di consolidare i rapporti e di facilitare il lavoro, senza doverlo riprendere dall'inizio".

"Abbiamo accennato anche ad altri temi nel nostro incontro, come quelli ambientali sui quali siamo allineati, condividendo le condizioni per il cambiamento climatico e l'esigenza di agire su entrambi i fronti, il livello delle acque del lago Maggiore, la navigazione sempre sul lago per cui le posizioni sono fortemente condivise".

Considerazioni ampiamente condivise dal Presidente Fontana, che ha lodato l'azione degli enti territoriali, che hanno dimostrato di saper essere efficaci e di dare risposte immediate, di saper affrontare e risolvere i problemi" e per essere ancora più chiaro e diretto il Presidente Fontana ha affermato " La questione dei problemi fiscali dei frontalieri l'abbiamo  risolta perché e' stata sottoposta ai nostri governi una bozza di accordo gia' predisposta e che sostanzialmente è stata poi recepita dai governi. Quindi, credo che questo tipo di collaborazione sia estremamente utile."

Inoltre "Tutti i problemi che sono stati affrontati dal Presidente Zali, sono problemi che anche noi dobbiamo affrontare, come la questione della mobilita'. Sono questioni che ci riguardano direttamente. Per quelli su ferro abbiamo parlato del fatto che Regione Lombardia sta attendendo forti investimenti da Roma che sono stati gia' finanziati e che nel momento in cui venissero realizzati comporterebbero anche un miglioramento del trasporto tra i due regioni, e dei frontalieri tra le evitando quei blocchi che ogni tanto si verificano intorno a Milano."

Infine, Pres. Fontana ha dichiarato "Vogliamo continuare in questo rapporto per affrontare insieme i problemi non ultimo quello della siccità che forse dovremo affrontare in modo più ampio di quello relativo al livello dei laghi per cercare di indirizzare meglio la poca acqua che ormai arriva. Ci sono delle opportunità e delle possibilità ed io spero che dopo le elezioni regionali si possa ricominciarne a discuterne fattivamente.". (15/11/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07