Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 22 giugno 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

MIGRAZIONI - ANCHE I CITTADINI BRITANNICI EMIGRANO ALL'ESTERO - PRIMI PASSI CAMPAGNA PER L'ISTITUZIONE COLLEGI ELETTORALI ALL'ESTERO PER IL PARLAMENTO DEL REGNO UNITO

(2023-07-05)

  Che l'architettura istituzionale italiana nata per dare corpo, attraverso la Circoscrizione Estero, alla rappresentanza civile e politica a milioni di italiani all'estero fosse considerata di particolare interesse era noto, ma che l'esigenza si sentisse particolarmente nel Regno Unito, tanto da fare scuola, non lo si sarebbe immaginato.

Una ricerca universitaria  condotta dalla Prof. Michaela Benson, nell'ambito del progetto  "Brexit Brits Abroad"  dimostra che il 79% della popolazione britannica che vive nell'UE  è  in età lavorativa o che si tratta di giovani che frequentano corsi scolastici od universitari.
Di qui l'invito ai britannici all'estero a condividere le loro storie nella campagna per la rappresentanza del Regno Unito all'estero, attraverso seggi elettorali insediati all'estero

Si sostiene che votando per un deputato nel parlamento britannico, che rappresenta un collegio elettorale al di fuori del Regno Unito, si aiuterebbe a sostenere i britannici che vivono e lavorano nell'Europa continentale e oltre. Ma non solo, Si pensa che ciò  permet-terebbe di promuovere ulteriormente il Regno Unito all'estero.

Else Kvist, responsabile delle comunicazioni per New Europeans UK , uno dei due gruppi - l'altro è  Unlock Democracy - sostiene che la campagna è utile per ascoltare i cittadini britannici che vivono all'estero anche per sfatare alcuni  stereotipi  comuni sui britannici, come quello degli inglesi in pensione  che raggiungono le coste del Mediterraneo per vivere al sole.  Ma l'iniziativa è soprattutto finalizzata a rendere partecipi i britannici all'estero di tutte le età, etnie, professioni o mestieri condividendo delle loro storie, le loro esperienze a sostegno della  campagna per i collegi elettorali all'estero.  Prioritario è, in sostanza, per le due organizzazioni " rendere concreta la democrazia partecipativa"  Soprattutto con la Brexit ci potrebbero  essere britannici all'estero che si trovano in  situazioni difficili in termini di diritti, come testimoniano non pochi cittadini britannicii impantanati nelle more di una difficile transizione o  che vogliano contribuire alla promozione del Regno Unito all'estero.

New Europeans UK, con sede a Londra, è il braccio operativo di New Europeans International, che quest'anno festeggia il suo decimo compleanno. L'organizzazione cerca di rappresentare gli interessi dei cittadini dell'UE che vivono e lavorano nel Regno Unito, così come i britannici che vivono all'estero. (05/07/2023-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07