Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 17 agosto 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI DEI CITTADINI - EMERGENZA COVID - EUROPARL. APPROVA PROROGA DI 1 ANNO. ZAMPA (PD) "SUPER GREEN PASS SARA' ADEGUATO ALLE MISURE UE"

(2022-06-24)

  L’Europarlamento ha approvato il 23 giugno, in via definitiva la proroga della validità del quadro giuridico del certificato COVID digitale dell’UE per ulteriori 12 mesi.
Gli eurodeputati hanno approvato l’accordo raggiunto il 13 giugno con i governi dell’UE per prevenire possibili restrizioni alla libera circolazione nell’UE in caso di nuove varianti o altre minacce legate alla pandemia. Le regole attuali, in scadenza la prossima settimana, saranno estese fino al 30 giugno 2023.

Il testo sul certificato digitale COVID dell’UE per i cittadini UE è stato approvato con 453 voti favorevoli, 119 contrari e 19 astensioni, mentre quello per i cittadini provenienti da paesi terzi è stato approvato con 454 voti favorevoli, 112 contrari e 20 astensioni.

In risposta alla richiesta del Parlamento, nel testo si stabilisce che i Paesi UE non dovrebbero limitare la libera circolazione dei titolari del certificato digitale COVID dell’UE (European Digital Covid Certificate – EUDCC) in modo sproporzionato o discriminatorio.

Entro la fine del 2022, la Commissione europea valuterà l’impatto dell’EUDCC sulla libera circolazione e sui diritti fondamentali e potrà proporne la revoca nel caso in cui la situazione della salute pubblica lo consenta, sulla base dei più recenti pareri scientifici del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (European Centre for Disease Prevention and Control – ECDC) e del comitato per la sicurezza sanitaria UE.

Dopo il voto, il relatore Juan Fernando López Aguilar (S&D, ES) ha commentato spiegando che “a causa dell’evoluzione imprevedibile del virus, il Parlamento ha prorogato di un anno l’applicazione dell’EUDCC per garantire ai cittadini il diritto alla libera circolazione all’interno dell’UE. Ci auguriamo che questa sia l’ultima proroga e abbiamo incaricato la Commissione di valutare entro il 31 dicembre 2022 se l’EUDCC potrà essere abrogato, non appena la situazione epidemiologica lo consentirà”. 

Nel frattempo, in Italia, Sandra Zampa, già SottoSegretario alla Salute e responsabile Salute della segreteria nazionale del Pd ha dichiarato a Radio Immagina ."Il super green pass è una risposta forte, importante e intelligente. Sarà adeguato nella misura in cui verrà rispettato e in base a quanto le varianti che provengono dall'esterno potranno entrare in Europa e quindi anche nel nostro Paese.
La notizia della variante sudafricana ci rammenta però che bisogna portare avanti una campagna vaccinale anche nei paesi che non hanno il vaccino". 
"Comunque il super green pass è una misura che arriva in tempo per fare in modo che non ci sia una ripartenza di una nuova ondata e che, nel caso ci fosse, farà in modo che l'onda che si formerà non sia troppo alta", ha aggiunto Zampa.(24/06/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07