Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 17 agosto 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI DEI CITTADINI - EUROPA - COMITATO REGIONI: CAMPI ESTIVI UE - ORGANIZZATI DA COMITATO REGIONI - LUOGHI SICURI PER I BAMBINI UCRAINI

(2022-07-26)

  Preoccupazioni sono state espresse nei giorni scorsi a tutela dei bambini ucraini da parte delle organizzazione internazionali. Venendo a mancare l'appuntamento scolastico quotidiano, potrebbero trovarsi in difficolta' .  Una risposta è venuta oggi dal presidente del Comitato europeo delle regioni e dal sindaco di Kiev che hanno elogiato la solidarietà dimostrata dalle regioni e città dell'UE che organizzano campi estivi per bambini ucraini.

I presidenti del Comitato europeo delle regioni e dell'Associazione delle città ucraine si sono congratulati con le città e le regioni che stanno organizzando campi estivi nell'Unione europea per bambini ucraini, affermando che si tratta di un atto di solidarietà che offre un senso di normalità ad alcuni i milioni di bambini ucraini le cui vite sono state sconvolte dalla guerra.

I campi estivi fanno parte di una più ampia manifestazione di solidarietà da parte delle città e delle regioni dell'UE, che va dagli aiuti umanitari ai gemellaggi e agli impegni a sostegno della ricostruzione dell'Ucraina . I bambini accolti nei campi estivi organizzati dai membri del Comitato europeo delle regioni sono oltre cinquecento, provengono da scuole primarie e secondarie e sono attualmente sfollati all'interno dell'Ucraina. I campi sono durati da 10 giorni a tre settimane. Altri campi saranno ospitati dagli enti locali e regionali europei nel corso dell'estate.

Vasco Alves Cordeiro (PT/PES), Presidente del Comitato Europeo delle Regioni e membro del Parlamento della Regione Autonoma delle Azzorre, ha dichiarato: "La guerra contro l'Ucraina ha scosso l'intero continente, ma la cosa che ha scosso di più è la vita di milioni di bambini ucraini. Le città e le regioni europee sono immediatamente intervenute per fornire aiuti umanitari e accogliere gli sfollati ucraini e ora stanno lavorando per sostenere la ricostruzione dell'Ucraina. Molte hanno anche deciso di fornire a molti bambini un posto dove sentirsi al sicuro e dove portarli partecipare ad attività ricreative, come di consueto Da Roma a Preili, da Maramure? a Wielkopolska, e altro ancora: sono grato a tutti i rappresentanti locali e regionali che hanno risposto a questo appello e fornito una boccata d'aria fresca a centinaia di ucraini bambini. Non dimenticheremo il quadro più ampio e continueremo a sostenere gli enti locali e regionali dell'Ucraina".

Vitaly Klitschko , sindaco di Kiev e presidente dell'Associazione delle città ucraine (AUC), ha dichiarato: "Siamo grati al Comitato europeo delle regioni per aver promosso il progetto dei campi estivi per i bambini ucraini. È bello vedere bambini sorridenti che si è recato nei campi e lì si è sentito al sicuro, almeno per un po'.L'Associazione delle città dell'Ucraina spera in più risposte da parte dei membri del Comitato europeo delle regioni, poiché la necessità è estremamente urgente sia nel periodo estivo che in futuro. "

Finora sono stati organizzati cinque campi con il sostegno del CdR – a Roma in Italia, Nîmes in Francia, Preili in Lettonia, Wielkopolska in Polonia e Maramure? in Romania – e sono previsti campi nelle regioni della Baviera in Germania, Podkarpackie in Polonia, Maiorca in Spagna e nella città di Danzica in Polonia.

Le attività nei campi in genere includono attività al chiuso e all'aperto, escursioni e intrattenimento serale. I bambini hanno un supporto psicologico e medico a portata di mano.

Il sindaco Klitschko ha invitato le città e le regioni dell'UE a contribuire all'organizzazione di campi estivi in ??una sessione plenaria del CdR nell'aprile 2022. La sua richiesta è stata immediatamente risposta dal sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che è intervenuto nello stesso panel.

I costi dei campi sono a carico dei comuni e delle regioni dell'UE partecipanti, insieme ai partner pubblici, privati ??e della società civile. In alcuni casi, l'UAC e i partner ucraini stanno coprendo il costo del trasporto dei bambini a destinazione.

I bambini nei campi provengono da tutta l'Ucraina, ma alcuni dei campi hanno aiutato i bambini di aree specifiche, comprese le regioni di Ivano-Frankivsk, Kharkiv, Lviv e Zakarpattia e le municipalità di Kyiv, Chuhuiv, Nizhyn e Tyachiv.

I dati dell'UNHCR indicano che 7,1 milioni di ucraini sono stati sfollati a causa della guerra ma rimangono in Ucraina, mentre altri 5,8 milioni sono rifugiati in Europa, la maggior parte dei quali donne e bambini.(26/07/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07