Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 16 agosto 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI DEI CITTADINI - PAGAMENTI - DAL 30 GIUGNO SCATTANO LE MULTE PER COMMERCIANTI E PROFESSIONISTI CHE RIFIUTANO PAGAMENTI CON BANCOMAT O CARTA DI CREDITO

(2022-06-27)

Dal 30 giugno multe in arrivo per chi non accetterà pagamenti con carta. Scatteranno infatti le sanzioni per commercianti, artigiani e professionisti che non permetteranno ai clienti i pagamenti attraverso Pos, con bancomat o carta di credito. Il 30 giugno partiranno infatti le nuove regole che prevedono non più l’obbligo di accettare i pagamenti elettronici (che in effetti c’era già) ma anche la sanzione. L’ultimo decreto Pnrr ha infatti anticipato di sei mesi l’entrata in vigore delle multe (più volte previste ma sempre rimandate), che originariamente era prevista dal 1° gennaio 2023 e che è stata anticipata al 30 giugno 2022.

E così il 30 giugno, come da Decreto legge 36 del 30 aprile 2022 del Consiglio dei ministri (Ulteriori misure urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza PNRR), entreranno in vigore con 6 mesi di anticipo le disposizioni che, in caso di mancata accettazione da parte di esercizi commerciali, imprese e professionisti dei pagamenti con bancomat e carte di credito, prevedono una sanzione amministrativa di 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione del pagamento.

Spiega il Codacons: «Ad esempio, in caso di rifiuto di un pagamento di 100 euro tramite il Pos, il commerciante andrebbe incontro ad una sanzione da 34 euro (30 euro di ammenda fissa e 4 euro per quella variabile)».

La novità riguarderà molte figure professionali: artigiani, ristoranti e baristi, negozianti, ambulanti, professionisti quali notai, avvocati, ingegneri, geometri, commercialisti, medici, consulenti del lavoro e dentisti.

Solo nei casi di "oggettiva impossibilità tecnica" a ricevere pagamenti con carta via Pos, come problemi di connettività temporanea o malfunzionamenti tecnici dell’apparecchio non daranno seguito a sanzioni.(27/06/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07