Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 28 settembre 2022 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI CITTADINI -UCRAINA - DALL'OMS : DA OPERATORI SISTEMA SANITARIO UCRAINO SFORZI EROICI MA CON L'INVERNO ALLE PORTE INCREDIBILI SFIDE

(2022-08-24)

  "Dopo sei mesi di guerra, il sistema sanitario salvavita dell'Ucraina si prepara per un inverno impegnativo" Così Rayyan Sabet-Perry, Responsabile della comunicazione, OMS Ucraina.

"Le autorità sanitarie e l'OMS stabiliscono una strategia sul modo migliore per supportare i bisogni sanitari critici in futuro
Al termine dei sei mesi della guerra in Ucraina, il sistema sanitario del Paese, gravemente colpito ma ancora resiliente, sta facendo il punto sulle lezioni apprese nel fornire cure salvavita con il supporto dell'OMS e dei partner mentre si prepara per un inverno impegnativo.

"Sei mesi di guerra hanno avuto un impatto devastante sulla salute e sulla vita del popolo ucraino, ma nonostante le numerose sfide il sistema sanitario è riuscito a sopravvivere e fornire cure dove e quando è più necessario", ha affermato il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore dell'OMS -Generale. “Sebbene scosso, il sistema sanitario non è crollato. L'OMS continua a sostenere il Ministero della Salute ucraino per ripristinare i servizi interrotti, gli operatori sanitari sfollati e le infrastrutture distrutte, che sono essenziali non solo per la salute del popolo ucraino, ma per la resilienza e la ripresa del Paese. Ma nessun sistema può garantire una salute ottimale al suo popolo sotto lo stress della guerra, motivo per cui continuiamo a chiedere alla Federazione Russa di porre fine a questa guerra".
L'OMS ha contribuito a fornire oltre 1300 tonnellate di forniture mediche critiche in coordinamento con il Ministero della Salute e i partner, con altre in arrivo. Questi includono generatori di energia, ambulanze e forniture di ossigeno per strutture mediche; forniture per traumi e interventi chirurgici d'urgenza; e medicinali per aiutare a curare le malattie non trasmissibili (NCD).
Tuttavia, gli attacchi alla salute continuano senza sosta, con 473 attacchi verificati dall'OMS registrati nell'ultimo semestre, che hanno provocato almeno 98 morti e 134 feriti.

"L'ho già detto e lo dirò ancora e ancora: gli attacchi all'assistenza sanitaria sono irragionevoli", ha sottolineato il dottor Hans Henri P. Kluge, Direttore regionale dell'OMS per l'Europa. “Non solo sono una violazione del diritto umanitario internazionale, ma uccidono e mutilano anche civili e operatori sanitari e ostacolano o impediscono gravemente la fornitura e l'accesso all'assistenza sanitaria a coloro che ne hanno più bisogno. In mezzo all'orrore della guerra, continuiamo a testimoniare gli sforzi eroici degli operatori sanitari – compresi i molti che ho avuto il privilegio di incontrare di persona – che sono un tale vanto per la loro professione nonostante le loro sofferenze personali”.

Finora quest'anno, l'OMS ha aiutato a formare più di 9000 operatori sanitari su una serie di questioni tra cui chirurgia traumatica, vittime di massa, esposizione chimica, epidemiologia e diagnostica di laboratorio. La salute mentale è un altro obiettivo chiave. Viene fornita una formazione sulla gestione dello stress agli operatori sanitari e alla popolazione in generale su come salvaguardare la salute mentale, dato il forte aumento del disagio psicologico legato alla guerra.

"L'OMS sta intensificando i suoi sforzi con il Ministero della Salute per garantire che il personale sanitario sia preparato con le competenze necessarie per rispondere alle crescenti esigenze con l'avvicinarsi dell'inverno", ha affermato il dottor Jarno Habicht, rappresentante dell'OMS in Ucraina. “Stiamo già assistendo a gravi sfide e carenze in molte aree, con crescenti disuguaglianze nell'accesso alla salute e ad altri beni essenziali, che colpiscono, come sempre, i più vulnerabili: donne, bambini e anziani. Anche se guardiamo al momento in cui la pace sarà ripristinata, dobbiamo concentrarci sul qui e ora: i prossimi sei mesi potrebbero mettere alla prova il sistema sanitario ucraino come mai prima d'ora".

Punti salienti del sostegno dell'OMS all'Ucraina, febbraio-agosto 2022:

Collaborare con oltre 150 partner governativi, delle Nazioni Unite e della società civile attraverso l'Ucraina Health Cluster, un meccanismo di coordinamento umanitario.
Consegnate oltre 1300 tonnellate di forniture mediche.
Sostenere il coordinamento di oltre 80 équipe mediche di emergenza in Ucraina, Polonia e Repubblica di Moldova, fornendo consulenze mediche, traumi e interventi chirurgici d'urgenza e forniture per la riabilitazione e supportando le evacuazioni mediche.
Sostenere il Ministero della Salute dell'Ucraina nella creazione di tre centri sanitari nell'Ucraina occidentale , per servizi medici di emergenza ed evacuazioni mediche, garantendo il passaggio sicuro dei pazienti dall'Ucraina orientale a quella occidentale, compresi quelli malati di cancro, per il trattamento al di fuori dell'Ucraina.

Concentrarsi sui bisogni di salute mentale del personale sanitario e della popolazione civile . Dall'inizio della guerra sono state effettuate più di 12 000 consultazioni di salute psicosociale.
Formazione di oltre 9000 operatori sanitari su una serie di questioni , tra cui chirurgia traumatica, vittime di massa, esposizione chimica, epidemiologia e diagnostica di laboratorio.
Aiutare a distribuire farmaci per le malattie non trasmissibili in aree difficili da raggiungere con particolare attenzione ai più vulnerabili. Le malattie non trasmissibili erano la principale causa di malattia e morte in Ucraina anche prima della guerra.
Sostenere la continuazione della vaccinazione COVID-19 e di altri programmi di immunizzazione , tanto più critici con l'avvicinarsi dell'inverno con un previsto aumento delle infezioni respiratorie.
Rafforzare i sistemi di informazione e sorveglianza sanitaria di emergenza per consentire meglio il processo decisionale sanitario basato sull'evidenza, compresi i rapporti settimanali sulla situazione e gli aggiornamenti sulla sorveglianza, gli attacchi alla salute e l'erogazione dei servizi.(24/08/2022-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07