Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 19 aprile 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

PATRONATI ITALIANI NEL MONDO - 30 ANNI CAAF CGIL- BRUSA (PATRONATO INCA CGIL): " CONFEDERALITA' LEGAME DI TRASFORMAZIONE BISOGNI INDIVIDUALI IN ISTANZE COLLETTIVE"

(2023-03-31)

  "In un mondo del lavoro frammentato, dove la complessità del mercato del lavoro e le norme che lo governano sono di difficile lettura. Così  come lo è la legislazione che regola il sistema previdenziale, la tutela della salute nei luoghi di lavo-ro,  le misure esistenziali e sono di difficile lettura per gli attivi ed i pensionati,  le tutele individuali diventano centrali, rappresentano il punto di incontro dei diritti e della cura".
"Ovviamente, ciò vale anche per i temi fiscali e non solo, di cui si occupano i CAAF." ad evidenziarlo LORELLA BRUSA, del Collegio di Presidenza del Patronato INCA CGIL, intervenendo all'iniziativa promossa oggi, nella sede della CGIL na-zionale, in occasione dei primi 30 anni dei CAAF CGIL, che ha sottolineato come servano per affrontare tutto ciò "competenze importanti e strutturate per comprendere appieno leggi e regolamenti e per conoscere i propri diritti, a tutto tondo, per quanto attinenti a diverse titolarità".

"Quindi, per noi del Patronato, che rappresentiamo il sistema delle tutele della CGIL, la missione comune è la presa in  carico dei bisogni delle moltissime persone che si rivolgono quotidianamente alle nostre sedi. "ha affermato l'esponente del Patronato, precisando: "Per rendere concreta questa scelta da molto tempo INCA e CAAF hanno stretto accordi finalizzati a far fronte comune su particolari tematiche di attualità."  Ed ha aggiunto "Con la pandemia, così come per altri temi, questa scelta si è rivelata decisiva. Gli accordi che ne sono esitati hanno promosso a livello territoriali azioni, anche proattive, per dare alle persone, a iscritti e non iscritti, il senso di una continuità nella tutela, soprattutto nelle condizioni di necessità quali quelle provocate dalla crisi sociale, economica, occupazionale, che stiamo vivendo da ormai troppo tempo."

"Le misure promosse dai governi che si sono avvicendati in questi ultimi anni, hanno avuto ricadute importanti sulle nostre strutture territoriali, che hanno accolto molta parte della popolazione più fragile, in cerca di risposte ai propri bisogni. Tutti ricordiamo bene i giorni bui della pandemia, e ricordiamo anche come molti uffici pubblici abbiano ridotto il ricevimento del pubblico, attuando scelte organizzative legate allo smart working.

Come anche INPS osserva, i cittadini hanno spesso utilizzato la rete dei Patronati e dei CAAF per la consulenza e la richiesta delle prestazioni emergenziali.
Pienamente consapevoli di quanto fosse necessario fornire risposte integrate in una fase così complessa, CGIL, INCA e consorzio CAAF hanno promosso un protocollo nazionale di intenti che ha rappresentato un punto di svolta nella costruzione di una struttura integrata, più efficiente ed in grado di fare consulenza in una logica di sistema, a prescin-dere dal canale di ingresso.

Le declinazioni regionali dell’accordo, a partire dalle materie di RdC e REM, ci indicano la strada da percorrere insieme, guardando alle correlazioni tra le diverse attività prodotte dal sistema delle tutele individuali della CGIL quale chiave di lettura e di conseguente presa in carico delle persone, individuando anche i tanti diritti inespressi. E questo con partico-lare attenzione alla popolazione più svantaggiata, a chi più di altri sconta quella asimmetria di competenze che impedisce di fruire appieno delle opportunità offerta dal welfare pubblico purtroppo in costante, continua riduzione.

Si tratta - ha dichiarato Lorella Brusa- di " una sfida importante, che dobbiamo affrontare insieme, ben sapendo che i legami tra INCA e CAAF, pur nella sostanziale diversità di forme costitutive, sono forti e proficui, per l’oggi e per le prospettive future."

"La sinergia tra i diversi mondi, tra la tutela individuale e la tutela collettiva - ha affermato Brusa - si sta attualmente declinando in un progetto sperimentale che vedono CGIL, categorie, INCA e CAAF condividere un percorso comune che mira a rafforzare le competenze di tutti gli attori coinvolti utilizzando la leva della formazione congiunta per far crescere una rete, una modalità di lavoro integrato che renda più efficace l’azione di tutela e rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori.
La confederalità quale legame di trasformazione dei bisogni individuali in istanze collettive: questa è la cifra della progettualità che si sta sviluppando e che peraltro trova nella riflessione della Assemblea Organizzativa solidi fondamenti", ha spiegato l'esponente del Patronato INCA, evidenziando  "La guida ai bonus,  presentata in questa occasione, da la rappresentazione di come il mondo delle tutele possa fornire quegli strumenti di conoscenza e di accesso ai diritti, contrastando la tendenza alla disintermediazione che danneggia il principio dell’universalismo dei diritti. Perché certo dobbiamo fare i conti con una asimmetria di conoscenze e di informazioni, che vede una parte della popolazione svantaggiata, come si diceva poc’anzi, ma anche con una asimmetria relativa alle competenze digitali.
La digitalizzazione è un processo importante e ineludibile, accelerato dalla pandemia e su cui il PNRR ha posto obiettivi specifici, ma va accompagnata ad un ascolto delle esigenze e delle difficoltà diffuse nella popolazione, affinché questo non si traduca in arretramenti dei diritti del lavoro e della cittadinanza".

Infine, "Il protocollo recentemente sottoscritto con INPS rappresenta per noi un momento importante di riconoscimento del ruolo di partner degli Enti di Patronato, quali attori strategici in grado di offrire consulenze di qualità in una dimensione territoriale prossima e vicina ai cittadini. Ma la complementarità dei ruoli, così come affermata nel Protocollo va declinata e fatta vivere concretamente, nelle scelte e nei percorsi previsti dal testo, per garantire alle persone l’esigibilità dei diritti costituzionali. Questa è la nostra vocazione, questi i nostri valori, la strada che continueremo, insieme, a percorrere." ha ribadito l'esponente del Collegio di Presidenza del Patronato INCA CGIL, Lorella Brusa.(31/03/2023-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07